Limone e Liquirizia

Tagliolini di Melanzane

 

Tagliolini di Melanzane
Li ho appena mangiati e sono veramente buoni. Ho preso questa ricetta da un giornale, incuriosita per lo più dalla forma data alle melanzane e piuttosto scettica devo dire sul gusto finale.....invece credetemi che vale propio la pena farli.
Write a review
Print
Ingredienti ( per 4 ps )
  1. 2 Melanzane
  2. 250 g di Pomodori Pachino
  3. 1 Spicchio di Aglio
  4. 2 Rametti di Timo
  5. 1 Cucchiaio di Zucchero
  6. Q.b. di Olio evo
  7. Q.b. di Ricotta salata
  8. Q.b di Sale
Preparazione
  1. Lavate i pomodorini, tagliateli a metà e adagiateli su una teglia rivestita di carta forno. Condite con olio e sale, profumate con il timo e spolverizzate la superficie con lo zucchero semolato.
  2. Infornate in forno preriscaldato a 180° C per circa 40 minuti.
  3. Nel frattempo lavate e sbucciate le melanzane. Tagliatele a fettine dello spessore di circa 1/2 cm, e poi per la loro lunghezza a formare tanti tagliolini.
  4. In una padella fate rosolare lo spicchio d'aglio con un filo di olio, unite le melanzane, salate e portate a cottura.
  5. Unite ora i pomodorini e fate saltare il tutto per qualche secondo.
  6. Impiattate e spolverizzate con della ricotta salata.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Marmellata di Pompelmi Gialli, Zenzero e Fiori di Lavanda

Marmellata di Pompelmi Gialli, Zenzero e Fiori di Lavanda
Questa marmellata è ottima gustata con formaggi stagionati, versata nello yogurt per insaporirlo, dosata sul gelato per guarnirlo e infine spalmata sulle brioches o fette biscottate del mattino.
Write a review
Print
Prep Time
35 min
Cook Time
1 hr 30 min
Total Time
2 hr 5 min
Prep Time
35 min
Cook Time
1 hr 30 min
Total Time
2 hr 5 min
Ingredienti
  1. 2 Kg di Pompelmi Gialli
  2. 1 Kg di Zucchero
  3. 1 cucchiaino scarso di fiori di lavanda essiccati edibili
  4. 1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
  5. 2 mele
Procedimento
  1. Sbucciate i Pompelmi pelandoli a vivo, tagliateli a pezzettini e versate in una pentola di acciaio dal doppio fondo
  2. Unite i restanti ingredienti: zucchero, fiori di lavanda, zenzero e le mele pelate e tagliate a tocchetti. Portate a bollore con fuoco basso, girando e schiumando al bisogno.
  3. A metà cottura frullate la marmellata con un mixer ad immersione e poi portate a cottura facendo il test della goccia ( Mescolate la marmellata con un cucchiaio di legno, poi estraetelo e lasciatelo raffreddare leggermente. Lasciate cadere una goccia di marmellata sul piattino: se pronta la goccia sarà viscosa e faticherà a cadere dal cucchiaio. Se la marmellata scende velocemente significa che non è ancora pronta )
  4. Versate la confettura in vasetti precedentemente sterilizzati, chiudete, capovolgete e fate raffreddare.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Confettura di Fragole

Confettura di Fragole
Finalmente è arrivata la stagione delle Fragole !!! Frutto di una eccellente fonte di vitamina C; si dice che abbia origini antichissime e che sia nato in Francia. Il frutto dolce e succoso è il protagonista di tante ricette. Una di queste è la confettura, ottima da spalmare su una crostata, una brioches o del pane tostato. Possiamo insaporirci dello yogurt o colarla sul gelato.
Write a review
Print
Ingredienti
  1. 1 Kg di Fragole mature
  2. 350 g di zucchero
  3. Il succo di un limone
Procedimento
  1. Togliete eventuali parti ammaccate dalle fragole, lavate con acqua fredda e lasciatele asciugare bene.
  2. Privatele ora del picciolo, e unendole in una ciotola tagliatele a pezzettini.
  3. Unite il succo del limone e lo zucchero; mescolate, coprite con pellicola e fate riposare in frigo per almeno 4 ore.
  4. Versate le fragole in una pentola di acciaio dal doppio fondo e ponete sul fuoco. Fate cuocere la confettura e schiumatela se necessario fino a quando non sarà pronta, facendo il test della goccia ( Mescolate la confettura con un cucchiaio di legno, poi estraetelo e lasciatelo raffreddare leggermente. Lasciate cadere una goccia di confettura sul piattino: se pronta la goccia sarà viscosa e faticherà a cadere dal cucchiaio. Se la marmellata scende velocemente significa che non è ancora pronta )
  5. Versate la confettura in vasetti precedentemente sterilizzati, chiudete, capovolgete e fate raffreddare.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Pane senza Glutine

