Limone e Liquirizia

Friselle Integrali

Friselle Integrali
Le Friselle sono una ricetta tipica delle specialità Pugliesi. Solitamente sono realizzate con farina di grano duro ma in questa ricetta le trovate nella versione integrale. E' un Tarallo croccante, cotto al forno, tagliato a metà in senso orizzontale e fatto biscottare nuovamente al forno. Si mantengono per molto tempo chiusi in semplici sacchetti di plastica e solitamente vengono leggermente bagnati con acqua fredda prima di assaporarli. Io li preferisco così al naturale belli croccanti. Sono un'ottima alternativa al pane o una squisita cena nelle serate estive condite con vari ingredienti, seguendo i nostri gusti. Qui troverete un condimento a base di pomodorini, fave e peperone giallo.
Write a review
Print
Ingredienti per circa 24 Friselle
  1. 500 g di Farina Integrale
  2. 500 g di Farina di Farro
  3. 500 ml di Acqua
  4. 100 ml di Olio e.v.o
  5. 25 g di Lievito Compresso
  6. 10 g di Sale
  7. 1 Cucchiaino di Zucchero
Ingredienti per il condimento di 4 Friselle
  1. 280 g di Pomodori Datterini
  2. 40 g di Cipolla Rossa
  3. 80 g di Peperone Giallo
  4. 80 g di Fave Lessate e private della Buccia
  5. Q.b. di Origano
  6. Q.b. di Olio e.v.o
  7. Q.b. di Sale
Preparazione
  1. In un contenitore sciogliete il lievito in poca acqua tiepida e unite lo zucchero, fate riposare per 20 minuti.
  2. Miscelate le farine in una ciotola o nella planetaria con gancio, iniziate ad impastare aggiungendo l'olio di oliva, il lievito a filo e la restante acqua. Lavorate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo e solo alla fine unite il sale. Trasferite il composto in una ciotola leggermente oliata, coprite con un panno pulito da cucina e fate lievitare fino al raddoppio ( un'ora e mezza circa ).
  3. Trascorso il tempo dividete l'impasto in pezzi uguali da 150 g l'uno e realizzate delle palline che farete lievitare per altri 15 minuti.
  4. Con le mani formate ora dei filoncini con una lunghezza di circa 18 cm e lasciate riposare ancora per un'ora circa. Chiudete poi a ciambella i vostri filoncini.
  5. Adagiate su una teglia ricoperta di carta forno, fate lievitare per un'altra ora e cuocete in forno preriscaldato a 200°C per circa 10/15 minuti.
  6. Sfornate, fate raffreddare, tagliate a metà in senso orizzontale e cuocete di nuovo in forno a 180°C per i primi 30 minuti e poi abbassate la temperatura a 140° per altri 30 minuti.
  7. Preparate il condimento; Lavate e mondate le verdure. Tagliate a piccoli cubetti il peperone, la cipolla e i pomodorini. Riunite in una ciotola e aggiungete le fave. Condite di olio, sale e origano. Mescolate per amalgamare gli ingredienti e dividete il composto ottenuto per farcire le vostre friselle.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Focaccia Integrale con Patate e Yogurt

