Limone e Liquirizia

Mostarda di Fichi e Pomodori Verdi

Mostarda di Fichi e Pomodori Verdi
Buongiorno carissimi, oggi vi propongo una Mostarda di Pomodori Verdi e Fichi. Ideale per accompagnare formaggi stagionati e freschi, come ad esempio una ricotta leggermente condita con zucchero e profumata con cannella. Siamo alla fine dell'estate, l'albero di fichi sta dando i suoi ultimi frutti e nell'orto i pomodori verdi rischiano di non maturarsi o di ammalarsi con la tanta pioggia di questi giorni. Così, in cucina, sulla mia fruttiera preferita, mi sono trovata questi due prodotti da dover utilizzare. Largo alla fantasia e alla voglia di creare sapori nuovi. Ebbene amici, è qualcosa di divino, qualcosa che ti riempie il palato, una chicca da regalare in previsione delle feste, o qualcosa di unico da servire nelle nostre cene invernali.
Write a review
Print
Ingredienti
  1. 2 Kg di Fichi Bianchi
  2. 1,5 Kg di Pomodori Verdi
  3. 800 g di Zucchero Semolato
  4. Succo di 3 Limoni non Trattati
  5. Scorza di 2 Limoni non Trattati
  6. 3 Cucchiaini Rasi di Senape in Polvere
Preparazione
  1. Lavate delicatamente i pomodori verdi e i fichi bianchi sotto acqua fredda corrente per poi asciugarli con un panno da cucina. Con un coltello affilato privateli del picciolo. Tagliate quindi a metà i pomodori verdi e togliete la polpa con i semi all'interno. Riduceteli a piccole striscioline per il senso della lunghezza e riponete in una pentola capiente. Dividete i Fichi in 4/6 spicchi a secondo della loro grandezza e uniteli ai pomodori. Aggiungete lo zucchero e il succo dei limoni. Mescolate, coprite con pellicola e lasciate macerare in frigo per una notte intera.
  2. La mattina seguente, ponete su fuoco basso e portate ad ebollizione. Da questo momento fate cuocere per circa 1 ora girando spesso la composta, aggiungete ora la scorza dei due limoni tagliata a julienne e proseguite la cottura fino a quando la mostarda avrà raggiunto un colore brunito e i pomodori saranno leggermente caramellati.
  3. Versate ora all'interno la senape in polvere, girate velocemente e togliete dal fuoco. Aiutandovi con un piccolo colino a maglia fine, cercate di togliere dalla superficie più semi dei fichi possibili.
  4. Versate ancora bollente in vasi sterilizzati, chiudete, capovolgete, affinché avvenga il sottovuoto e lasciate raffreddare.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Confettura di Albicocche, Pinoli e Vaniglia

Confettura di Albicocche, Pinoli e Vaniglia
Chi mi segue, ormai sa benissimo che amo conservare intatto tutto il sapore della frutta e per farlo è necessario che i tempi di cottura non siano eccessivi. Ma come è possibile fare questo se si utilizza poco zucchero e senza aggiunta di pectina ? Semplice....far macerare la frutta con gli zuccheri e gli aromi lì dove la ricetta la prevede. Durante la macerazione lo zucchero si impregna del succo della frutta, si ottiene così del liquido prima della cottura, e la loro texture è meglio conservata poi durante essa. Questa macerazione permette non solo di diminuire i tempi di cottura ma di conservare il gusto della frutta. Durante la cottura, lo zucchero si fonde e penetra dolcemente nella frutta per candirla. Questa alchimia permette di raggiungere l’equilibrio ideale per la sua conservazione.
Write a review
Print
Ingredienti
  1. 1 Kg di Albicocche Mature
  2. 200 g di Zucchero di Canna
  3. 300 g di Zucchero Semolato
  4. 50 g di Pinoli
  5. Semi di 1 Bacca di Vaniglia
Procedimento
  1. Togliete eventuali parti ammaccate o rovinate dalla frutta, lavate sotto acqua corrente e lasciate asciugare.
  2. Privatele ora del nocciolo, e tagliatele a pezzettini.
  3. Unite i due tipi di zucchero e i semi della vaniglia; mescolate, coprite con pellicola e fate riposare in frigo per almeno 4 ore ( l'ideale sarebbe una notte intera ).
  4. Versate le albicocche in una pentola di acciaio dal doppio fondo e ponete sul fuoco. Fate cuocere la confettura a fuoco basso e man mano togliete la schiuma che si forma in superficie. Quasi a fine cottura frullate leggermente con un mixer ad immersione e aggiungete i pinoli. Togliete dal fuoco. Per verificare se la confettura è pronta fate il test della goccia ( Mescolate la confettura con un cucchiaio di legno, poi estraetelo e lasciatelo raffreddare leggermente. Lasciate cadere una goccia di confettura sul piattino: se pronta la goccia sarà viscosa e faticherà a cadere dal cucchiaio. Se la marmellata scende velocemente significa che non è ancora pronta )
  5. Versate la confettura in vasetti precedentemente sterilizzati, chiudete, capovolgete e fate raffreddare.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Salsa alle Verdure per Crostini

