Limone e Liquirizia

Amaretti Morbidi Al Pistacchio

Amaretti Morbidi Al Pistacchio
Eccoci qua Amici, con un altro “Regalo da Mangiare “, pochi ingredienti per un pasticcino dal profumo intenso e un sapore che regala emozioni. Lo scorso anno per le feste natalizie vi avevo proposto gli Amaretti con Gocce di Cioccolato e Profumo di Arancia, quest’anno invece ho voluto realizzarli morbidi al gusto di Pistacchio. Che dire….solo due parole….straordinariamente Sublimi !! Potete inserirli all’interno di una scatola di latta e adagiarli su dei pirottini per poi regalarli. Inoltre in questo modo si mantengono per lungo tempo. Se avete la possibilità di realizzarli alcuni giorni prima di essere consumati, il gusto ne guadagnerà.
Write a review
Print
Ingredienti per circa 25 pz
  1. 175 g di Mandorle Pelate
  2. 20 g di Mandorle Amare
  3. 190 g di Zucchero Semolato
  4. 60 g di Albumi a Temperatura Ambiente
  5. 40 g di Pistacchi Sgusciati
  6. Scorza grattugiata di 1 Limone non Trattato
  7. 80 g di Farina di Pistacchi
  8. Q.b. di Zucchero a Velo
Procedimento
  1. Riducete in granella i pistacchi sgusciati.
  2. In un mixer raffinate i due tipi di mandorle fino ad ottenere una farina, aggiungete poi lo zucchero con la farina di pistacchi e raffinate insieme.
  3. Trasferite il composto in una ciotola, unite la scorza grattugiata del limone, la granella di pistacchi e l'albume poco alla volta. Mescolate e amalgamate bene tutti gli ingredienti. Coprite con della pellicola e fate riposare il composto in frigorifero per almeno sei ore o meglio una notte intera.
  4. Trascorso il tempo, prendete il composto e adagiate su di un piano da lavoro spolverizzato con zucchero a velo. Dategli la forma che più desiderate e ripassateli in abbondante zucchero a velo. Adagiate su una placca rivestita di carta forno e cuocete a 240° C in forno statico e preriscaldato per circa 4/5 minuti. Sfornate e fate raffreddare completamente. Il tempo di cottura naturalmente varia in base alla tipologia di forno, alla forma e alla grandezza dei vostri amaretti.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Panini Cinesi al Vapore