Focaccia Integrale con Patate e Yogurt
A chi non piace la Focaccia !!! Mangiata a pezzetti, imbottita con affettato, a strisce per accompagnare un aperitivo, a quadretti con del formaggio per un Finger Food, al posto del pane per un pin-nic o un giorno in spiaggia........insomma sta bene ovunque e con ogni cosa. Qui una versione diversa dal solito, realizzata con farina per metà integrale e arricchita con patate e resa sofficissima grazie all'aggiunta dello yogurt. Potete utilizzare anche le patate arrosto avanzate dal pranzo della domenica.
Write a review
Print
Ingredienti per due stampi da 28 cm di diametro
  1. 750 g di Farina Integrale
  2. 750 g di Farina Tipo 3
  3. 600 g di Patate Lesse
  4. 25 g di Lievito Compresso
  5. 1 Cucchiaino di Sale
  6. 5 Cucchiai di Olio e.v.o
  7. 250 g Yogurt Magro Bianco
  8. 1/2 Lt. di Latte Fresco
  9. 300 Ml. circa di Acqua
  10. Q.b. di Sale Grosso
  11. Q.b. di mix di semi ( lino, sesamo, papavero e girasole )
  12. 1 Grappolo di Pomodori Pachino
  13. Qualche Foglia di Basilico
Procedimento
  1. Lavate le patate per eliminare il terriccio residuo e assicuratevi di aver tolto i tuberi inverditi visto che contengono un alcaloide tossico per l'essere umano. Cercate di utilizzare tuberi della stessa grandezza altrimenti la cottura non risulterà uniforme. Immergete le patate in un tegame capiente pieno d’acqua fredda e leggermente salata. Portate a bollore rapidamente per poi abbassare la fiamma e portate a cottura. Scolate, pelatele e fate raffreddare. Trascorso il tempo tagliatele a piccoli cubetti.
  2. In una ciotola o nella planetaria miscelate le farine e il sale fino, aggiungete il lievito sbriciolato, l'olio di oliva, lo yogurt e il latte. Iniziate ad amalgamare e versate gradualmente l'acqua, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Unite ora le patate e lavorate delicatamente per amalgamarle all'impasto.Trasferite il composto in una terrina oliata, coprite con un panno pulito da cucina e fate lievitare fino al raddoppio.
  3. Trascorso il tempo, prendete l'impasto in mano , sgonfiatelo leggermente per togliere l'aria, dividetelo a metà e adagiatelo su due stampi dal diametro di 28 cm. Stendete con le mani, coprite e lasciate lievitare ancora per circa 1ora.
  4. Scoprite l'impasto e formate con le dita dei buchi in superficie, spennellate con olio e spolverizzate generosamente con il mix di semi e del sale grosso. Al centro adagiate il grappolo di pomodorini, coprite ancora e fate lievitare di nuovo per 30 minuti.
  5. Cuocete in forno preriscaldato a 200°C per circa 20/25 minuti o comunque fino a quando la superficie non risulti dorata. Sfornate e fate raffreddare completamente prima di servire. Decorate con qualche fogliolina di basilico fresco.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Torta Rustica di Zucchine, Prosciutto e Stracchino

Torta Rustica di Zucchine, Prosciutto e Stracchino
Le torte salate sono sempre ben apprezzate da tutti. Sono perfette per ogni occasione e ottime come guscio per i nostri ingredienti preferiti. Farcite con ortaggi di stagione e formaggi cremosi, diventano golose, irresistibili e originali. Se avete il tempo potete realizzare la pasta brisée in casa, altrimenti, per un piatto veloce, la trovate già stesa e confezionata in tutti i supermercati.
Write a review
Print
Ingredienti per uno stampo da cm. 20 di Diametro
Per la Pasta Brisée
  1. 200 g di Farina Tipo 3 o Farina 00
  2. 100 g di Burro
  3. 75 g di Acqua Ghiacciata
  4. Un Pizzico di Sale
Per il Ripieno
  1. 300 g di Zucchine
  2. 100 g di Prosciutto Crudo di Parma a Fette Sottili
  3. 130 g di Stracchino
  4. 1 Uovo
  5. 1 Spicchio di Aglio
  6. 2 Rametti di Timo
  7. Q.b. di Olio e.v.o
  8. Q.b. di Sale
Procedimento
  1. Preparate la pasta brisée; Tagliate il burro freddo di frigorifero in tocchetti di uguali dimensioni e riponetelo in una terrina capace. Aggiungete la farina setacciata, un pizzico di sale e cominciate a lavorare il preparato con le punta delle dita. Lavoratelo velocemente, in modo da non far surriscaldare il burro. Unite ora l’acqua ghiacciata e amalgamate bene gli ingredienti, fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Avvolgete il panetto nella pellicola e trasferite in frigo, a riposare, per almeno due ore. Potete realizzare la pasta brisée anche con un'altro metodo; riunite farina, sale e burro in un mixer e azionate a piccoli colpetti fino ad ottenere una granella, aggiungete l'acqua e con lo stesso metodo impastate fino ad ottenere un composto omogeneo.
  2. Nel frattempo lavate e mondate le zucchine. Con l’aiuto di una grattugia a fori larghi, riducetele a listarelle sottili. Riponetele in padella con un filo di olio, lo spicchio di aglio in camicia e il timo sfogliato. Condite di sale e cuocete su fiamma media. A fine cottura togliete l’aglio.
  3. Trascorso il tempo, su di un piano da lavoro leggermente infarinato, stendete circa 250 g di pasta brisée in un disco di diametro pari a 26 cm. Prendete ora il vostro stampo da 20 cm di diametro, dal bordo basso, e sistematevi sopra la pasta, facendola aderire bene ai bordi.
  4. Farcite la torta; adagiate sulla superficie le fette di prosciutto crudo, disponete sopra lo stracchino a piccoli fiocchi e per ultimo le zucchine ormai fredde. Abbassate i bordi della pasta così da chiudere bene all’esterno e non far fuoriuscire lo stracchino durante la cottura.
  5. Stendete con il mattarello la pasta restante e con l’aiuto di una formina, ricavate tante forme che disporrete in modo circolare sulla torta. In un piatto sbattete l’uovo e spennellate in modo uniforme tutta la superficie.
  6. Mettete lo stampo nel forno preriscaldato a 180°C e fate cuocere per circa 40/45 minuti. Sfornate e lasciate intiepidire prima di servirla.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Pizza di Pasqua al Formaggio Senza Glutine

