Limone e Liquirizia

Bucatini in Crema di Cavolfiore, Crumble di Pangrattato e Alici con Filetti di Mandorle Tostate

Primi Piatti | 29 settembre 2016 | By

 

Bucatini in Crema di Cavolfiore, Crumble di Pangrattato e Alici con Filetti di Mandorle Tostate
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 320 g di Bucatini n° 15
  2. 1 Cavolfiore
  3. 4 Cucchiai colmi di Pangrattato
  4. 15 Filetti di Alici sott'olio
  5. 25 g di Mandorle pelate
  6. Olio evo
  7. Sale e Pepe q.b.
Preparazione
  1. Portate a bollore abbondante acqua salata e accendete il forno a una temperatura di 160 °C.
  2. Pulite il cavolfiore, eliminate i gambi, dividetelo in cimette e lessatelo. Scolate, condite con olio, aggiustate di sale e pepe e frullate il composto con un mixer ad immersione fino ad ottenere una crema liscia. Trasferite in una pentola capiente e lasciate da parte.
  3. Nel frattempo in una padella calda versate il pangrattato con le alici sminuzzate finemente, tostate il tutto fino a doratura mescolando di continuo.
  4. Riducete a filetti anche le mandorle e tostate in forno già preriscaldato.
  5. Cuocete ora i bucatini e scolate al dente.
  6. Utilizzate dell'acqua di cottura per rendere morbida e vellutata la vostra crema di cavolfiore.
  7. Accendete il fuoco sotto la pentola e trasferiteci i bucatini, amalgamate per qualche secondo.
  8. Spengete e servite in un piatto da portata spolverizzando sopra il crumble di pangrattato e alici e le mandorle a lamelle.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

XVIII Festival Nazionale Primi Piatti

Eventi | 29 settembre 2016 | By

Salve a tutti…..per chi fosse interessato a questo evento culinario invio alcune informazioni. 
Festival Nazionale dei Primi Piatti.
Foligno si prepara ad accogliere la 18esima edizione del Festival Primi d’Italia, l’unica e rinomata manifestazione che celebra la cultura dei primi piatti in tavola.
Dal 29 Settembre al 2 Ottobre 2016, l’intero centro storico di Foligno sarà coinvolto e animato dalle numerose iniziative legate al festival, per quattro giorni di degustazioni, lezioni di cucina, dimostrazioni di grandi Chef, ma anche momenti di spettacolo e di intrattenimento.
Se la pasta è certamente regina della kermesse, spazio anche a riso, gnocchi, ravioli, zuppe, polenta e a tutti quei prodotti agroalimentari comunque indispensabili per la creazione di gustosi e ricchi primi piatti.
Un universo di degustazioni continuative e di cultura alimentare, dove tutte le vie portano al gusto promuovendo a tutto tondo la cultura del primo piatto in tavola.
Foligno si riscopre in veste di Villaggio del Gusto, con un percorso enogastronomico che attraversa i suggestivi luoghi del centro storico lungo i vari punti di degustazione appositamente organizzati. Oltre cento ricette per degustazioni o menu’ di primi, con piatti per tutti i gusti serviti no-stop in modo continuo. Cucine a cielo aperto per cuochi e chef stellati che saranno coinvolti in cooking class e lezioni dimostrative, con proposte di menu’ di primi piatti in abbinamento a vini tutti da scoprire, per il piacere di occhi e palato.
Non mancherà l’allestimento di mostre-mercato a tema: La Boutique della Pasta a Piazza della Repubblica, Le Eccellenza del Gusto a Piazza Matteotti con i migliori prodotto enogastronomici tipici locali, Sapori & Delizie nella Corte di Palazzo Trinci dedicata a piante aromatiche e spezie, lo spazio Gluten Free al Villaggio Gluten Free dove trovare e acquistare tantissimi prodotti senza glutine, tra gusto e salute.
Dedicata ad un pubblico di gourmet e appassionati, la 18esima edizione della Kermesse mette sul piatto un tripudio di qualità e prelibatezze, un parterre di Chef stellati del calibro di Gianfranco Vissani, Gennaro Esposito, Mauro Uliassi, Emanuele Mazzella e Riccardo Agostini tra i tanti, che proporranno piatti dal sapore siderale, frutto della loro sconfinata fantasia ed esperienza; sarà l’edizione delle stelle e non solo ai fornelli: tante le celebrità presenti a I Primi d’Italia tra cui la foodblogger Sonia Peronaci, l’intramontabile Anna Moroni, la figlia d’arte Liliana de Curtis, la frizzante Mara Venier e poi Cinzia Leone, Antonella Elia, Vittorio Sbargi e Teo Teocoli.
Per maggiori informazioni e per conoscere il programma 2016 definitivo della manifestazione, visita il sito ufficiale dell’evento!

