Limone e Liquirizia

Coda di Rospo al Pompelmo Rosa e Arancia, con Vellutata di Patate e Zucchine Saltate

Coda di Rospo al Pompelmo Rosa e Arancia, con Vellutata di Patate e Zucchine Saltate
La rana pescatrice o coda di rospo è un pesce piuttosto pregiato, molto magro e dal sapore delicato. Purtroppo è caratterizzato da una grossissima porzione non edibile o di scarto che solitamente viene utilizzata per fumetti, brodi o zuppe. Ottime invece le frattaglie quali fegato e trippa. In commercio la trovate fresca o surgelata, privata della testa e con solo parte della pelle. Se non volete farvela pulire dal pescivendolo, basta semplicemente utilizzare un coltello ben affilato e dopo averla sciacquata sotto acqua corrente, togliere delicatamente la pelle cominciando dalla parte della schiena. Notevole il contenuto di Vitamina D e l’apporto di potassio che gli appartiene. E’ un pesce molto magro e poco calorico, si distingue per una netta prevalenza di acidi grassi polinsaturi della famiglia omega-3. Questa ricetta stupirà sia voi che i vostri ospiti, delicata con la vellutata di patate e ottimo l’abbinamento con gli agrumi che andrà a sgrassare e pulire il vostro palato, lasciando un senso di freschezza e un’armonia nel gusto.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 800 g di Coda di Rospo
  2. 2 Pompelmi Rosa
  3. 1 Noce di Burro
Per la Marinatura
  1. Succo di 1 Pompelmo Rosa
  2. Succo di 2 Arance
  3. 3 g di Zenzero Grattugiato
  4. Q.b di Bacche Rosa
Per la Vellutata di Patate
  1. 250 g di Patate
  2. 200 g circa di Brodo Vegetale
  3. 0,3 g di Zafferano in Polvere
  4. Q.b. di Olio e.v.o.
  5. Q.b. di Sale
Per le Zucchine
  1. 320 g di Zucchine
  2. 1 Spicchio di Aglio in Camicia
  3. Q.b. di Olio e.v.o.
  4. Q.b. di Sale
Procedimento
  1. In una ciotola trasferite il pesce e lasciate in infusione per 1 ora nel succo di pompelmo rosa e arancia, insieme allo zenzero grattugiato e qualche grano di bacca rosa schiacciata.
  2. Nel frattempo lessate le patate con la buccia in acqua leggermente salata, scolatele al dente, fatele raffreddare, sbucciatele e tagliatele a piccole fettine. Versatele in un bicchiere da mixer, unite il brodo bollente in cui avrete fatto sciogliere lo zafferano e qualche cucchiaio di olio, e con un frullatore ad immersione, lavorate il composto fino a ridurlo in una crema vellutata. Aggiustate di sale se necessario.
  3. Lavate e mondate le zucchine, quindi con l’apposito apparecchio riducetele a spaghetto. In una padella versate un filo di olio e lo spicchio di aglio in camicia. Portate su fuoco medio e quando l’aglio sarà diventato dorato aggiungete le zucchine. Condite di sale e portate a cottura.
  4. Trascorso il tempo, sgocciolate il pesce, asciugatelo tamponandolo delicatamente con carta assorbente, tagliatelo a porzione e ungete con un filo di olio. Fate cuocere in una padella ben calda per circa 5/6 minuti. Bagnate con la marinata filtrata e regolate di sale. Coprite e fate cuocere per ancora 8/10 minuti, girando il vostro pesce una sola volta. Togliete il pesce dalla padella, tenetelo in caldo, unite al fondo di cottura una noce di burro e fate ridurre il sughetto.
