Limone e Liquirizia

Melanzane Ripiene con Carne, Scamorza ed Erbe Aromatiche

Melanzane Ripiene con Carne, Scamorza ed Erbe Aromatiche
Un'esplosione di gusto per questi scrigni tutti da farcire. Un piatto ricco e succulento da servire come pasto unico. Vi consiglio di utilizzare la melanzana striata viola ovale. È considerata tra le varietà più prelibate e usate nella cucina, avendo pochi semi e una polpa bella soda. Perfetta per essere riempita e gustata in abbinamento ad altri sapori.
Write a review
Print
Ingredienti per 6 Melanzane
  1. 6 Melanzane
  2. 300 g di Carne Macinata di Vitello
  3. 1 Uovo Intero
  4. 100 g di Scamorza Affumicata
  5. 100 g di Latte
  6. 75 g di Pane Raffermo
  7. 40 g di Pomodori Secchi Sott’Olio
  8. Scorza di ¼ di Limone Non Trattato
  9. 4 Rametti di Timo
  10. 2 Rametti di Maggiorana
  11. 5/6 Foglie di Menta
  12. 3 Rametti di Prezzemolo
  13. 2 Spicchi di Aglio
  14. Q.b. di Sale e Pepe
  15. Q.b. di Olio e.v.o.
Procedimento
  1. Lavate le melanzane sotto acqua corrente e tagliate longitudinalmente la parte superiore per un1/4, in modo da ricavare una calotta. Prelevate la polpa con uno scavino, lasciandone attaccata alla buccia uno strato di circa 1 cm.
  2. Ricavate dalla polpa tanti cubetti e cuoceteli in una padella antiaderente con un filo d'olio. Condite di sale e pepe.
  3. Nel frattempo in una ciotola trasferite il pane raffermo precedentemente tagliato a fettine, versate il latte e lasciate assorbire per qualche minuto.
  4. Trascorso il tempo, strizzate bene con le mani e trasferitelo in un mixer. Aggiungete l’aglio, gli odori, la scorza del limone tritata finemente e i pomodori secchi. Azionate il mixer fino ad ottenere un composto omogeneo.
  5. In una ciotola capiente unite ora il composto ottenuto, la polpa delle melanzane, la carne macinata, l’uovo e la scamorza affumicata tagliata a cubetti. Condite di sale e amalgamate bene tutti gli ingredienti.
  6. Su una placca rivestita di carta forno adagiate le barchette di melanzane, versate un filo di olio sulla superficie, salate e farcite con il composto ottenuto.
  7. Cuocete con le calotte a parte in forno preriscaldato a 180° per circa 40-45 minuti o comunque fino a cottura. Sfornate e servite calde.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Baccalà alla Sorrentina

Secondi Piatti | 8 luglio 2018 | By

Baccalà alla Sorrentina
Tipica ricetta mediterranea da gustare tutto l'anno, può essere realizzata con diversi tipi di pesce, come i filetti di platessa o merluzzo. Oltre al gusto, il baccalà svela delle straordinarie proprietà nutritive. E’ un toccasana per il raffreddore, l’invecchiamento cellulare e dona energia e tonicità. Decisamente fonte migliore di proteine rispetto alla carne, considerate infatti che un etto di questo pesce, ne contiene 39 grammi in confronto ai 20 circa dell’alternativa bovina e suina. A questo si aggiunge un bassissimo contenuto di grassi, qualità che lo rende una pietanza perfetta anche nelle più rigide delle diete. Non è tutto però: il baccalà è ricco di lisina, un amminoacido essenziale che il corpo umano non può da solo sintetizzare, ma anche di calcio, Omega 3/6/9 e dell’insostituibile vitamina A.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 Ps
  1. 800 g di Baccalà Sotto Sale
  2. 5 Filetti di Alici Sott’Olio
  3. 8 Pomodori Maturi
  4. 75 g di Olive Nere Denocciolate
  5. 2 Cucchiai di Concentrato di Pomodoro
  6. 2 Spicchi di Aglio
  7. 4 Rametti di Prezzemolo
  8. Q.b. di Farina
  9. Q.b. di Olio e.v.o.
Procedimento
  1. Il Baccalà va tenuto a bagno in acqua fredda per almeno 36 ore, cambiando spesso l’acqua e riponendolo in frigorifero; questa operazione ci permette di dissalare e reidratare i filettoni. Trascorso il tempo scolate e asciugate con carta da cucina. Spellate ora il Baccalà; con una mano tenete forte la parte più sottile e con un coltello affilato staccate lentamente la pelle dalla polpa. Aiutandovi con una pinzetta togliete tutte le spine.
  2. Lavate i pomodori, eliminate il picciolo ed incidete a croce la parte superiore. Tuffateli in abbondante acqua bollente per circa 30/40 secondi e scolateli. Lasciateli intiepidire leggermente, fino a poterli maneggiare senza scottarvi, e con un coltellino tirate via la pelle che ricopre la polpa.
  3. Lavate ora il prezzemolo e tritatelo finemente con l’aglio su un tagliere, con un coltello o con la mezzaluna. In un’ampia padella versate qualche cucchiaio di olio, il trito ottenuto e i filetti di alice scolati e spezzettati. Portate su fiamma media e fate soffriggere dolcemente per un minuto appena. Aggiungete ora i pomodori pelati, schiacciandoli delicatamente con una forchetta e il concentrato di pomodoro. Unite anche le olive nere e aggiustate di sale se necessario. Cuocete coperto per circa 10 minuti, o comunque fino a quando non si sarà formato un bel sughetto denso e ristretto.
  4. Nel frattempo tagliate a pezzi il baccalà, per poi passarlo nella farina, facendola aderire bene su tutti i lati. Trasferitelo in padella con il vostro sughetto e fate cuocere per circa 8/10 minuti, a secondo della grandezza dei pezzi ottenuti. Se gradite, a fine cottura aggiungete dell’altro prezzemolo e un filo di olio a crudo.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/