Limone e Liquirizia

Tagliatelle di Carote con Semi e Arachidi

 

 

Tagliatelle di Carote con Semi e Arachidi
Mangiare sano, non significa mangiare senza gusto, o non allietare i nostri occhi. A volte il più banale dei piatti, diventa unico nella sua massima espressione. Tagliatelle di Carote, un'idea veloce, sana, creativa e da un sapore insolito che vi stupirà.
Write a review
Print
Ingredienti per 2 ps
  1. 370 g di Carote
  2. 10 g di Semi di Lino
  3. 18 g di Semi di Girasole
  4. 10 g di Semi di Sesamo
  5. N° 12 Arachidi Tostate
  6. Q.b. di Olio e.v.o
  7. Q.b. di Sale
  8. Q.b. di Aceto di Mele
Procedimento
  1. Immergete i semi di girasole in acqua fredda e lasciate riposare per almeno due ore. Nel frattempo scaldate una piccola padella e tostate per qualche secondo i semi di lino e sesamo, avendo cura di girarli spesso. Sgusciate gli arachidi tostati e lasciate da parte.
  2. Lavate e pelate le carote. Passatele alla mandolina, nel senso della lunghezza, in modo da ottenere delle lamelle di circa 1,5 mm di spessore ( controllate che offra la possibilità di tagliare molto finemente e di regolare con precisione lo spessore della fetta ).
  3. Trasferite le carote in una ciotola, aggiungete i semi di girasole precedentemente scolati, i semi di lino e sesamo e gli arachidi a pezzetti. Condite con olio, sale e aceto di mele, e servite immediatamente.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Fregula Sarda con Verdure Croccanti

Fregula Sarda con Verdure Croccanti
Salve Amici, questa estate ho passato le mie vacanze nell'incredibile, quanto meravigliosa isola della Sardegna. Naturale è, che non ho apprezzato solo il mare, la natura e i suoi straordinari abitanti, ma con grande interesse ho assaggiato i loro piatti tipici e i migliori vini. Per cui ho voluto portare con me la fregula, un tipo di pasta di semola tipica di questa regione. Disponibile in varie dimensioni, è prodotta per "rotolamento" della semola dentro un grosso catino di coccio e tostata in forno. Si presenta sotto forma di palline irregolari ed è solita cuocerla con le telline. Io, come mio solito, stravolgo e cambio ricette con abbinamenti, per cui ho voluto cucinarla con delle verdure croccanti e insaporirla con aneto fresco. Deliziosa sia calda che fredda. Quindi ottima in estate come alternativa ad un riso o una pasta fredda, e buonissima in inverno come primo piatto caldo o come ingrediente principale nelle zuppe.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 300 g di Fregula Tostata Grossa
  2. 180 g di Carote
  3. 100 g di Cipolla Rossa
  4. 100 g di Fagiolini
  5. Qualche Pomodoro Secco Sott'Olio
  6. Q.b. di Olio e.v.o
  7. Q.b. di Sale
  8. Q.b. di Prezzemolo
  9. Q.b. di Aneto
Procedimento
  1. Portate a bollore abbondante acqua salata e cuocete la Fregula tenendo conto dei tempi di cottura riportati sulla confezione. Scolate, trasferite in una ciotola capiente e condite con olio. Mescolate di tanto in tanto e lasciate raffreddare completamente.
  2. Nel frattempo lavate e mondate le carote con la cipolla, riducete a rondelle le carote e a tocchetti la cipolla. Adagiate su una placca rivestita di carta forno, condite con olio e sale e cuocete in forno preriscaldato a 220°C fino a doratura.
  3. Occupatevi ora dei fagiolini; Sciacquate sotto acqua corrente, togliete le estremità con un coltello e scartate eventuali parti ammaccate o brutte. Lessate in acqua leggermente salata e portata a bollore per circa 20/25 minuti. Controllate comunque la cottura, tenendo conto che devono risultare piuttosto croccanti. Quando sono pronti scolate, riponete in una ciotola e insaporite con olio, sale e prezzemolo. Lasciate raffreddare e riducete poi a piccoli tocchetti.
  4. Scolate i pomodori secchi dal propio olio di conservazione e tagliate finemente.
  5. Unite alla fregula le carote, le cipolle, i fagiolini e i pomodori secchi. Profumate con dell'aneto tritato finemente e mescolate per amalgamare bene tutti gli ingredienti. Riponete in frigo per almeno tre ore prima di servire.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Spaghetti di Zucchine con Pesto al Basilico

