Limone e Liquirizia

Tortelloni in Brodo

Primi Piatti | 13 dicembre 2017 | By

Tortelloni in Brodo
Ci sono ingredienti che sono appositamente nati per essere uniti. Insieme riescono a creare qualcosa di straordinariamente meraviglioso ed equilibrato. E se poi aggiungiamo ingredienti non materiali, come la gioia di creare qualcosa per chi amiamo, la soddisfazione nel vedere realizzare un piatto e l’amore per ciò che facciamo, ecco che questo connubio apre la nostra anima e quella dei nostri cari. Qui il tortellino acquista una diversa forma e spessore. Una sfoglia più corposa e un formato più grande, ecco perché il nome di Tortellone. Ma voi amici potete realizzarli a vostro gradimento, magari piccoli, sottili e con un ripieno leggermente diverso come i veri e classici tortellini Emiliani. Nella nostra Famiglia è un piatto natalizio d’obbligo.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 Ps
Per la Sfoglia
  1. 300 g di Farina Tipo 1
  2. 3 Uova Intere
Per il Brodo di Carne
  1. 350 g di Manzo per Bollito
  2. 200 g di Biancostato di Pancia
  3. 2 Ossi di Manzo
  4. 1 Carota
  5. 1 Cipolla Dorata
  6. 1 Gambo di Sedano
  7. 4 Gambi di Prezzemolo
  8. Q.b. di Sale Grosso
  9. Q.b. di Olio e.v.o
  10. Qualche Grano di Pepe Nero
Per il Ripieno
  1. 150 g di Lonza di Maiale
  2. 150 g di Polpa di Vitella
  3. 100 g di Petto di Tacchino
  4. 50 g di Prosciutto Crudo
  5. 40 g di Parmigiano Grattugiato
  6. 1 Uovo Intero
  7. ½ Carota
  8. ½ Cipolla Dorata
  9. 1 Gambo di Sedano
  10. Q.b. di Sale e Pepe
  11. Q.b. di Noce Moscata
  12. Vino Bianco per Sfumare
  13. Q.b. di Brodo di Carne
  14. Q.b. di Olio e.v.o
Come Realizzare il Brodo di Carne
  1. Lavate e mondate il prezzemolo, la carota e il sedano. Tagliateli a pezzi e mettete le verdure in una pentola. Unite la cipolla sbucciata e steccata con i grani di pepe e un filo di olio.
  2. Lavate la carne, asciugatela e inseritela nella pentola con le verdure e gli ossi di manzo. Coprite con abbondante acqua fredda e fate cuocere a fiamma media fino a ridurre il brodo della metà. A questo punto aggiungete un altro litro di acqua calda, abbassate la fiamma e fate cuocere per circa 2 ore. Il brodo durante la cottura deve essere coperto per 2/3 della pentola e schiumato spesso con l’aiuto di un mestolo forato al fine di renderlo bello limpido. Quasi a fine cottura assaggiate il brodo e se necessario aggiungete del sale grosso. Spegnete la fiamma e con un mestolo scolate le verdure con le carni che potrete mangiare o utilizzare per altre preparazioni. Con un colino filtrate il brodo.
Come Realizzare il Ripieno
  1. Lavate la carne, asciugatela e tagliate a bocconcini. Lavate e mondate la carota, il sedano e la cipolla. Riducete le verdure in un trito e unitele alla carne in una pentola antiaderente. Aggiungete un filo di olio e condite di sale e pepe. Coprite e cuocete su fiamma media, fate rosolare e sfumate con del vino bianco. Portate a cottura aggiungendo poco alla volta del brodo di carne se necessario.
  2. Trasferite il composto in un robot da cucina, unite il prosciutto tagliato a piccoli cubetti e tritate insieme. Fate ora raffreddare il ripieno, unite le uova sbattute, il parmigiano grattugiato e la noce moscata. Mescolate accuratamente al fine di miscelare bene tutti gli ingredienti. Aggiustate di sale se necessario.
Come Realizzare i Tortelloni
  1. Si consiglia di effettuare la lavorazione della pasta su di un piano da lavoro ruvido, quindi in legno. Setacciate e disponete la farina a fontana sulla spianatoia, quindi sgusciatevi al centro le uova, che dovranno essere freschissime e a temperatura ambiente. Sbattete le uova aiutandovi con una forchetta, quindi, con la punta delle dita, iniziate a lavorare l’impasto prendendo man mano la farina dai bordi per portarla verso l’interno. Continuate a lavorare gli ingredienti fino a quando si saranno incorporati totalmente e l’impasto inizierà a prendere consistenza. Lavoratelo a piene mani tirandolo avanti e indietro e sbattendolo sulla spianatoia, che deve essere sempre ben infarinata.
  2. L’impasto va lavorato abbastanza velocemente e con energia, questo meccanismo sviluppa il glutine, che è fondamentale per la consistenza finale dell’impasto. Raccoglietelo formando una palla e avvolgetelo nella pellicola, facendolo riposare per almeno mezz’ora in un luogo fresco e asciutto. Il riposo non solo serve a legare tra loro gli ingredienti ma anche a dare la giusta elasticità alla massa che altrimenti la farebbe ritirare al momento di stenderla.
  3. Trascorso il tempo, riprendete il panetto, adagiate sul piano di lavoro ben infarinato e appiattitelo leggermente con le mani.
  4. Le tecniche per tirare la sfoglia sono due; il metodo classico che è quello di tirarla a mano con il mattarello o il metodo più semplice e veloce che consiste nell’utilizzare l’apposita macchinetta.
  5. Nel primo caso, schiacciate il panetto con il mattarello e stendete la pasta facendolo scorrere in tutte le direzioni dal centro verso l’esterno premendo con i palmi. All’occorrenza infarinate la sfoglia per non farla attaccare al mattarello, fino a raggiungere lo spessore desiderato che varia a secondo dei gusti.
  6. Qualora utilizziate la macchinetta, prendete una parte di pasta dal panetto, infarinatela e appiattitela leggermente con le mani. Passatela ora nella macchinetta iniziando dallo spessore maggiore e diminuendo pian piano fino a raggiungere quello desiderato. Per ogni passaggio è necessario prendere la sfoglia da un lembo, ripiegarla verso il centro e fare la la stessa cosa con l’altro.
  7. Con un coppa pasta formate ora tanti dischi della grandezza prescelta, sistemate il ripieno al centro di ogni disco e con l’indice bagnato, inumidite il bordo di pasta. Ripiegate il disco a metà su se stesso e premendo con i polpastrelli sigillate bene i bordi. Unite poi le estremità intorno a un dito della mano. Fate attenzione a non far rimanere dell’aria all’interno del tortello, questo perché in cottura tenderà a gonfiarsi e a dilatarsi, per poi afflosciarsi al cuore, una volta scolatoa. Nel realizzarli adagiateli su vassoi infarinati.
  8. Tuffateli nel brodo di carne portato a bollore, cuocete e servite immediatamente.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Segnaposto Natalizi con le Mele