  5. Componete ora il piatto; versate la vellutata di patate nei piatti, adagiatevi le zucchine, sovrapponetevi i tranci di pesce e completate con cubetti di pompelmo rosa tagliati a vivo e un cucchiaio di sughetto.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Insalata Fredda di Lenticchie, Datterini, Rucola e Feta

Insalata Fredda di Lenticchie, Datterini, Rucola e Feta
Piatto sano, nutriente, saporito e fresco. Siamo soliti mangiare i legumi in inverno, soprattutto sotto forma di zuppe, vellutate o semplicemente cotti e mangiati caldi. Ma i legumi fonte di ricchezza a livello nutrizionale, non dovrebbero mai mancare sulle nostre tavole, anche in estate. Ecco allora un'ottima idea per consumarli freddi ad insalata, con l'aggiunta di ingredienti, che rendono il nostro piatto sfizioso, gustoso e colorato. Potete preparare questa insalata con largo anticipo e magari portarla per il vostro pranzo in ufficio o per le scampagnate fuori porta al mare o in montagna. Ottima per un pasto completo senza appesantirsi troppo.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 150 g di Lenticchie
  2. 150 g di Pomodori Datterini
  3. 45 g di Cipollato Fresco
  4. 80 g di Feta
  5. 80 g di Peperone Giallo
  6. 25 g di Rucola
  7. Q.b. di Brodo Vegetale
  8. Q.b. di Olio e.v.o.
  9. Q.b. di Sale e Pepe
Procedimento
  1. Sciacquate accuratamente le lenticchie sotto acqua corrente. In una pentola versate il brodo vegetale e una volta raggiunto il bollore, tuffate le lenticchie e portate a cottura su fuoco medio. Scolate, trasferite in una ciotola capiente, condite di olio, mescolate e fate raffreddare completamente.
  2. Trascorso il tempo, lavate e mondate le verdure. Tagliate in quattro i datterini per il senso della lunghezza, a piccoli cubetti invece, il peperone, il cipolloto fresco e la feta. Tritate finemente la rucola e unite tutti gli ingredienti alle lenticchie. Condite di sale e pepe e se necessario aggiungete altro olio. Coprite con pellicola e trasferite in frigorifero per almeno un'ora prima di essere servita.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Torta Rustica di Zucchine, Prosciutto e Stracchino

Torta Rustica di Zucchine, Prosciutto e Stracchino
Le torte salate sono sempre ben apprezzate da tutti. Sono perfette per ogni occasione e ottime come guscio per i nostri ingredienti preferiti. Farcite con ortaggi di stagione e formaggi cremosi, diventano golose, irresistibili e originali. Se avete il tempo potete realizzare la pasta brisée in casa, altrimenti, per un piatto veloce, la trovate già stesa e confezionata in tutti i supermercati.
Write a review
Print
Ingredienti per uno stampo da cm. 20 di Diametro
Per la Pasta Brisée
  1. 200 g di Farina Tipo 3 o Farina 00
  2. 100 g di Burro
  3. 75 g di Acqua Ghiacciata
  4. Un Pizzico di Sale
Per il Ripieno
  1. 300 g di Zucchine
  2. 100 g di Prosciutto Crudo di Parma a Fette Sottili
  3. 130 g di Stracchino
  4. 1 Uovo
  5. 1 Spicchio di Aglio
  6. 2 Rametti di Timo
  7. Q.b. di Olio e.v.o
  8. Q.b. di Sale
Procedimento
  1. Preparate la pasta brisée; Tagliate il burro freddo di frigorifero in tocchetti di uguali dimensioni e riponetelo in una terrina capace. Aggiungete la farina setacciata, un pizzico di sale e cominciate a lavorare il preparato con le punta delle dita. Lavoratelo velocemente, in modo da non far surriscaldare il burro. Unite ora l’acqua ghiacciata e amalgamate bene gli ingredienti, fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Avvolgete il panetto nella pellicola e trasferite in frigo, a riposare, per almeno due ore. Potete realizzare la pasta brisée anche con un'altro metodo; riunite farina, sale e burro in un mixer e azionate a piccoli colpetti fino ad ottenere una granella, aggiungete l'acqua e con lo stesso metodo impastate fino ad ottenere un composto omogeneo.
  2. Nel frattempo lavate e mondate le zucchine. Con l’aiuto di una grattugia a fori larghi, riducetele a listarelle sottili. Riponetele in padella con un filo di olio, lo spicchio di aglio in camicia e il timo sfogliato. Condite di sale e cuocete su fiamma media. A fine cottura togliete l’aglio.