Panini Cinesi al Vapore
I panini cinesi al vapore sono delle brioche super soffici e leggere. Mi era capitato di vedere un video sul web di questi dolcetti, oltre ad affascinarmi la bellezza, mi ero incuriosita riguardo la facilità degli ingredienti e della realizzazione. Inoltre la cottura a vapore li rendeva talmente soffici, che il giorno dopo ho deciso di mettermi all'opera. Sono buonissimi, deliziosi per una colazione leggera e divertenti per i nostri figli. Potete riempirli e spalmarli con una crema alla nocciola o della marmellata. Io ho voluto provarli anche con la cottura al forno, cuocendoli a 170°C per circa 20 minuti, ma quella a vapore non ha eguali, sia per lo splendido colore che assumono, sia per la loro morbidezza. Potete riporli in dei sacchetti e mantelli così per almeno 3/4 giorni. Domani li provo tuffandoli nel caffè e latte !!
Write a review
Print
Ingredienti per circa 10 pz
  1. 500 g di Farina 0 Farina Panettone
  2. 300 g di Latte Fresco
  3. 10 g di Lievito di Birra
  4. 100 g di Zucchero di Canna
  5. 50 g di Burro
  6. 4 Cucchiai di Cacao Amaro
Procedimento
  1. Setacciate la farina e passate al mixer lo zucchero di canna per renderlo più fine possibile.
  2. In una ciotola o nella planetaria, unite i due ingredienti e il burro leggermente ammorbidito, ed iniziate a lavorare.
  3. In un pentolino fate sciogliere il lievito nel latte leggermente tiepido. Uniamo quest’ultimo al composto di farina e lavoriamo fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
  4. Dividete ora il panetto in due parti di pari peso. Prendetene una metà e unite il cacao. Lavorate bene fino a quando il cacao non sarà ben amalgamato.
  5. Formati i due panetti, trasferite in due ciotole leggermente infarinate e coprite con della pellicola trasparente. Lasciateli lievitare in forno spento, con solo la luce accesa, per circa 1ora e 30 minuti.
  6. Trascorso il tempo, su un foglio di carta forno stendete bene ogni panetto, fino a formare due sfoglie rettangolari di circa 4 mm di spessore.
  7. A questo punto spennellate di acqua fredda la sfoglia bianca e sovrapponete quella al cacao, in questo modo si uniranno bene l’una all’altra. Stendete le sfoglie con il mattarello, per unirle al meglio e renderle più sottili. Spennellate di nuovo la superficie con acqua fredda. Prendete la sfoglia dal lato più lungo e iniziate ad arrotolare fino a formare un filoncino.
  8. Una volta ben arrotolata, con l’aiuto di un coltello affilato, tagliate i panini, formando delle rondelle da uno spessore circa di 3/4cm.
  9. Trasferite i vostri panini su dei quadrati di carta forno, e lasciate lievitare coperti con un panno pulito da cucina, fino al raddoppio.
  10. Riempite d’acqua la base della vaporiera e portate ad ebollizione. Quando l’acqua bolle trasferite i panini all’interno della vaporiera con alla base la carta forno (considerate che lieviteranno ancora durante la cottura, per tanto valutate quanti metterne all'interno). Cuocete per circa 20-25 minuti. Una volta pronti lasciate raffreddare completamente.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Tagliatelle di Carote con Semi e Arachidi

 

 

Tagliatelle di Carote con Semi e Arachidi
Mangiare sano, non significa mangiare senza gusto, o non allietare i nostri occhi. A volte il più banale dei piatti, diventa unico nella sua massima espressione. Tagliatelle di Carote, un'idea veloce, sana, creativa e da un sapore insolito che vi stupirà.
Write a review
Print
Ingredienti per 2 ps
  1. 370 g di Carote
  2. 10 g di Semi di Lino
  3. 18 g di Semi di Girasole
  4. 10 g di Semi di Sesamo
  5. N° 12 Arachidi Tostate
  6. Q.b. di Olio e.v.o
  7. Q.b. di Sale
  8. Q.b. di Aceto di Mele
Procedimento
  1. Immergete i semi di girasole in acqua fredda e lasciate riposare per almeno due ore. Nel frattempo scaldate una piccola padella e tostate per qualche secondo i semi di lino e sesamo, avendo cura di girarli spesso. Sgusciate gli arachidi tostati e lasciate da parte.
  2. Lavate e pelate le carote. Passatele alla mandolina, nel senso della lunghezza, in modo da ottenere delle lamelle di circa 1,5 mm di spessore ( controllate che offra la possibilità di tagliare molto finemente e di regolare con precisione lo spessore della fetta ).
  3. Trasferite le carote in una ciotola, aggiungete i semi di girasole precedentemente scolati, i semi di lino e sesamo e gli arachidi a pezzetti. Condite con olio, sale e aceto di mele, e servite immediatamente.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Fregula Sarda con Verdure Croccanti

