Limone e Liquirizia

Melanzane Ripiene con Carne, Scamorza ed Erbe Aromatiche

Melanzane Ripiene con Carne, Scamorza ed Erbe Aromatiche
Un'esplosione di gusto per questi scrigni tutti da farcire. Un piatto ricco e succulento da servire come pasto unico. Vi consiglio di utilizzare la melanzana striata viola ovale. È considerata tra le varietà più prelibate e usate nella cucina, avendo pochi semi e una polpa bella soda. Perfetta per essere riempita e gustata in abbinamento ad altri sapori.
Write a review
Print
Ingredienti per 6 Melanzane
  1. 6 Melanzane
  2. 300 g di Carne Macinata di Vitello
  3. 1 Uovo Intero
  4. 100 g di Scamorza Affumicata
  5. 100 g di Latte
  6. 75 g di Pane Raffermo
  7. 40 g di Pomodori Secchi Sott’Olio
  8. Scorza di ¼ di Limone Non Trattato
  9. 4 Rametti di Timo
  10. 2 Rametti di Maggiorana
  11. 5/6 Foglie di Menta
  12. 3 Rametti di Prezzemolo
  13. 2 Spicchi di Aglio
  14. Q.b. di Sale e Pepe
  15. Q.b. di Olio e.v.o.
Procedimento
  1. Lavate le melanzane sotto acqua corrente e tagliate longitudinalmente la parte superiore per un1/4, in modo da ricavare una calotta. Prelevate la polpa con uno scavino, lasciandone attaccata alla buccia uno strato di circa 1 cm.
  2. Ricavate dalla polpa tanti cubetti e cuoceteli in una padella antiaderente con un filo d'olio. Condite di sale e pepe.
  3. Nel frattempo in una ciotola trasferite il pane raffermo precedentemente tagliato a fettine, versate il latte e lasciate assorbire per qualche minuto.
  4. Trascorso il tempo, strizzate bene con le mani e trasferitelo in un mixer. Aggiungete l’aglio, gli odori, la scorza del limone tritata finemente e i pomodori secchi. Azionate il mixer fino ad ottenere un composto omogeneo.
  5. In una ciotola capiente unite ora il composto ottenuto, la polpa delle melanzane, la carne macinata, l’uovo e la scamorza affumicata tagliata a cubetti. Condite di sale e amalgamate bene tutti gli ingredienti.
  6. Su una placca rivestita di carta forno adagiate le barchette di melanzane, versate un filo di olio sulla superficie, salate e farcite con il composto ottenuto.
  7. Cuocete con le calotte a parte in forno preriscaldato a 180° per circa 40-45 minuti o comunque fino a cottura. Sfornate e servite calde.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Melanzane al Sesamo

Melanzane al Sesamo
Le protagoniste di questo piatto sono proprio loro, le melanzane. E per far si che siano belle fresche, prima di comprarle occorre controllare che la parte con il picciolo non sia secca e sia bene attaccata al frutto. Non deve presentare ammaccature e la buccia deve essere ben tesa. Tonde o lunghe, chiare o scure, le melanzane hanno in comune la consistenza, tendenzialmente spugnosa, e il sapore che vira tra l’amaro e il piccante, a seconda della varietà. La buona quantità di fibre ne fa un ortaggio consigliato in caso di stipsi; ha virtù depurative e capacità diuretiche dovute anche alla grande quantità d’acqua che contiene. La buccia può essere consumata ed è una buona fonte di sostanze nutritive. Ecco perché in questa ricetta preferisco lasciarla e utilizzare melanzane striate che al palato sono meno amare e con una quantità di semi inferiore alle altre. Straordinariamente buone accompagnate da questa salsa realizzata con semi di sesamo e zenzero, altri ingredienti dalle grandi propietà.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 1200 g di Melanzane Striate
  2. 3 Rametti di Prezzemolo
  3. 2,5 g di Zenzero Fresco
  4. 20 g di Semi di Sesamo
  5. Q.b. di Olio e.v.o.
  6. Q.b. di Sale
Procedimento
  1. Lavate le melanzane e tagliatele per il lungo a fette di 1 cm di spessore. Cuocete su una piastra ben calda, possibilmente, girandole una sola volta.
  2. Nel frattempo in una padella versate i semi di sesamo e tostali su fiamma media. Trasferiteli in una ciotola e unite il prezzemolo lavato e tritato finemente, lo zenzero grattugiato, l’olio di oliva e del sale. Miscelate per amalgamare bene gli ingredienti.
  3. Una volta che le melanzane saranno cotte, adagiatele su di un piatto da portata e aiutandovi con un pennello da cucina irrorate con la l’olio aromatizzato. Servite calde.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Insalata Fredda di Lenticchie, Datterini, Rucola e Feta