  3. Trascorso il tempo, su di un piano da lavoro leggermente infarinato, stendete circa 250 g di pasta brisée in un disco di diametro pari a 26 cm. Prendete ora il vostro stampo da 20 cm di diametro, dal bordo basso, e sistematevi sopra la pasta, facendola aderire bene ai bordi.
  4. Farcite la torta; adagiate sulla superficie le fette di prosciutto crudo, disponete sopra lo stracchino a piccoli fiocchi e per ultimo le zucchine ormai fredde. Abbassate i bordi della pasta così da chiudere bene all’esterno e non far fuoriuscire lo stracchino durante la cottura.
  5. Stendete con il mattarello la pasta restante e con l’aiuto di una formina, ricavate tante forme che disporrete in modo circolare sulla torta. In un piatto sbattete l’uovo e spennellate in modo uniforme tutta la superficie.
  6. Mettete lo stampo nel forno preriscaldato a 180°C e fate cuocere per circa 40/45 minuti. Sfornate e lasciate intiepidire prima di servirla.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Tortino di Pan Bauletto Farcito con Prosciutto Cotto, Funghi e Scamorza Affumicata

Tortino di Pan Bauletto Farcito con Prosciutto Cotto, Funghi e Scamorza Affumicata
Credo che questo sia uno dei miei pochissimi piatti in cui gli ingredienti vengono in pratica assemblati, piuttosto che cucinati. Ma quando il tempo a disposizione è limitato e qualcosa in tavola devi pur presentare, ecco un piatto facile, veloce e ben saporito. Inoltre, potete servirlo come piatto unico o semplicemente accompagnato da una verdura cruda. La mia ricetta prevede un mix di Funghi: Champignon e Porcini, questo per rendere il gusto del tortino più marcato, ma se amate un sapore più delicato, vi invito ad utilizzare solo funghi champignon. Inoltre, la Scamorza affumicata, che come sapete è un formaggio a pasta filata prodotto con latte vaccino, è un ingrediente perfetto da abbinare a prosciutto cotto e funghi.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 280 g di Pan Bauletto
  2. 200 g di Scamorza Affumicata
  3. 150 g di Prosciutto cotto Tagliato a Fette Sottile
  4. 8 Fette di Sottilette Light
  5. 200 g di Funghi Champignon
  6. 250 g di Funghi Porcini Surgelati
  7. 1 Spicchio di Aglio
  8. 30 ml di Vino Bianco Secco
  9. Q.b. di Olio e.v.o
  10. Q.b. di Sale
  11. Q.b. di Prezzemolo
Procedimento
  1. Mondate e lavate i Funghi Champignon; Prendete un fungo alla volta e staccate il gambo dalla testa con un leggero movimento rotatorio. Sollevate con un coltellino la pellicola che ricopre il fungo e tiratela verso la parte centrale della testa. Se dovesse rimanere una piccola porzione al centro, raschiatela delicatamente con il coltellino. A questo punto prendete i gambi, togliete la parte terrosa e raschiate quella rimasta. Man mano che i funghi sono puliti, immergeteli in una ciotola con acqua molto fredda e succo di limone: la prima serve a mantenere il fungo croccante e il secondo gli impedisce di ossidarsi e annerirsi. Scolate e tagliate la cappella del fungo a fette sottili e a rondelle i gambi.
  2. In una padella antiaderente versate qualche cucchiaio di olio, lo spicchio di aglio in camicia e i funghi porcini surgelati, condite di sale e cuocete su fiamma media. Trascorsi 7/8 minuti aggiungete i funghi champignon, sfumate con del vino bianco e portate a cottura. Aggiustate di sale se necessario e spolverizzate con del prezzemolo tritato finemente.
  3. Nel frattempo tagliate a piccoli cubetti la scamorza affumicata.
  4. Componete ora il vostro tortino; prendete una pirofila rettangolare, dalle dimensioni di circa 25x18 cm e distribuite su tutta la superficie uno strato di fette di pan bauletto, proseguite con le sottilette e poi il prosciutto cotto. Cospargete con il mix di funghi e i cubetti di scamorza. Procedete nello stesso modo per altri due strati.