Salsa alle Verdure per Crostini
Eccomi qua, con questa salsa tutta dedicata all'estate e alle sue meravigliose verdure. Non solo è ottima per realizzare delle bruschette calde e croccanti ma anche come condimento per un fresco primo piatto. E' mia usanza prepararla in abbondanza per poi conservala in piccoli barattoli sterilizzati e fatti bollire. Averla in dispensa è sempre utile; per una cena improvvisa o per una pasta veloce veloce.
Write a review
Print
Ingredienti per circa 8 barattoli da 150 ml
  1. 200 g di Carote
  2. 100 g di Coste di Sedano
  3. 220 g di Cipolla Dorata
  4. 400 g di Peperoni Rossi
  5. 10 Foglie di Basilico
  6. 500 g di Melanzane Viola
  7. 500 g di Zucchine
  8. 650 g di Pomodori Maturi
  9. Q.b. di Peperoncino Fresco
  10. Q.b. di Olio e.v.o
  11. Q.b. di Sale
Procedimento
  1. Lavate e asciugate accuratamente tutte le verdure.
  2. Spuntate le zucchine, tagliatele a metà nel senso della lunghezza e aiutandovi con uno scavino o un cucchiaio, togliete la parte centrale, troppo acquosa per la nostra ricetta.
  3. Staccate il picciolo verde alle melanzane e con l'aiuto di un pelapatate sbucciatele. Fate lo stesso con le carote.
  4. Occupatevi ora dei peperoni; Togliete la calotta, dividetelo in 4 parti, e con un coltellino asportate le nervature bianche interne e i semi. Scottate invece i pomodori in acqua bollente per circa un minuto, toglieteli dal recipiente con un mestolo forato e con un coltellino staccate la pelle. Per farlo agevolmente, partite dalla parte del picciolo e tirate verso il basso. Tagliate quindi i pomodori a metà nel senso della larghezza e, strizzandoli delicatamente con la punta delle dita, fate uscire gran parte dei semini.
  5. Tritate la cipolla, il sedano e le foglie di basilico. Tagliate ora a pezzettoni tutte le verdure, unitele in un mixer e lavorate fino ad ottenere un trito fine.
  6. In una padella versate abbondante olio di oliva e il peperoncino tagliato finemente, fate insaporire e versate le vostre verdure. Condite di sale, coprite e fate cuocere a fiamma media. A fine cottura il composto deve risultare ben asciutto.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Confettura di Albicocche

Confettura di Albicocche
La confettura di Albicocche è indubbiamente una delle mie preferite. Mi piace gustarla ovunque, sulle crostate, nei cornetti, sulle fette biscottate a colazione, e a volte quando ho voglia di dolce mi basta aprire il barattolo, immergere un cucchiaino e dare gioia al mio palato. Queste mi sono state regalate da una mia amica e devo dire che erano particolarmente belle e naturalmente bio. Una confettura semplice, che racchiude tutto il sapore di questo frutto baciato dal sole.
Write a review
Print
Ingredienti
  1. 1 Kg di Albicocche
  2. 300 g di Zucchero Semolato
Procedimento
  1. Togliete eventuali parti ammaccate o rovinate dalla frutta, lavate sotto acqua corrente e lasciatele asciugare.
  2. Privatele ora del nocciolo, e tagliatele a pezzettini.
  3. Unite lo zucchero; mescolate, coprite con pellicola e fate riposare in frigo per almeno 4 ore.
  4. Versate le albicocche in una pentola di acciaio dal doppio fondo e ponete sul fuoco. Fate cuocere la confettura a fuoco basso e man mano togliete la schiuma che si forma in superficie. A fine cottura, verificate facendo il test della goccia ( Mescolate la confettura con un cucchiaio di legno, poi estraetelo e lasciatelo raffreddare leggermente. Lasciate cadere una goccia di confettura sul piattino: se pronta la goccia sarà viscosa e faticherà a cadere dal cucchiaio. Se la marmellata scende velocemente significa che non è ancora pronta ) frullate leggermente con un mixer ad immersione in modo tale da lasciare qualche pezzetto di frutta intera.
  5. Versate la confettura in vasetti precedentemente sterilizzati, chiudete, capovolgete e fate raffreddare.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Confettura con More di Gelsi Neri

 

Confettura con More di Gelsi Neri
Oggi in cucina a pieno ritmo o quasi. Vicino casa c'è una meravigliosa pianta di Gelsi e in questi giorni i suoi frutti sono maturi al punto giusto. Il mio compagno ha accontentano il mio desiderio e così è andato a raccoglierli. Se lo fate mi raccomando di usare dei guanti, che questi frutti macchiano la pelle. E così abbiamo fatto una deliziosa e buonissima confettura di More di Gelsi Neri ( esistono anche bianchi )
Write a review
Print
Ingredienti
  1. Kg. 3 More di Gelso Nero
  2. Kg. 1 di Zucchero Semolato
Procedimento
  1. Lavate accuratamente i frutti sotto acqua corrente togliendo eventuali impurità. Scolate e asciugate con carta da cucina.
  2. Trasferite le More in una ciotola e aggiungete lo zucchero; mescolate, coprite con pellicola e fate riposare in frigo per almeno 2 ore.
  3. Trascorso il tempo versate i frutti in una pentola di acciaio dal doppio fondo e ponete sul fuoco a fiamma bassa. Fate cuocere per circa 1 ora e poi passatela al passatutto così da eliminare sia il picciolo che più semi possibili. Riportatela su fuoco basso e fate cuocere fino a quando non sarà pronta. Potete fare il test della goccia; Mescolate la confettura con un cucchiaio di legno, poi estraetelo e lasciatelo raffreddare leggermente. Lasciate cadere una goccia di confettura sul piattino: se pronta la goccia sarà viscosa e faticherà a cadere dal cucchiaio. Se la marmellata scende velocemente significa che non è ancora pronta.
  4. Versate la confettura in vasetti precedentemente sterilizzati, chiudete, capovolgete e fate raffreddare.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/