Limone e Liquirizia

Amaretti al Profumo di Arancia e Gocce di Cioccolato

 

Amaretti al Profumo di Arancia e Gocce di Cioccolato
Una dolce ricetta del pasticcere più amato dagli italiani: il maestro Luca Montersino. Questa rivisitazione di un grande classico della tradizione dolciaria, ha catturato e affascinato la mia attenzione. Così per queste feste ho voluto provare la ricetta di questi amaretti morbidi e profumatissimi. L'Amaretto è un pasticcino a base di pasta di mandorle, con aggiunta di zucchero, albume, mandorle dolci e mandorle amare. Ne esistono di due versioni; l'amaretto tipo Saronno, croccante e friabile, e l'amaretto tipo Sassello che io vi propongo, più morbido e simile al marzapane .
Write a review
Print
Ingredienti per circa 40 pz
  1. 345 g di Mandorle intere con la buccia o spelate
  2. 48 g di Mandorle Amare
  3. 375 g di Zucchero
  4. 108 g di Albumi a temperatura ambiente
  5. Scorza grattugiata di mezza Arancia
  6. Q. B. Di Gocce di Cioccolato Fondente
  7. Q.b. di Zucchero a Velo
Preparazione
  1. Se non avete comprato le mandorle già pelate, la prima cosa da fare è pelarle e possibilmente fare questa operazione il giorno prima così da far asciugare le mandorle in modo perfetto.
  2. In una pentola portate a bollore abbondante acqua, immergete le mandorle e lasciate in ammollo per qualche minuto. Provate a togliere la buccia a una mandorla e se si spela bene, togliete dal fuoco, scolate, versate su un panno pulito da cucina e con pazienza privatele della loro buccia.
  3. Se avete tempo e possibilità vi consiglio di adoperare la frutta secca lavorata con questo modo, il sapore finale vi ripagherà della vostra fatica.
  4. In un mixer raffinate i due tipi di mandorle fino ad ottenere una farina, aggiungete poi lo zucchero e raffinate insieme.
  5. Trasferite il composto in una ciotola e aggiungete l' albume poco per volta. Mescolate, unite la scorza di arancia grattugiata con le gocce di cioccolato e amalgamate bene tutti gli ingredienti. Coprite con della pellicola e fate riposare il composto in frigorifero per una notte intera.
  6. Trascorso il tempo adagiate su di un piano da lavoro con abbondante zucchero a velo e dategli la forma che più desiderate. Io ho fatto dei cilindri e tagliati poi a gnocchetto. Ripassateli in abbondante zucchero a velo, adagiateli su una placca rivestita di carta forno e cuocete a 250° C in forno statico e preriscaldato per circa 4/5 minuti. Sfornate e fate raffreddare completamente.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/