Limone e Liquirizia

Rose Del Deserto ai Mirtilli Rossi

Rose del Deserto ai Mirtilli Rossi
Tutti conosciamo i famosi biscotti le Rose del Deserto. Non hanno bisogno di presentazione ma sono dei morbidi e profumati biscotti con una nota di croccantezza grazie ai Fiocchi di Mais con i quali vengono ricoperti. Si chiamano in questo modo perché con la loro forma ricordano una formazione sedimentaria dei paesi desertici. Di questi biscotti ne esistono di mille ricette, io ho seguito il mio istinto ed ho cercato di renderli più appetitosi anche grazie all'aggiunta dei mirtilli rossi. Nella ricetta, tra gli altri ingredienti, troverete lo xantano, che vi permetterà di non far allargare i vostri biscotti durante la cottura. E' facilmente reperibile nei negozi o nelle farmacie dove vendono prodotti glutine free, ma se aveste problemi nel reperirlo, potete evitare di inserirlo e limitare questo processo facendo riposare il composto per almeno due ore in frigorifero. Il giorno seguente saranno ancora più buoni.
Write a review
Print
Ingredienti per circa 40 pz
  1. 2 Uova Intere
  2. 240 g di Zucchero Semolato
  3. 100 g di Burro
  4. 370 g di Farina 00
  5. 8 g di Lievito per Dolci
  6. 210 g di Mirtilli Rossi Essiccati
  7. 1 Albume
  8. 200 g di Corn Flakes ( fiocchi di mais )
  9. 2 g di Xantano
Procedimento
  1. Sciogliete il Burro a bagnomaria o al microonde e fate raffreddare.
  2. In una ciotola unite le uova con lo zucchero e con una frusta elettrica montate fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Continuando a montare aggiungete a filo il burro.
  3. Miscelate la farina con il lievito e lo xantano, passate al setaccio e incorporate al composto. Mescolate con un cucchiaio per amalgamare bene gli ingredienti. Unite ora 70 g di mirtilli rossi e l'albume montato a neve.
  4. In una piccola ciotola miscelate i corn flakes ai restanti mirtilli.
  5. Aiutandovi con le mani leggermente bagnate, formate delle palline e fatele rotolare nel composto di fiocchi di mais e mirtilli.
  6. Adagiate su una placca rivestita di carta forno e infornate a 180°C in forno preriscaldato per circa 20 minuti.
  7. Sfornate e fate raffreddare.
  8. Potete mantenerli in un contenitore chiuso ermeticamente.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

I Novarini del Maestro Luca Montersino

I Novarini del Maestro Luca Montersino
Una nuova ricetta del Maestro Luca Montersino. Questa volta dedicata a dei biscotti gustosi e salutari. Privi di grassi e latticini sono ideali non solo per gli intolleranti al lattosio ma anche per chi vuol fare una colazione leggera ma buona. Piaceranno anche ai vostri ragazzi. Per questa ricetta è necessario avere a disposizione lo xantano, che potete trovare senza problemi nei negozi o farmacie che vendono prodotti idonei per celiaci. Lo xantano è una gomma naturale polverizzata e se ne usa pochissima perché il suo scopo è quello di addensante, stabilizzante. Serve a sostituire il ruolo del glutine rendendo morbidi e lavorabili gli impasti, dandogli consistenza. Il suo utilizzo in questi biscotti è necessario per non farli allargare durante la cottura.
Write a review
Print
Ingredienti per circa 45/50 Novarini
  1. 200 g di Semola Rimacinata di Grano Duro
  2. 200 g di Zucchero Semolato
  3. 170 g di Uova Intere
  4. 50 g di Fecola di Patate
  5. 20 g di Tuorlo di Uovo
  6. 1 g di Sale
  7. 2 g di Xantano
Per la Finitura
  1. 50 g di Semola di Grano Duro
  2. 50 g di Zucchero
  3. 150 g di Confettura di Albicocche
  4. Q.b. Di Gelatina
Procedimento
  1. In un pentolino versate le uova intere, i tuorli e lo Zucchero. Trasferite su fuoco medio e girando continuamente con una frusta portate alla temperatura di 45 C. Versate il composto nella ciotola della planetaria e con una frusta montate a lungo fino ad ottenere un prodotto bello spumoso.
  2. Inserite ora la foglia al posto della frusta e posizionando a velocità 1, aggiungete poco alla volta le polveri precedentemente setacciate. Nel frattempo con un frullatore ad immersione rendete la vostra confettura di albicocche ben liscia.
  3. Con l' aiuto di un sac à Poche munito di bocchetta liscia, dosate su teglie ricoperte di carta forno, dei piccoli spuntoncini. Riempite di confettura una nuova sac à Poche e farcite il centro di ogni biscotto. Ricoprite quindi con un altro spuntoncino di impasto.
  4. Miscelate lo Zucchero con la farina di Semola per la finitura e spolverizzate sulla superficie dei vostri biscotti facendo attenzione a non farla cadere sulla teglia, altrimenti in cottura si brucia. Per evitare ciò potete versare la miscela verso il bordo esterno della teglia per tutta la sua larghezza. Con entrambi i pollici e una leggera pressione bloccate la carta forno. Alzate leggermente la placca e dando dei piccoli colpetti in avanti, riuscirete a rifinirli in modo omogeneo e a far cadere la miscela di troppo sul vostro piano da lavoro. Naturalmente per fare questo scegliete delle placche dai bordi molto bassi. Decorate i biscotti con un' altro spuntoncino di confettura e infornate in forno preriscaldato a 220 C per circa 4/5 minuti. Tenete presente che questo impasto una volta pronto deve essere lavorato immediatamente così come tutti i composti molto montati? Sfornate, fate raffreddare e se desiderate rendete lucida la confettura con della gelatina neutra.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Torta di Mandorle e Carote