Segnaposto Natalizi con le Mele
Deliziosi segnaposto per la vostra tavola natalizia. Colorati, di effetto e semplici da realizzare. Scegliete delle belle mele dal colore rosso intenso, di una dimensione idonea e soprattutto che abbiano una forma adatta con la capacità di restare perfettamente dritte. Vedrete lo stupore dei vostri ospiti.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 Segnaposto
  1. 4 Mele Rosse
  2. 250 g di Zucchero Semolato
  3. 125 g di Glucosio
  4. 50 g di Acqua
  5. Q.b. di Colorante Rosso in Gel
  6. Q.b. di Pasta di Zucchero
Vi occorre inoltre
  1. Stampini a Forma di Stella
  2. Nastro Rosso
  3. Bastoncini di Legno o Plastica
  4. Pennarello Nero
Procedimento
  1. Prendete la pasta di zucchero e adagiate su di un piano da lavoro spolverizzato di zucchero a velo. Con l'aiuto di un matterello stendete fino a raggiungere lo spessore di 2-3 mm. Realizzate le vostre decorazioni con gli appositi stampini. Per quanto riguarda le piccole palline, io ho utilizzato una cannuccia, ho premuto sulla pasta e poi dal lato opposto ho soffiato per farla fuoriuscire. Lasciate all'aria senza coprirle in modo da farle seccare.
  2. Lavate e asciugate le mele. In un pentolino miscelate lo zucchero, il glucosio, l'acqua e il colorante in gel. Portate su fuoco a fiamma media fino a raggiungere la temperatura di 120°C. Spegnete e togliete dai fuochi.
  3. Nel frattempo staccate il picciolo alle mele e infilzatele con un bastoncino.
  4. Quando lo sciroppo avrà raggiunto la temperatura di 105°C, prendete le vostre mele e ruotatele nel caramello. Adagiatele su una placca rivestita di carta forno. Attenzione a non immergere le mele ad una temperatura diversa, se più alta si creeranno delle bolle, se più bassa, si accumulerà troppo caramello intorno alla vostra frutta. Lasciate raffreddare e riposare per almeno 1 ora e 1/2. Solo quasi alla fine attaccate le vostre decorazioni. Con un pennarello scrivete i nomi dei commensali sulla stella che andrete ad attaccare tramite colla a caldo sul bastoncino. Rifinite con un nastrino rosso.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Amaretti Morbidi Al Pistacchio

