Limone e Liquirizia

Lumachella Orvietana

 

 

 

Lumachella Orvietana
Questa ricetta è una Bontà della mia città di origine. E' un impasto simile a quello del pane ma arricchito dai salumi e dai formaggi. Farle mi riporta indietro nel tempo a quando salendo su una sedia aiutavo mamma a fare le chiocciole. Per noi era una sorta di svuota frigo, in quanto era usuale inserire all'interno tutti i pezzetti di formaggio rimasti e il prosciutto vicino all'osso che non era più possibile tagliare a fettine. Io naturalmente ho modificato la ricetta a mio piacimento e spero anche al vostro.
Write a review
Print
Ingredienti
  1. 850 g di Farina tipo 1 macinata a pietra
  2. 120 g di Prosciutto crudo a piccoli cubetti
  3. 100 d di Salame a piccoli cubetti
  4. 120 g di Pecorino Romano a piccoli cubetti
  5. 100 g di Caciotta fresca a piccoli cubetti
  6. 50 g di Pecorino romano grattugiato
  7. 50 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  8. 20 g di Lievito di Birra
  9. 1 Cucchiaino di Zucchero
  10. 1 Cucchiaino raso di Pepe nero
  11. 1 Cucchiaino colmo di Sale
  12. 3 Cucchiai di Olio di Girasole
  13. 10 Cucchiai di Latte
  14. Acqua q.b.
  15. Tuorlo d'uovo e latte per lucidare q.b.
Preparazione
  1. In un bicchiere fate sciogliere il lievito e lo zucchero in poca acqua e fate riposare per 20/25 minuti.
  2. In una planetaria o su un piano di lavoro miscelate la farina al sale, aggiungete i salumi e i formaggi sia tagliati a cubetti che grattugiati, il pepe, l'olio di girasole, il latte e il lievito.
  3. Iniziate ad impastare e gradualmente unite l'acqua ( se avete un termometro da cucina considerate che la temperatura idonea dell'acqua deve essere di 25° )
  4. Impastate fino a quando l'impasto sarà liscio ed omogeneo, dopo di che trasferitelo in una ciotola oliata e coprite con un panno. Lasciate lievitare fino al raddoppio.
  5. A lievitazione avvenuta trasferite il vostro impasto sul piano di lavoro infarinato, sgonfiate leggermente e fate delle pezzature da 90 g cadauna. E' importante che le pezzature abbiano tutte lo stesso peso affinché la cottura sia omogenea.
  6. Stendete ogni pallina formando dei bastoncini dello spessore di circa un centimetro e formate le lumachelle disponendo il bastoncino a spirale.
  7. Trasferitele su una placca rivestita con carta da forno e coprite per l'ultima lievitazione. ( circa 35/40 minuti )
  8. Spennellate ora ogni lumachella con un’emulsione a base di tuorlo d'uovo e latte per avere un aspetto finale lucido e cuocete in forno preriscaldato a 220° C per circa 20/25 minuti o comunque fino a doratura
  9. Sfornate e fate raffreddare su una griglia.
  10. E' ovvio che i tempi di lievitazione saranno variabili in base alla temperatura esterna ( quella ideale è di circa 28° C che possiamo raggiungere nel forno con luce accesa) e quelli di cottura in base alla pezzatura e al tipo di forno
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/