  5. Infornate in forno preriscaldato a 200°C per circa 25/30 minuti o comunque fino a doratura. Sfornate e servite.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Burger di Quinoa con Patate e Carote

Burger di Quinoa con Patate e Carote
Parliamo quindi della quinoa; una pianta erbacea che produce una spiga, ricca di semi rotondi, simili a quelli del miglio. I semi, sottoposti a macinazione, forniscono una farina contenente prevalentemente amido, il che consente a questa pianta di essere classificata merceologicamente come cereale. Ha un alto contenuto proteico, è ricchissima di betaina ( una sostanza che si estrae dalla barbabietola da zucchero e che ha la capacità di disintossicare il fegato ) ed è totalmente priva di glutine, quindi adatta ai celiaci. I semi di quinoa vengono solitamente consumati per cucinare minestre o risotti, la farina invece è indicata per tutti gli utilizzi normali come dolci, pane, pasta. In questa ricetta ho voluto utilizzare la quinoa per realizzare dei burger vegetariani. E ora che ci penso mi rendo conto di quanto questo piatto possa essere gustato davvero da tutti. Non solo è adatto ai celiaci perché privo di glutine, ma anche appetitoso per vegetariani, vegani, intolleranti all'uovo e ai latticini, per i bambini o per gli adulti. Accompagnato da una fresca e leggera insalata, diventa un piatto unico e completo.
Write a review
Print
Ingredienti per 6 Burger
  1. 125 g di Quinoa
  2. 250 ml di Acqua
  3. 280 g di Patate
  4. 200 g di Carote
  5. 1 Spicchio di Aglio
  6. 2 Rametti di Rosmarino
  7. Scorza Grattugiata di 1/2 Limone non Trattato
  8. Q.b. di Brodo Vegetale
  9. Q.b. di Pan Grattato
  10. Q.b. di Timo Fresco
  11. Q.b. di Olio e.v.o
  12. Q.b. di Sale e Pepe
Procedimento
  1. Lavate le Patate per eliminare il terriccio residuo e assicuratevi di aver tolto i tuberi inverditi visto che contengono un alcaloide tossico per l'essere umano. Cercate di utilizzare tuberi della stessa grandezza altrimenti la cottura non risulterà uniforme. Immergete le patate in un tegame capiente pieno d’acqua fredda e leggermente salata. Portate a bollore rapidamente per poi abbassare la fiamma e sbollentate per qualche minuto.
  2. Scolate e pelatele. Tagliatele ora a piccoli cubetti e trasferite in una padella con un filo di olio, lo spicchio di aglio in camicia e un rametto di rosmarino. Portate a cottura e aggiustate di sale se necessario.
  3. Nel frattempo private le carote della parte superficiale con un pelapatate. Tagliate poi le estremità e lavatele acccuratamente sotto il getto dell’acqua corrente per eliminare eventuali residui di buccia e altre impurità. Riducete anche esse a piccoli cubetti e cuocete in padella con olio, sale e pepe. Oppure se preferite potete cuocerle a vapore o lessarle.
  4. Occupatevi ora della quinoa; sciacquatela e fatela tostare per qualche minuto in una padella dove avrete scaldato dell'olio. Coprite con l'acqua e, mescolando con un cucchiaio di legno, fate cuocere fino a quando l'acqua sarà stata assorbita completamente. Trasferite in un bicchiere da mixer, unite il timo con il rosmarino restante tritati finemente, la scorza del limone grattugiata e condite di sale e pepe. Versando poco alla volta del brodo vegetale e con l'aiuto del frullatore ad immersione riducete in un composto piuttosto duro e consistente. Aggiungete le patate con le carote e amalgamate bene tutti gli ingredienti. Con i palmi delle mani leggermente bagnati, formate i vostri hamburger, passateli nel pan grattato, facendolo aderire bene e adagiate su una placca rivestita di carta forno. Infornate a 240°C fino a completa doratura. Sfornate e servite.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/