Fregula Sarda con Verdure Croccanti
Salve Amici, questa estate ho passato le mie vacanze nell'incredibile, quanto meravigliosa isola della Sardegna. Naturale è, che non ho apprezzato solo il mare, la natura e i suoi straordinari abitanti, ma con grande interesse ho assaggiato i loro piatti tipici e i migliori vini. Per cui ho voluto portare con me la fregula, un tipo di pasta di semola tipica di questa regione. Disponibile in varie dimensioni, è prodotta per "rotolamento" della semola dentro un grosso catino di coccio e tostata in forno. Si presenta sotto forma di palline irregolari ed è solita cuocerla con le telline. Io, come mio solito, stravolgo e cambio ricette con abbinamenti, per cui ho voluto cucinarla con delle verdure croccanti e insaporirla con aneto fresco. Deliziosa sia calda che fredda. Quindi ottima in estate come alternativa ad un riso o una pasta fredda, e buonissima in inverno come primo piatto caldo o come ingrediente principale nelle zuppe.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 300 g di Fregula Tostata Grossa
  2. 180 g di Carote
  3. 100 g di Cipolla Rossa
  4. 100 g di Fagiolini
  5. Qualche Pomodoro Secco Sott'Olio
  6. Q.b. di Olio e.v.o
  7. Q.b. di Sale
  8. Q.b. di Prezzemolo
  9. Q.b. di Aneto
Procedimento
  1. Portate a bollore abbondante acqua salata e cuocete la Fregula tenendo conto dei tempi di cottura riportati sulla confezione. Scolate, trasferite in una ciotola capiente e condite con olio. Mescolate di tanto in tanto e lasciate raffreddare completamente.
  2. Nel frattempo lavate e mondate le carote con la cipolla, riducete a rondelle le carote e a tocchetti la cipolla. Adagiate su una placca rivestita di carta forno, condite con olio e sale e cuocete in forno preriscaldato a 220°C fino a doratura.
  3. Occupatevi ora dei fagiolini; Sciacquate sotto acqua corrente, togliete le estremità con un coltello e scartate eventuali parti ammaccate o brutte. Lessate in acqua leggermente salata e portata a bollore per circa 20/25 minuti. Controllate comunque la cottura, tenendo conto che devono risultare piuttosto croccanti. Quando sono pronti scolate, riponete in una ciotola e insaporite con olio, sale e prezzemolo. Lasciate raffreddare e riducete poi a piccoli tocchetti.
  4. Scolate i pomodori secchi dal propio olio di conservazione e tagliate finemente.
  5. Unite alla fregula le carote, le cipolle, i fagiolini e i pomodori secchi. Profumate con dell'aneto tritato finemente e mescolate per amalgamare bene tutti gli ingredienti. Riponete in frigo per almeno tre ore prima di servire.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Sabbiosi alla Cannella

 

Sabbiosi alla Cannella
Ieri mi sono cimentata in questi biscotti straordinari, ho ancora il profumo sulle mani della cannella. E'indubbiamente la spezia che più amo in assoluto. Croccanti, profumati, divini con il caffè o con un thè. L' aggiunta dello zucchero di canna mascobado e delle mandorle ridotte a farina, lo rendono un biscotto dal sapore intenso e delizioso.
Write a review
Print
Ingredienti per circa 35/40 pz
  1. 200 g di Farina 00
  2. 75 g di Mandorle Pelate
  3. 130 g di Zucchero di Canna Mascobado
  4. 100 g di Burro
  5. 5 g di Cannella in Polvere
  6. 1/2 Cucchiaino di Sale
  7. 1 Cucchiaio di Latte
  8. 2 Uova Intere
  9. 3 g di Lievito in Polvere
  10. Q.b. di Zucchero di Canna Mascobado
Procedimento
  1. Lasciate ammorbidire il burro a temperatura ambiente. Nel frattempo, nel mixer, riducete a farina le mandorle pelate.
  2. Su di un piano da lavoro versate le due farine, i 130 g di zucchero di canna, la cannella e il sale. Miscelate e aggiungete il burro a pezzetti. Lavorate velocemente fino ad ottenere un composto sabbioso, unite ora il latte, le uova precedentemente sbattute e il lievito in polvere setacciato.
  3. Lavorate rapidamente gli ingredienti con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo. Avvolgete la pasta nella pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo per almeno per 1/2 ora.
  4. Trascorso il tempo prelevate la pasta, modellate dei filoncini lunghi e stretti, rotolateli nello zucchero di canna e tagliateli a fettine di uno spessore circa di 1 cm.
  5. Trasferite su una placca rivestita di carta forno e cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 15 minuti. Fate raffreddare completamente prima di servire.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/