Amaretti Morbidi Al Pistacchio
Eccoci qua Amici, con un altro “Regalo da Mangiare “, pochi ingredienti per un pasticcino dal profumo intenso e un sapore che regala emozioni. Lo scorso anno per le feste natalizie vi avevo proposto gli Amaretti con Gocce di Cioccolato e Profumo di Arancia, quest’anno invece ho voluto realizzarli morbidi al gusto di Pistacchio. Che dire….solo due parole….straordinariamente Sublimi !! Potete inserirli all’interno di una scatola di latta e adagiarli su dei pirottini per poi regalarli. Inoltre in questo modo si mantengono per lungo tempo. Se avete la possibilità di realizzarli alcuni giorni prima di essere consumati, il gusto ne guadagnerà.
Write a review
Print
Ingredienti per circa 25 pz
  1. 175 g di Mandorle Pelate
  2. 20 g di Mandorle Amare
  3. 190 g di Zucchero Semolato
  4. 60 g di Albumi a Temperatura Ambiente
  5. 40 g di Pistacchi Sgusciati
  6. Scorza grattugiata di 1 Limone non Trattato
  7. 80 g di Farina di Pistacchi
  8. Q.b. di Zucchero a Velo
Procedimento
  1. Riducete in granella i pistacchi sgusciati.
  2. In un mixer raffinate i due tipi di mandorle fino ad ottenere una farina, aggiungete poi lo zucchero con la farina di pistacchi e raffinate insieme.
  3. Trasferite il composto in una ciotola, unite la scorza grattugiata del limone, la granella di pistacchi e l'albume poco alla volta. Mescolate e amalgamate bene tutti gli ingredienti. Coprite con della pellicola e fate riposare il composto in frigorifero per almeno sei ore o meglio una notte intera.
  4. Trascorso il tempo, prendete il composto e adagiate su di un piano da lavoro spolverizzato con zucchero a velo. Dategli la forma che più desiderate e ripassateli in abbondante zucchero a velo. Adagiate su una placca rivestita di carta forno e cuocete a 240° C in forno statico e preriscaldato per circa 4/5 minuti. Sfornate e fate raffreddare completamente. Il tempo di cottura naturalmente varia in base alla tipologia di forno, alla forma e alla grandezza dei vostri amaretti.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Ciambella agli Agrumi, Zucca e Cannella