Torta di Mandorle e Carote
Adoro la Torta di Mandorle e Carote e questa è in assoluto la più soffice e buona che abbia mai provato. Salutare, profumata e facile da fare, ha solo un difetto: finisce subito !!
Write a review
Print
Ingredienti per uno Stampo da 22 cm di Diametro
  1. 105 g di Farina 00
  2. 225 g di Carote
  3. 225 g di Mandorle Pelate
  4. 225 g di Zucchero
  5. 120 g di Biscotti Secchi senza Latticini
  6. Scorza Grattugiata di 1 Limone non Trattato
  7. 1 Bustina di Lievito per Dolci
  8. 3 Uova Intere
  9. 1 Tuorlo d'Uovo
  10. Q.b. di Zucchero a Velo
  11. Q.b. di Olio e.v.o
Procedimento
  1. Con l'aiuto di un mixer tritate grossolanamente le mandorle e riducete in polvere i biscotti. Raschiate le carote, lavatele e tritate finemente anche esse al mixer. In una ciotola lavorate i tuorli con lo zucchero, tenendo da parte gli albumi, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
  2. Unite la farina precedentemente setacciata con il lievito e continuando a mescolare aggiungete le carote, la scorza del limone, i biscotti e le mandorle. Amalgamate bene tutti gli ingredienti e infine con molta delicatezza e con movimenti dal basso verso l'alto incorporate gli albumi montati a neve.
  3. Oliate la vostra tortiera, versate il composto e cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 40/45 minuti. Sfornate, fate raffreddare e spolverizzate con lo zucchero a velo.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Baci Perugina

Baci Perugina
Una ricetta semplice e veloce per realizzare in casa i cioccolatini più amati dalla gente. Sono sufficienti pochi ingredienti ma di ottima qualità, così come devono esserlo le nocciole tostate. Simbolo indiscusso di questa giornata in cui si festeggia San Valentino e tutti gli innamorati. Divertitevi a prepararli e a regalarli alle persone che amate.
Write a review
Print
Ingredienti per circa 30 pz
  1. 90 g di Cioccolato al Latte
  2. 60 g di Cioccolato Bianco
  3. 50 g di Cioccolato Fondente al 70%
  4. 2 Cucchiai di Cacao Amaro in Polvere
  5. 150 g di Nocciole Tostate
  6. 150 g di Crema Spalmabile alla Gianduia ( io Pernigotti )
  7. Pz 30 Nocciole Tostate
  8. Q.b. di Cioccolato Fondente al 50% per la copertura
Procedimento
  1. In una ciotola spezzettate il cioccolato al latte, il cioccolato bianco e il fondente al 70%. Trasferite su un pentolino con acqua calda, avendo cura, di non far toccare le sue pareti a quelle del pentolino, e fate sciogliere a bagnomaria su fiamma bassa. Fate attenzione ad evitare il contatto del cioccolato con l'acqua, altrimenti si rassoda e si formano dei grumi che non riuscirete più a recuperare.
  2. Una volta sciolto, togliete dal fuoco e mescolando con una frusta, unite prima il cacao in polvere, poi la crema gianduia ed infine i 150 g di nocciole ridotte in granella con l’aiuto di un mixer.
  3. Fate riposare il composto in frigo, coperto con pellicola, fino a quando non si sarà addensato al punto tale, che vi permetterà di lavorarlo con le mani.
  4. Formate quindi delle palline e adagiatele su un vassoio ricoperto di carta forno. Mettete al centro una nocciola intera e fate una leggera pressione così da farla aderire bene al composto.
  5. Riponete di nuovo in frigo per circa 20/30 minuti.
  6. Nel frattempo, con lo stesso procedimento, sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente al 50%.
  7. Tuffate al suo interno un bacio alla volta, e aiutandovi con una forchetta, prelevatelo e sbattete sul bordo della ciotola per togliere il cioccolato in eccesso. Trasferite sul vostro vassoio e fate raffreddare.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Crostata con Frolla Milano del Maestro Iginio Massari e Crema al Limone