 

Pane senza Glutine
Dedico questa ricetta alla mia vicina di rimpetto che alcune sere fa' dai terrazzi delle nostre cene estive mi disse " trovami una buona ricetta per del pane senza glutine per favore "....eccola !!! Buono e profumato, talmente buono che ha ingannato anche il mio Amore; tornato tardi dal lavoro e con la tavola apparecchiata, assaggia una fetta di pane ed esordisce " Accidenti che bontà !!!" Immaginate la mia soddisfazione, quindi ecco questo pane non è solo per celiaci ma anche per ognuno di noi che amiamo mangiare il pane. Ahhhh...dimenticavo....è piaciuto molto anche alla mia vicina e purtroppo per lei pure a suo marito 🙂 .
Write a review
Print
Prep Time
25 min
Cook Time
40 min
Total Time
1 hr 5 min
Prep Time
25 min
Cook Time
40 min
Total Time
1 hr 5 min
Ingredienti
  1. 500 g di preparato per pane senza glutine ( io ho usato e vi consiglio il preparato AC senza glutine della Conad )
  2. 200 g di farina di riso + quella occorrente per il piano di lavoro
  3. 400 g circa di acqua tra i 21 a max 24 gradi ( se non avete il termometro da cucina considerate che la nostra temperatura corporea è di 36 gradi pertanto al tatto l' acqua dovrà risultare un po' fredda )
  4. 15 g lievito di birra
  5. 25 g olio evo
  6. 12 g di sale
  7. Semini per decorare a piacere
Preparazione
  1. Versate e miscelate le farine nella ciotola della planetaria utilizzando la frusta k o in una ciotola normale per chi non ha l' impastatrice.
  2. Iniziate a lavorare aggiungendo a filo l' acqua con il lievito sciolto all' interno e quando si sarà assorbita del tutto versate l' olio anche esso a filo. Per ultimo incorporate il sale.
  3. Lavorate l' impasto ancora per qualche minuto. Trasferitelo ora su un piano di lavoro abbondantemente infarinato ( questo impasto risulta piuttosto appiccicoso pertanto se necessario ungete anche le mani con dell'olio ) e dividetelo in 5 palline di pari peso.
  4. Ungete uno stampo da plumcake da 33 x 8cm, alternate le palline, coprite con un panno umido e fate lievitare fino al raddoppio. Spennellate la superficie con dell'olio e mettete sopra i semini a piacere.
  5. Infornate a forno statico e preriscaldato a 210 gradi con un pentolino di acqua bollente riposto nella parte bassa del forno per i primi 10 minuti, togliete il pentolino e continuate la cottura per altri 30 minuti circa. Sfornate, fate raffreddare completamente e poi togliete dallo stampo.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Risotto alla Crema di Rucola e Porri su Colata di Scamorza

Risotto alla Crema di Rucola e Porri su Colata di Scamorza
Oggi sono felice ed ispirata. Ho creato questa ricetta da un sapore unico e con un gusto particolare dato dall'accostamento della Rucola con la crema di Scamorza. E poi ci sono i filetti di Porro fritti che sono come la ciliegina sulla torta !!! Un primo piatto che dovete assolutamente provare
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 360 g di Riso Carnaroli
  2. 160 g di Rucola
  3. 210 g di Porro pulito
  4. 200 g di Scamorza
  5. 160 ml di Latte
  6. 80 ml di Panna da cucina
  7. Vino bianco per sfumare
  8. Olio evo, sale q.b
  9. Olio di Arachidi per friggere q.b
Preparazione
  1. Lavate la Rucola e sbollentatela in acqua salata.
  2. Nel frattempo fate sciogliere a bagnomaria per 30 minuti la scamorza tagliata a cubetti, il latte e la panna.
  3. In una padella mettete ad appassire 50 g di Porro precedentemente lavato e pulito avendo cura di utilizzare solo la parte bianca.
  4. Scolate la rucola tenendo da parte l' acqua di cottura; trasferitela in una ciotola insieme al porro appassito e poco olio. Riducete in crema con l'utilizzo di un frullatore ad immersione.
  5. Prendete ora un tegame e versate un filo di olio; fate tostare il riso, sfumate con il vino bianco e portate a cottura aggiungendo poco alla volta l'acqua della rucola precedentemente messa da parte.
  6. Cinque minuti prima di togliere il riso dal fuoco aggiungete la crema di rucola e aggiustate di sale.
  7. A parte scaldate l'olio di arachidi e quando sarà arrivato a temperatura friggete il restante porro tagliato a striscione e infarinato. Adagiatelo poi su carta assorbente.
  8. Io ho servito versando in un piatto da portata la colatura di scamorza, messo sopra il riso con l'aiuto di un coppa pasta e rifinito con le striscione di porro fritto.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/