Polpette Saporite con Contorno di Piselli

Secondi Piatti | 29 settembre 2016 | By

 

Polpette Saporite con contorno di Piselli
Tutti le adoriamo e non esiste una ricetta codificata. Parlo delle Polpette che esistono in mille varianti: di carne, di pesce, con verdure, di pane e solitamente fatte utilizzando gli avanzi a disposizione. Io ho voluto renderle più gustose usando della carne di maiale fresca, mischiata con un salume e cotte in padella dopo averle infarinate. In questo modo e realizzando delle polpette non troppo grandi, tutti i sapori resteranno al loro interno senza disperdersi e cuoceranno meglio restando morbide.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 200 g Carne di Maiale macinata non troppo grassa ( io ho utilizzato un pezzo di arista )
  2. 100 g di Salsiccia fresca di Maiale
  3. 80 g di Mortadella in una unica fetta
  4. 25 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  5. 2 Uova Intere
  6. 75 g di Spinaci lessati e strizzati
  7. 100 g di Pangrattato
  8. 1 Spicchio di aglio
  9. 300 g di Passata di Pomodoro
  10. 200 g di Piselli surgelati
  11. Farina q.b.
  12. Sale e Pepe q.b.
  13. Olio evo
Preparazione
  1. Ponete in un mixer la carne macinata, le salsicce private della loro pelle, i spinaci lessati e il parmigiano grattugiato; fate amalgamare bene tutti gli ingredienti e poi trasferite il composto in una ciotola.
  2. Aggiungete le uova sbattute, il pangrattato, la mortadella tagliata a piccoli cubetti e condite con sale e pepe.
  3. Iniziate ad impastare con le mani finché gli ingredienti risulteranno ben legati tra di loro.
  4. Coprite con pellicola e fate riposare in frigorifero per almeno trenta minuti.
  5. Trascorso il tempo togliete dal frigo, inumiditevi le mani con acqua fredda e iniziate a modellare con il palmo le vostre polpette.
  6. Rotolatele nella farina precedentemente distribuita su un largo piatto e adagiatele in una padella capiente con 3/4 cucchiai di olio.
  7. Accendete il fuoco tenendolo piuttosto basso e fate rosolare su entrambi i lati cercando di girarle una volta soltanto.
  8. A questo punto aggiungete uno spicchio di aglio in camicia ( che a fine cottura toglierete dal piatto ) la passata di pomodoro e i piselli surgelati. Regolate di sale e cuocete per circa 40 minuti a fuoco medio.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Focaccia con Farina di Grano Saraceno e Cipolle Rosse di Tropea

 

Focaccia con Farina di Grano Saraceno e Cipolle Rosse di Tropea
La Cipolla di Tropea; meraviglioso ortaggio originario della Calabria dal sapore dolce, delizioso, talmente buona che si dica la Regina Elisabetta ogni anno se ne faccia mandare una bella scorta. In realtà si dovrebbe chiamare Cipolla di Nicotera o Amantea le due località dove viene effettivamente coltivata, il nome di Tropea lo prende dalla stazione da cui partiva per essere poi distribuita in altri luoghi. Questo bulbo oltre ad avere delle grandi proprietà benefiche essendo un antisclerotico e quindi portare beneficio al cuore e alle arterie è uno degli aromi più utilizzati nelle cucine di tutto il mondo. Ottima per realizzare zuppe, frittate, marmellate e altro ancora. In questa ricetta la troviamo protagonista in una focaccia dal gusto un pò particolare per l'utilizzo della farina di grano saraceno.
Write a review
Print
Ingredienti per realizzare due focacce da 34 cm di diametro
  1. 300 g di Farina Integrale di Grano Saraceno
  2. 450 g di Farina Tipo 1
  3. 1 Cucchiaino di Sale
  4. 17 g di Lievito di Birra
  5. 100 ml di Olio evo
  6. 250 g di Cipolle Rosse di Tropea
  7. 3 Rametti di Timo fresco
  8. 450 ml circa di acqua a temperatura ambiente
  9. 4 Cucchiai di Aceto di Vino Bianco
  10. q.b. di Olio evo e Sale per condire le Cipolle
  11. q.b. di Sale Grosso
Procedimento
  1. In una ciotola setacciate le farine e il sale, create una fontana ed inserite al centro il lievito sbriciolato, 80 ml di olio, 100 g di cipolle affettate finemente e 2 rametti di timo fresco.
  2. Iniziate ad amalgamare e quando il composto assumerà un aspetto sbriciolato versate l'acqua poco alla volta. Mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
  3. Trasferite l'impasto ottenuto sulla spianatoia e lavorate energicamente per qualche minuto.
  4. Oliate una terrina, adagiatevi l'impasto e fate lievitare fino al raddoppio-1 ora e mezzo circa.
  5. Trascorso il tempo, prendete l'impasto in mano , sgonfiatelo leggermente per togliere l'aria, dividetelo a metà e adagiatelo sui stampi leggermente untati. Stendete con le mani, coprite con un panno e lasciate lievitare ancora per 30 minuti.
  6. Scoprite l'impasto e formate con le dita dei piccoli buchi, versate l'olio rimasto affinché vada nelle piccole pozze e spolverizzate con il sale grosso. Coprite ancora e fate lievitare di nuovo per 30 minuti.
  7. Cuocete in forno preriscaldato a 200 ° per circa 20 minuti o comunque fino a doratura.
  8. Nel frattempo affettate le restanti cipolle e fatele appassire in padella per circa 20 minuti insieme all'aceto, a 4 cucchiai di acqua, un pizzico di sale, un filo di olio e il timo restante.
  9. Sfornate, fate intiepidire e al momento di servire coprite con le cipolle calde cotte in padella.
  10. Naturalmente i tempi di lievitazione possono variare a secondo della temperatura esterna.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Torta di Frolla Ripiena con Crema Pasticcera, Amaretti e Pesche Sciroppate