Insalata Fredda di Lenticchie, Datterini, Rucola e Feta
Piatto sano, nutriente, saporito e fresco. Siamo soliti mangiare i legumi in inverno, soprattutto sotto forma di zuppe, vellutate o semplicemente cotti e mangiati caldi. Ma i legumi fonte di ricchezza a livello nutrizionale, non dovrebbero mai mancare sulle nostre tavole, anche in estate. Ecco allora un'ottima idea per consumarli freddi ad insalata, con l'aggiunta di ingredienti, che rendono il nostro piatto sfizioso, gustoso e colorato. Potete preparare questa insalata con largo anticipo e magari portarla per il vostro pranzo in ufficio o per le scampagnate fuori porta al mare o in montagna. Ottima per un pasto completo senza appesantirsi troppo.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 150 g di Lenticchie
  2. 150 g di Pomodori Datterini
  3. 45 g di Cipollato Fresco
  4. 80 g di Feta
  5. 80 g di Peperone Giallo
  6. 25 g di Rucola
  7. Q.b. di Brodo Vegetale
  8. Q.b. di Olio e.v.o.
  9. Q.b. di Sale e Pepe
Procedimento
  1. Sciacquate accuratamente le lenticchie sotto acqua corrente. In una pentola versate il brodo vegetale e una volta raggiunto il bollore, tuffate le lenticchie e portate a cottura su fuoco medio. Scolate, trasferite in una ciotola capiente, condite di olio, mescolate e fate raffreddare completamente.
  2. Trascorso il tempo, lavate e mondate le verdure. Tagliate in quattro i datterini per il senso della lunghezza, a piccoli cubetti invece, il peperone, il cipolloto fresco e la feta. Tritate finemente la rucola e unite tutti gli ingredienti alle lenticchie. Condite di sale e pepe e se necessario aggiungete altro olio. Coprite con pellicola e trasferite in frigorifero per almeno un'ora prima di essere servita.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Purea di Lenticchie Decorticate

Purea di Lenticchie Decorticate
Le lenticchie decorticate non necessitano di ammollo, sono di colore arancione, piccole, tenere, saporite e facilmente digeribili. Cuociono velocemente e sono adatte solo per alcuni tipi di piatti visto che difficilmente mantengono la loro forma durante la cottura. Contengono proteine, molti sali minerali e sono ben dotate di vitamine B. Già molto gustose di suo, non hanno bisogno di molti sapori aggiunti, ecco perché in questa purea vengono utilizzati sono degli odori.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 300 g di Lenticchie Decorticate
  2. 70 g di Cipolla Bianca
  3. 1 Costa di Sedano
  4. 70 g di Carote
  5. Q.b. di Prezzemolo
  6. Q.b. di Paprika Dolce
  7. Q.b. di Brodo Vegetale
  8. Q.b. di Sale e Pepe
  9. Q.b. di Olio e.v.o
Procedimento
  1. Lavate e mondate le verdure. Tritate finemente la cipolla, il sedano e la carota. Trasferite in una pentola con un filo di olio e fate appassire il trito su fuoco medio. Nel frattempo versate le lenticchie in un colino a maglia fine e sciacquatele sotto acqua corrente. Unitele al trito di verdure, condite di sale e pepe e portate a cottura aggiungendo poco alla volta del brodo vegetale ben caldo. Se desiderate, togliete e mettete da parte delle lenticchie intere, da utilizzare poi per il vostro impiattamento. Una volta portate a cottura trasferitele in un bicchiere da mixer e con l'aiuto di un frullatore ad immersione riducetele in purea, aggiungendo dell'altro brodo se necessario. Adagiate la vostra purea su di un piatto da portata, spolverizzate con del prezzemolo tritato finemente, un pizzico di paprika e un filo di olio a crudo.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Bok Choi al Salto

Bok Choi al Salto
Il Cavolo cinese bianco, noto col nome comune di bok choi, è ormai arrivato da qualche anno sulle nostre tavole. In molti lo adorano, per il suo sapore delicato, per il facile utilizzo in cucina e per le sue propietà nutrizionali. Ha foglie carnose e croccanti, di colore verde scuro, un profumo piacevole, e un sapore fresco, con note di senape, che ricorda quello delle bietole, ma più succulento. Dal punto di vista nutrizionale si contraddistingue per l’alta concentrazione di vitamine, sali minerali, calcio e fosforo, fibre e proteine, inoltre può vantare, a differenza degli altri tipi di cavolo, una maggiore concentrazione di polifenoli, antiossidanti e caroteni. Quindi un alimento dal notevole potere antinfiammatorio. Il bok choi richiede una cottura velocissima che non ne alteri le propietà, in alternativa, si possono consumare le foglie ( molto tenere e meno coriacee dei gambi ) anche crude, aggiungendole alle insalate.
Write a review
Print
Ingredienti per 2 ps
  1. 700 g di Bok Choi
  2. 2 Spicchi di Aglio
  3. 1 Cucchiaino di Olio di Sesamo
  4. 1 Cucchiaio di Olio di Arachidi
  5. 1 Cucchiaio di Salsa di Soia
  6. 2 Cucchiai di Brodo Vegetale o Acqua Calda
  7. Q.b. di Semi di Sesamo
  8. Q.b. di Sale
Procedimento
  1. Tagliate a circa 2 cm la base del cavolo e gettatela via, fate lo stesso con le foglie esterne scolorite e troppo dure. Tagliate ora il gambo a metà in senso longitudinale e lavate il cavolo in acqua fredda. Scolate e affettate a piccoli pezzi.
  2. In una piccola padella versate i semi di sesamo e fateli tostare.
  3. Prendete un wow, fate scaldare e versate gli olii, quando stanno per fumare aggiungete i spicchi di aglio in camicia. Lasciate andare per qualche secondo e poi aggiungete il cavalo, saltate per 3-4 minuti finché non comincerà ad appassire. Unite il brodo, la sala di soia e condite di sale. Fate saltare ancora per un paio di minuti, finché la verdura risulterà cotta ma ancora croccante.
  4. Servite con una spolverata di semi di sesamo tostati.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/