Crostata con Frolla Milano del Maestro Iginio Massari e Crema al Limone
Devo dire che è una crostata strepitosa, un incontro di sapori raffinatamente miscelati e dosati alla perfezione! Sembra davvero una crostata presa in pasticceria per il perfetto equilibrio gustativo!!! Per la frolla ho utilizzato una ricetta di Iginio Massari e poi compltetato con una Crema al Limone, una delle mie ricette ormai super sperimentate. Il risultato finale è qualcosa di sublime per quanto semplice.
Write a review
Print
Ingredienti per uno Stampo da 24 cm di Diametro
Per la Frolla Milano
  1. 300 g di Farina 00
  2. 1 Tuorlo
  3. 200 g di Burro
  4. 75 g di Zucchero a Velo
  5. 40 g di Miele di Acacia
  6. 2 g di Sale
  7. Semi di mezza Bacca di Vaniglia
  8. Scorza Grattugiata di ½ Limone
Per la Crema Pasticcera
  1. 2 Tuorli
  2. 1 Uovo Intero
  3. 60 g di Farina 00
  4. 20 g di Fecola di Patate
  5. 1/2 Litro di Latte Fresco
  6. Succo e Scorza Grattugiata di 1 Limone e 1/2 non Trattato
  7. 150 g di Zucchero
  8. Semi di mezza Bacca di Vaniglia
Procedimento
Preparate la Frolla
  1. Versate in Planetaria il Burro che deve essere morbido ma senza perdere la sua elasticità, lo zucchero a velo e il miele. Lavorate con la foglia a bassa velocità per qualche secondo, unite poi il tuorlo e il sale sciolto in pochissima acqua. Aggiungete i semi di vaniglia e la scorza grattugiata del limone. Setacciate ora la farina, versate in planetaria e azionate per amalgamare gli ingredienti.
  2. Ora qui dovete fare molta attenzione; se la lavorate troppo l’impasto risulterà coriaceo, se la lavorate troppo poco la cottura non sarà regolare. Prelevate la frolla e avvolgetela nella pellicola, fate riposare in frigorifero per almeno 12 ore. In questo modo i grassi e lo zucchero si stabilizzano correttamente.
Preparate la Crema Pasticcera
  1. In una ciotola montate le uova, i tuorli e lo zucchero usando se possibile una frusta elettrica.
  2. Aggiungete poi la farina e la fecola setacciate, continuate ora a mescolare con una frusta manuale e infine unite la scorza e il succo del limone.
  3. Quando il composto risulta omogeneo versate a filo il latte ben caldo a cui avrete unito la bacca di vaniglia.
  4. Ponete sul fuoco e continuate a mescolare fino a quando la crema non sarà pronta. Regolate di succo e scorza di limone se necessario. Coprite subito con della pellicola a contatto e lasciate raffreddare.
Realizzate la Crostata
  1. Trascorso il tempo, prendete il vostro panetto di frolla e adagiate su di un piano da lavoro leggermente infarinato. Stendete con il mattarello fino a raggiungere uno spessore di 4 mm. Foderate il vostro stampo precedentemente imburrato facendo aderire bene la frolla sui bordi, con una forchetta bucherellate la superficie e fate cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 10 minuti, o comunque fino a doratura. Sfornate e fate raffreddare. Riempite il vostro guscio di frolla con la crema pasticcera e con l’impasto restante create un bordo e dei decori sulla superficie a vostro piacimento. Infornate di nuovo in forno preriscaldato a 180°C per circa 20/25 minuti. I tempi di cottura variano a secondo della tipologia di forno.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/