Torte | 23 settembre 2016 | By

 

 

 

 

 

Torta di Frolla Ripiena con Crema Pasticcera, Amaretti e Pesche Sciroppate
Ciò che rende speciale questa torta è sicuramente il profumo che ci regalano gli amaretti. Abbinati ad una frolla croccante, una crema vellutata e il sapore unico delle pesche sciroppate, ne esce un connubio goloso e aromatico. Questi biscotti originari della città di Saronno sono semplicemente realizzati con tre ingredienti: zucchero, albume e armelline. Quest'ultime sono il seme interno del nocciolo dell'albicocca o della pesca. Hanno un retrogusto amarognolo e in genere il loro uso è limitato nella pasticceria come essenza per aromatizzare in quanto contengono amigdalina, una sostanza che se consumata in alte dosi risulta tossica. Pertanto mangiatele con parsimonia mi raccomando.
Write a review
Print
Ingredienti per uno stampo da 26 cm di diametro
Ingredienti per la Frolla
  1. 500 g di Farina 0
  2. 200 g di Zucchero semolato
  3. 200 g di Burro a temperatura ambiente
  4. 2 Uova intere
  5. 10 g di Lievito per dolci
  6. Semi di 1/2 Baca di Vaniglia
  7. 1/2 Limone spremuto
Ingredienti per la Crema Pasticcera
  1. 2 Tuorli
  2. 1 Uovo intero
  3. 60 g di Farina 0
  4. 20 g di Fecola di Patate
  5. 1/2 Litro di Latte fresco
  6. Succo e Scorza grattugiata di 1/2 limone non trattato
  7. 150 g di Zucchero
  8. Semi di mezza Bacca di Vaniglia
Ingredienti per il Ripieno
  1. 650 g di Pesche Sciroppate sgocciolate e tamponate con carta da cucina ( questo procedimento è importante per far si che la frolla non si inumidisca eccessivamente )
  2. 120 g di Amaretti Sbriciolati
  3. Vi occorre inoltre Zucchero a Velo per decorare
Preparazione
Procedimento per realizzare la Frolla
  1. Su una spianatoia miscelare la farina setacciata con lo zucchero, il lievito e i semi di vaniglia.
  2. Inserire il burro a pezzettini e amalgamare. Otterrete un impasto piuttosto sabbioso, unite ora le uova e a seguire il limone spremuto.
  3. Lavorate velocemente, coprite con pellicola e lasciate riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Procedimento per realizzare la Crema Pasticcera
  1. In una ciotola montate le uova, i tuorli e lo zucchero usando se possibile una frusta elettrica.
  2. Aggiungete poi la farina e la fecola setacciate, continuate ora a mescolare con una frusta manuale e infine unite la scorza e il succo del limone.
  3. Quando il composto risulta omogeneo versate a filo il latte ben caldo a cui avrete unito la bacca di vaniglia.
  4. Ponete sul fuoco e continuate a mescolare fino a quando la crema non sarà pronta.
  5. Coprite subito con della pellicola a contatto e lasciate raffreddare.
Procedimento per realizzare la torta
  1. Prendete l'impasto della frolla dal frigo e su un piano di lavoro lavorate per qualche secondo.
  2. Stendete fino a formare un disco dello spessore di 3 millimetri circa.
  3. Imburrate lo stampo, arrotolate la frolla sul mattarello e srotolatela sullo stampo. Fate aderire bene il fondo e i bordi pressando con le dita ed eliminate la pasta in eccesso che userete per realizzare la copertura superiore.
  4. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e versate la crema livellandola su tutta la superficie.
  5. Cospargete gli amaretti sbriciolati e terminate mettendo le pesche sciroppate a giro.
  6. Prendete la frolla avanzata, ottenete con il mattarello un disco e chiudete la torta.
  7. Infornate a 180° in forno preriscaldato per circa 40 minuti o comunque fino a doratura.
  8. Sfornate, fate raffreddare e spolverizzate con lo zucchero a velo.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/