 

Spaghetti di Zucchine con Pesto al Basilico
Un piatto estivo e soprattutto sano, dove le verdure crude e quindi ricche di sostanze nutritive sono le protagoniste. La varietà di Zucchina più adatta per realizzare questo piatto è la Zucchina nera di Milano con buccia verde scuro e uniforme. Una volta condita abbiate l'accortezza di servirla immediatamente, perché essendo una verdura ricca di acqua, perde velocemente la sua freschezza. La forma a spaghetto viene realizzata tramite un apposito utensile che potete trovare nei comuni negozi di casa.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 4 Zucchine
  2. 8 Cucchiai di Pesto alla Genovese
  3. Q.b. di Olio e.v.o
  4. Q.b. di Sale
  5. Pinoli e Foglie di Basilico per Decorare
Procedimento
  1. Lavate e mondate le zucchine, quindi con l'apposito apparecchio, create dei lunghi spaghetti.
  2. Trasferite in una ciotola e condite di olio e sale, mescolate delicatamente.
  3. Aiutandovi con un mestolo e delle pinze da cucina, arrotolate "gli spaghetti", per poi adagiarli su di un piatto da portata. Versate sulla superficie il pesto e decorate con pinoli ( meglio se tostati ) e foglie di basilico. Immancabile un filo di olio a crudo.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Mostarda di Fichi e Pomodori Verdi

Mostarda di Fichi e Pomodori Verdi
Buongiorno carissimi, oggi vi propongo una Mostarda di Pomodori Verdi e Fichi. Ideale per accompagnare formaggi stagionati e freschi, come ad esempio una ricotta leggermente condita con zucchero e profumata con cannella. Siamo alla fine dell'estate, l'albero di fichi sta dando i suoi ultimi frutti e nell'orto i pomodori verdi rischiano di non maturarsi o di ammalarsi con la tanta pioggia di questi giorni. Così, in cucina, sulla mia fruttiera preferita, mi sono trovata questi due prodotti da dover utilizzare. Largo alla fantasia e alla voglia di creare sapori nuovi. Ebbene amici, è qualcosa di divino, qualcosa che ti riempie il palato, una chicca da regalare in previsione delle feste, o qualcosa di unico da servire nelle nostre cene invernali.
Write a review
Print
Ingredienti
  1. 2 Kg di Fichi Bianchi
  2. 1,5 Kg di Pomodori Verdi
  3. 800 g di Zucchero Semolato
  4. Succo di 3 Limoni non Trattati
  5. Scorza di 2 Limoni non Trattati
  6. 3 Cucchiaini Rasi di Senape in Polvere
Preparazione
  1. Lavate delicatamente i pomodori verdi e i fichi bianchi sotto acqua fredda corrente per poi asciugarli con un panno da cucina. Con un coltello affilato privateli del picciolo. Tagliate quindi a metà i pomodori verdi e togliete la polpa con i semi all'interno. Riduceteli a piccole striscioline per il senso della lunghezza e riponete in una pentola capiente. Dividete i Fichi in 4/6 spicchi a secondo della loro grandezza e uniteli ai pomodori. Aggiungete lo zucchero e il succo dei limoni. Mescolate, coprite con pellicola e lasciate macerare in frigo per una notte intera.
  2. La mattina seguente, ponete su fuoco basso e portate ad ebollizione. Da questo momento fate cuocere per circa 1 ora girando spesso la composta, aggiungete ora la scorza dei due limoni tagliata a julienne e proseguite la cottura fino a quando la mostarda avrà raggiunto un colore brunito e i pomodori saranno leggermente caramellati.
  3. Versate ora all'interno la senape in polvere, girate velocemente e togliete dal fuoco. Aiutandovi con un piccolo colino a maglia fine, cercate di togliere dalla superficie più semi dei fichi possibili.
  4. Versate ancora bollente in vasi sterilizzati, chiudete, capovolgete, affinché avvenga il sottovuoto e lasciate raffreddare.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/