Limone e Liquirizia

Pane alla Noci e Fichi Secchi

 

 

Pane alle Noci e Fichi Secchi
Eccoci giunti al weekend, e questo per me significa più tempo da dedicare alla mia passione. Avevo voglia di fare il pane, ma un pane diverso. E così ho aperto la mia credenza, guardato al suo interno e visto che avevo pacchi di farina aperti, fichi secchi e noci da consumare. Il risultato ? un pane delizioso, da rifare e da presentare di sicuro per una cena con ospiti.
Write a review
Print
Ingredienti
  1. 700 g di Farina di Grano Duro
  2. 300 g di Farina integrale con Cereali
  3. 200 g di Fichi Secchi
  4. 70 g di Gherigli di Noci
  5. 25 g di Lievito di Birra
  6. 1 Cucchiaio di Sale Fino
  7. 2 Cucchiai di Olio e.v.o
  8. 300 g di Latte Parzialmente Scremato
  9. 1 Cucchiaino di Zucchero
  10. Q.b. di Acqua
Preparazione
  1. In un bicchiere fate sciogliere il lievito e lo zucchero nel latte appena tiepido e fate riposare per 20/25 minuti.
  2. Nel frattempo tagliate a piccoli cubetti i fichi secchi e i gherigli di noci in modo grossolaneo.
  3. In una planetaria o su un piano di lavoro miscelate le farine al sale e aggiungete i due cucchiai di olio e.v.o.
  4. Iniziate ad impastare e gradualmente unite il latte con il lievito. Se necessario aggiungete dell'acqua e impastate fino ad ottenere una massa liscia ed omogenea. Trasferite l'impasto in una ciotola leggermente oliata e coprite con un panno da cucina. Lasciate lievitare fino al raddoppio.
  5. A lievitazione avvenuta rovesciate l'impasto sul piano di lavoro infarinato, sgonfiate leggermente e fate due giri di pieghe a tre ogni 30 minuti, coprendo ogni volta a campana con una ciotola. Dividete ora la massa in due parti di uguale peso, e dategli la forma che desiderate.
  6. Adagiate su una placca rivestita con carta da forno e coprite per l'ultima lievitazione. Praticate dei tagli sulla superficie, oltre che per una funzione estetica, permettono al pane di sviluppare e crescere durante la cottura senza crepare al lati o di sotto. Vanno fatti su una superficie non troppo molle, perciò è meglio lasciare all’aria il pane nell’ultima fase della lievitazione in modo che si formi la pelle. Cuocete in forno preriscaldato a 230° C per i primi 15 minuti, abbassate poi a 180° C per altri 30/35 minuti circa.
  7. Sfornate e fate raffreddare su una griglia.
  8. E' ovvio che i tempi di lievitazione saranno variabili in base alla temperatura esterna ( quella ideale è di circa 28° C che possiamo raggiungere nel forno con luce accesa) e quelli di cottura in base alla pezzatura e al tipo di forno.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/