Limone e Liquirizia

Pane con Zucca e Porri

 

 

Pane con Zucca e Porri
Salve gente, alcuni giorni fa mi sono divertita a realizzare questo pane a forma di zucca. Avevo visto alcune immagini su Facebook e me ne sono subito innamorata. Io però non mi sono fermata solo alla forma della zucca ma anche al sapore. Ho voluto cuocere la polpa con il porro e un rametto di rosmarino per dargli profumo, messo poi il tutto nel nostro impasto da pane. La trovo un' idea carina per la tavola di Halloween che si sta' avvicinando. Morbido, profumato e davvero gustoso.
Write a review
Print
Ingredienti
  1. 850 g Farina tipo 1 o Farina Integrale
  2. 300 g di Zucca Gialla Pulita
  3. 100 g di Porro Pulito
  4. 2 Rametti di Rosmarino
  5. 20 g di Lievito di Birra
  6. 1 Cucchiaino di Zucchero
  7. 1 Cucchiaino di Sale
  8. Q.b. di Olio e.v.o.
  9. Q.b. di Sale e Pepe
  10. Q.b. di Acqua
Preparazione
  1. Lavate e mondate il porro con il rosmarino. In una casseruola antiaderente versate un filo di olio, aggiungete il porro tritato finemente e i rametti di rosmarino. Coprite e fate insaporire per qualche minuto.
  2. Aggiungete la zucca tagliata a piccoli cubetti, condite di sale e pepe e continuate la cottura fin'chè la zucca non si sarà ben ammorbidita e avrà assunto la consistenza di una crema. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.
  3. Nel frattempo in un contenitore versate 100 ml di acqua leggermente tiepida, aggiungete il lievito con lo zucchero, sciogliete e fate riposare per 20/25 minuti.
  4. In una planetaria o su di un piano da lavoro miscelate la farina al sale, aggiungete 3 cucchiai di olio e.v.o., la polpa di zucca cotta e il lievito. Iniziate ad impastare e gradualmente unite l'acqua.
  5. Lavorate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, dopo di che trasferite in una ciotola precedentemente oliata, e coprite con un panno umido da cucina. Lasciate lievitare fino al raddoppio.
  6. A lievitazione avvenuta trasferite il vostro impasto su di un piano da lavoro leggermente infarinato e procedete facendo tre giri di pieghe a tre con riposo di trenta minuti tra l'una e l'altra, coprendo sempre l'impasto. Questo serve per dare struttura al pane e a fare in modo che durante la cottura si sviluppi in altezza e crei una buona alveolatura finale. (Per chi non conosce le pieghe a tre, consiglio di andare sul web e vedere la dimostrazione )
  7. Avvenuta l'ultima piega, mettete da parte un piccolissimo pezzetto di pasta che ci servirà per il picciolo, e pirlate la restante ( cioè arrotondate l'impasto con i palmi della mano rincalzando i lembi verso il basso ). Trasferite su di una placca rivestita di carta forno e con l'aiuto di uno spago da cucina, procedete dando la forma di una zucca al vostro panetto. Semplicemente legando la pagnotta come se fosse un caciocavallo; cioè fate otto giri di spago per ottenere gli otto spicchi della zucca. Per facilitare la procedura, vi invito ad annodare e tagliare lo spago per ogni giro che realizzate.
  8. Date ora una forma al picciolo con il pezzetto di pasta messa da parte, e riponete al centro della zucca. Coprite per l'ultima lievitazione.
  9. Cuocete in forno preriscaldato a 230°C per i primi 15 minuti, abbassate poi a 180°C per altri 30 minuti circa.
  10. Sfornate e spennellate tutta la superficie con tuorlo e latte sbattuti.
  11. E' ovvio che i tempi di lievitazione saranno variabili in base alla temperatura esterna ( quella ideale è di circa 28° C che possiamo raggiungere nel forno con luce accesa) e quelli di cottura in base alla pezzatura e al tipo di forno.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/