Limone e Liquirizia

Strozzapreti con Salsa di Zucca e Stracchino

 

 

Strozzapreti con Salsa di Zucca e Stracchino
Questa che vi propongo oggi è una ricetta povera di ingredienti ma ricca di sapore. Nata in verità per la necessità di smaltire della zucca e dello stracchino che avevo in frigo, si è rivelata poi davvero un ottimo primo. La pasta che ho preferito usare sono gli strozzapreti, una pasta corta, di origine romagnola e preparata rigorosamente con farina, acqua e sale. La sua preparazione è naturalmente casalinga ma oggi il suo formato è prodotto anche dall' industria, e per quanto io ami fare la pasta fatta in casa, questa volta per ragioni di tempo la ho comprata.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 400 g di Pasta Tipo Strozzapreti
  2. 390 g di Polpa di Zucca già pulita
  3. 70 g di Porro già pulito
  4. 1 Rametto di Rosmarino
  5. 100 g di Stracchino
  6. Q.b. di Sale e Pepe
  7. Q.b. di Olio e.v.o
Procedimento
  1. Iniziate con il pulire il Porro; privatelo della parte verde, eliminate l'estremità inferiore composta dalla radice e effettuando un leggero taglio longitudinale eliminate le prime due foglie. Lavate sotto acqua corrente e tagliatelo a rondelle.
  2. Preparate anche la zucca; Con un coltello affilato eliminate la scorza e i filamenti con i semi interni, lavate e tagliate a piccoli cubetti solo 270 g di essa. Tagliate la restante a fettine sottili e rosolatela in una padella antiaderente con l'olio; salatela e tenetela in caldo.
  3. In una casseruola versate un filo di olio, il porro e il rametti di rosmarino. Coprite e fate insaporire per qualche minuto.
  4. Aggiungete la parte di zucca tagliata a tocchetti, condite con sale e pepe e continuate la cottura fin'chè la zucca non si sarà ammorbidita. Fate intiepidire, trasferite in un bicchiere da mixer, unite lo stracchino e frullate il tutto con un mixer ad immersione fino ad ottenere una crema liscia e omogenea. Versate ora su una padella capiente.
  5. In una pentola, portate a ebollizione abbondante acqua salata, cuocete la pasta, scolate al dente e trasferitela nella terrina con il condimento. Fate saltare per qualche secondo, aggiungendo se necessario dell'acqua di cottura della pasta. Impiattate, guarnite con le fettine di zucca dorate e con una leggera macinata di pepe nero.
  6. Il Piatto è pronto.....non mi resta che augurarvi Buon Appetito.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Besciamella

Salse e Sughi | 14 gennaio 2017 | By

 

Besciamella
La besciamella è una salsa di base, che viene usata come elemento di partenza per realizzare piatti più elaborati. È una delle salse basilari della cucina italiana e francese. La preparazione consiste nel versare un roux bianco, cioè un impasto fatto con burro e farina cotti, nel latte caldo, con un pizzico di sale e un pizzico di noce moscata e portare ad ebollizione fino a che la salsa addensi o veli il cucchiaio. Questa salsa è particolarmente presente nella cucina emiliana. Alcuni piatti basati su questo ingrediente sono: le lasagne, i cannelloni, le crêpe, i diversi tipi di pasta al forno, e i timballi. Si usa aggiungere la besciamella anche ad alcune verdure cotte, come il cavolo e i broccoli, che vengono poi ripassati in forno , spesso con aggiunta di parmigiano grattugiato. Può essere di consistenza diversa, in base al tipo di preparazione da effettuare. La ricetta qui esposta è per una besciamella piuttosto densa che potrete utilizzare nei piatti sopra esposti, se volete invece realizzare una salsa più liquida dovrete diminuire le dosi di burro e farina o aumentare quella del latte.
Write a review
Print
Ingredienti
  1. 1 Litro di Latte Fresco
  2. 100 g di Burro
  3. 100 g di Farina
  4. Q.b. di Sale
  5. Q.b. di Noce Moscata
Procedimento
  1. In un pentolino fate scaldare il latte, a parte fate sciogliere a fuoco basso il burro, versate tutta in una volta la farina e continuando a mescolare sul fuoco fate cuocere fino a doratura. Togliete dal fuoco, aromattizzate il roux ottenuto con un pizzico di noce moscata e condite con sale. Versate ora poco latte bollente per stemperare il fondo, girate, riportate sul fuoco e mescolando con una frusta unite a filo il resto del latte. Cuocete fino a quando la salsa si sarà addensata e inizierà a bollire.
  2. Trasferite in una ciotola e coprite con pellicola a contatto per non far creare la pellicina. Portate a completo raffreddamento.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Faraona al Forno con Laccatura in Agrodolce

 

Faraona al Forno con Laccatura in Agrodolce
Buonasera a tutti..... Ieri sono andata a trovare mia Madre e a sorpresa mi ha regalato una bella Faraona appena pulita. Sà che la adoro e solitamente la cucino in forno al cartoccio. Oggi avevo voglia di cambiare, provare, sperimentare e basandomi su una ricetta letta tempo fa, ho dato a questa carne un sapore diverso, ma molto molto Gustoso ! E' una di quelle ricette giuste per ogni occasione e per come tutte le ricette anche questa amo condividerla con tutti voi.
Write a review
Print
Ingredienti
  1. 1 Faraona da 1,5 kg già pulita
  2. 20 gr di Strutto
  3. 2 Rametti di Rosmarino
  4. 6 Foglie di Salvia
  5. 1/2 Bicchiere di Vino Bianco Secco
  6. 1 Arancia
  7. 3 Cucchiai di Aceto Balsamico
  8. 2 Cucchiai di Miele di Acacia
  9. 4 Cipolle rosse
  10. Q.b di Sale e Pepe
  11. Q.b di Olio e.v.o
  12. Q.b di Zucchero di Canna
Procedimento
  1. Acquistate la faraona già pulita dal vostro macellaio di fiducia e tagliatela a pezzi.
  2. Su di un piano di lavoro preparate un battuto con lo strutto la salvia il rosmarino e un pizzico di pepe. Praticate delle piccole incisioni sulla vostra carne inserendone all'interno il battuto ottenuto e condite con sale.
  3. In una casseruola versate un filo di olio, quindi fate rosolare la faraona su tutti i lati a fuoco vivace, sfumate con vino bianco e lasciate evaporare.
  4. Nel frattempo in una pentola portate ad ebollizione abbondante acqua e sbollentate le cipolle dopo averle pelate. Scolate e fate intiepidire.
  5. A questo punto trasferite la carne su una placca rivestita con carta forno e con un pennello passate su tutta la superficie la salsa ottenuta miscelando aceto balsamico con miele e succo di arancia.
  6. Aggiungete le cipolle tagliate in quattro parti, condite di olio e sale e spolverizzate con lo zucchero di canna.
  7. Infornate il tutto in forno statico e preriscaldato a 180° per circa un'ora (dipenderà dalla qualità della carne). Coprite la casseruola con della carta stagnola in modo da ottenere una faraona più morbida e succulenta. Dopo circa una mezz'ora girate i pezzi di faraona e irroratela con il suo fondo di cottura aggiungendo, se necessario, poca acqua calda.
  8. Negli ultimi 10 minuti scoprite e azionate il grill del forno per renderla più dorata e croccante.
  9. A fine cottura sfornate e servite accompagnadola con le cipolle e il sughetto ottenuto.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/