Ciambella agli Agrumi, Zucca e Cannella
Oggi fa decisamente freddo e quando è così, adoro il calore del forno acceso e il profumo di un dolce che ci scaldi il cuore. Una ciambella dai gusti invernali, da una dolcezza equilibrata e soprattutto adatta in ogni momento della giornata. Agrumi, Zucca e Cannella, un connubio davvero da provare.
Write a review
Print
Ingredienti
  1. 250 g di Polpa di Zucca Cruda
  2. 100 ml di Olio di Girasole
  3. 80 ml di Latte Fresco
  4. 200 g di Zucchero Semolato
  5. 4 Uova Intere
  6. 400 g di Farina 00
  7. 1 Bustina di Lievito per Dolci
  8. 1 Pizzico di Sale
  9. 100 g di Ricotta Fresca
  10. Scorza grattugiata di 1 Limone non Trattato
  11. Scorza grattugiata di 1 Arancia non Trattata
  12. Succo di 1/2 Arancia
  13. Q.b. di Cannella in Polvere
Procedimento
  1. Tagliate a piccoli pezzetti la zucca, trasferite in un bicchiere da mixer e frullate insieme con l'olio, il latte, la ricotta e la buccia degli agrumi grattugiata, ottenendo così una purea morbida.
  2. In una ciotola, montate le uova con lo zucchero, aggiungete al composto la purea di zucca e continuando a mescolare unite la farina con il lievito precedentemente setacciate. Per ultimo incorporate anche la cannella, il pizzico di sale, la scorza grattugiata degli agrumi, il succo dell'arancia e mescolate bene per amalgamare tutti gli ingredienti.
  3. Imburrate e infarinate il vostro stampo, versate il composto e cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 40 minuti (fate sempre la prova stecchino ) .
  4. Sfornate, fate raffreddare e servite.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Bocconcini di Tacchino Marinati in Crosta Croccante

Secondi Piatti | 9 dicembre 2017 | By

Bocconcini di Tacchino Marinati in Crosta Croccante
Mi sono detta: Tiziana, perché non fare dei bocconcini di tacchino, rendendoli pieni di sapore grazie ad una marinatura fatta di buoni profumi ? Che abbia un gusto vincente per grandi e piccoli ? e perché non avvolgerli in una crosta croccante che renda il tutto ancora più straordinariamente buono ? Eccoli qua, detto fatto, e se vi viene voglia di farli, mi raccomando porzioni abbondanti che vanno a ruba !!! Potete utilizzare a vostro piacere anche della carne di pollo, io preferisco il tacchino in quanto resta più morbido e succulento. La marinatura e la crosta croccante resa grazie alla panatura, farà in modo che i succhi della carne restino tutti al propio interno. Mi raccomando attenetevi alla temperatura di cottura indicata, altrimenti rischiate di compromettere la morbidezza della carne.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 700 g di Petto di Tacchino Intero
  2. Succo di 1 Limone e 1/2
  3. 2 Spicchi di Aglio in Camicia
  4. 2 Rametti di Rosmarino
  5. 5 Cucchiai di Olio e.v.o
  6. 1 Cucchiaino di Paprika Dolce
  7. 2 Cucchiaini di Senape
  8. 2 Cucchiai di Salsa di Soia
  9. 60 g di Pan Grattato
  10. 60 g di Farina di Mais
  11. Q.b. di Sale e Pepe
Procedimento
  1. Tagliate il Petto di Tacchino a piccoli cubetti e trasferiteli in una ciotola capiente. Unite il succo di limone, l'aglio in camicia, i rametti di rosmarino, la paprika, la senape e la salsa di soia. Condite con olio, sale e pepe. Mescolate accuratamente al fine di miscelare bene tutti gli ingredienti.
  2. Coprite con pellicola e lasciate marinare in frigo per almeno sei ore. Se avete la possibilità, lasciatelo riposare per un giorno intero.
  3. Trascorso il tempo, togliete dal frigo ed eliminate dalla marinatura i rametti di rosmarino e i spicchi di aglio. A parte, in una ciotola miscelate il pan grattato con la farina di mais. Tuffatevi i vostri bocconcini e aiutandovi con le mani fate aderire bene la panatura. Adagiate su una placca rivestita di carta forno e cuocete in forno preriscaldato a 200°C per circa 45 minuti o comunque fino a doratura. Servite caldi con un filo di olio a crudo.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/