Limone e Liquirizia

Focaccia con Farina di Grano Saraceno e Cipolle Rosse di Tropea

 

Focaccia con Farina di Grano Saraceno e Cipolle Rosse di Tropea
La Cipolla di Tropea; meraviglioso ortaggio originario della Calabria dal sapore dolce, delizioso, talmente buona che si dica la Regina Elisabetta ogni anno se ne faccia mandare una bella scorta. In realtà si dovrebbe chiamare Cipolla di Nicotera o Amantea le due località dove viene effettivamente coltivata, il nome di Tropea lo prende dalla stazione da cui partiva per essere poi distribuita in altri luoghi. Questo bulbo oltre ad avere delle grandi proprietà benefiche essendo un antisclerotico e quindi portare beneficio al cuore e alle arterie è uno degli aromi più utilizzati nelle cucine di tutto il mondo. Ottima per realizzare zuppe, frittate, marmellate e altro ancora. In questa ricetta la troviamo protagonista in una focaccia dal gusto un pò particolare per l'utilizzo della farina di grano saraceno.
Write a review
Print
Ingredienti per realizzare due focacce da 34 cm di diametro
  1. 300 g di Farina Integrale di Grano Saraceno
  2. 450 g di Farina Tipo 1
  3. 1 Cucchiaino di Sale
  4. 17 g di Lievito di Birra
  5. 100 ml di Olio evo
  6. 250 g di Cipolle Rosse di Tropea
  7. 3 Rametti di Timo fresco
  8. 450 ml circa di acqua a temperatura ambiente
  9. 4 Cucchiai di Aceto di Vino Bianco
  10. q.b. di Olio evo e Sale per condire le Cipolle
  11. q.b. di Sale Grosso
Procedimento
  1. In una ciotola setacciate le farine e il sale, create una fontana ed inserite al centro il lievito sbriciolato, 80 ml di olio, 100 g di cipolle affettate finemente e 2 rametti di timo fresco.
  2. Iniziate ad amalgamare e quando il composto assumerà un aspetto sbriciolato versate l'acqua poco alla volta. Mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
  3. Trasferite l'impasto ottenuto sulla spianatoia e lavorate energicamente per qualche minuto.
  4. Oliate una terrina, adagiatevi l'impasto e fate lievitare fino al raddoppio-1 ora e mezzo circa.
  5. Trascorso il tempo, prendete l'impasto in mano , sgonfiatelo leggermente per togliere l'aria, dividetelo a metà e adagiatelo sui stampi leggermente untati. Stendete con le mani, coprite con un panno e lasciate lievitare ancora per 30 minuti.
  6. Scoprite l'impasto e formate con le dita dei piccoli buchi, versate l'olio rimasto affinché vada nelle piccole pozze e spolverizzate con il sale grosso. Coprite ancora e fate lievitare di nuovo per 30 minuti.
  7. Cuocete in forno preriscaldato a 200 ° per circa 20 minuti o comunque fino a doratura.
  8. Nel frattempo affettate le restanti cipolle e fatele appassire in padella per circa 20 minuti insieme all'aceto, a 4 cucchiai di acqua, un pizzico di sale, un filo di olio e il timo restante.
  9. Sfornate, fate intiepidire e al momento di servire coprite con le cipolle calde cotte in padella.
  10. Naturalmente i tempi di lievitazione possono variare a secondo della temperatura esterna.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/