Pizza di Pasqua al Formaggio Senza Glutine
La Pizza di Pasqua al Formaggio è una leccornia tipica delle regioni Umbria e Marche. E' nostra usanza mangiarla a colazione per la mattina della Santa Pasqua, insieme a salumi, formaggi e cioccolata. Insomma un pasto leggero per iniziare bene la giornata. Qui nella versione senza Glutine, adatta per gli intolleranti e per i celiaci. Fate attenzione mi raccomando che tutti i prodotti siano contrassegnati e garantiti senza glutine.
Write a review
Print
Ingredienti per due stampi da 750 g
  1. 750 g di Farina Nutri Free Multiuso
  2. 200 g di Parmigiano Grattugiato
  3. 150 g di Pecorino Romano Grattugiato
  4. 200 g di Groviera a Cubetti
  5. 220 g di Latte Parzialmente Scremato
  6. 7 Uova Intere
  7. 25 g di Lievito Compresso
  8. 1 Cucchiaino di Zucchero
  9. 3 g di Sale Fino
  10. 3 g di Pepe Nero
  11. 75 g di Strutto
  12. 75 g di Olio di Semi di Girasole
  13. 45 g di Vino Bianco Secco
  14. Un tuorlo e poco Latte per lucidare
Procedimento
  1. Fate sciogliere il lievito nel latte appena tiepido e aggiungete il cucchiaino di zucchero. Lasciate riposare per circa 30 minuti.
  2. Setacciate la farina e trasferite nella ciotola della planetaria, incorporate le uova leggermente sbattute ed iniziate a lavorare. Aggiungete i seguenti ingredienti uno alla volta facendo attenzione ad incorporare l'altro se il primo non è stato ancora raccolto del tutto dall'impasto; il lievito, l'olio di semi, il vino bianco, lo strutto, sale, pepe, parmigiano e pecorino grattugiato, e infine la groviera tagliata a dadini. Impastate fino ad ottenere un composto morbido, liscio ed omogeneo.
  3. Trasferite il vostro impasto in una ciotola leggermente oliata e coprite con un panno pulito da cucina. Riponete in forno con solo la luce accesa e fate lievitare fino al raddoppio ( circa due ore ).
  4. Trascorso il tempo, rovesciate l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata, appiattitelo delicatamente con i polpastrelli delle dita e fate un giro di pieghe a tre. Per chi non sapesse il significato proverò a spiegare a parole il procedimento, vi consiglio comunque, di vedere sul web qualche video a riguardo. Questa operazione non è obbligatoria, ma ci permette di favorire la lievitazione consentendogli di svilupparsi in altezza, migliorare la struttura e ottenere un prodotto finale migliore.
  5. Mentalmente dividete il vostro impasto in tre parti uguali, portare la parte superiore del rettangolo verso la metà (quindi, verso il centro), schiacciando per far fuoriuscire delicatamente i gas di lievitazione. Portare la parte inferiore verso il centro, sovrapponendolo sul precedente lembo. Si otterrà un rettangolo più ristretto e di maggiore spessore, che gireremo di 90°. Allargare leggermente il rettangolo per appiattirlo e ripetere l’operazione come descritta sopra.
  6. Girare l’impasto stratificato in modo che la chiusura delle pieghe si trovi sotto, e pirlarlo, cioè arrotondare l’impasto con i palmi delle mani, rincalzando i lembi verso il basso. Copritelo a campana con una ciotola, e fate riposare per trenta minuti, procedete poi ad un nuovo giro di pieghe a tre dopo aver diviso l'impasto in due parti uguali. A questo punto adagiate la vostra pasta negli appositi stampi o come me nei classici pirottini da panettone. Coprite con pellicola e mettete a lievitare in forno con solo la luce accesa, fino a quando l'impasto non sarà arrivato a circa tre centimetri dal bordo dello stampo. Naturalmente stiamo parlando di un composto senza maglia glutinica, per tanto tenete presente che al momento delle pieghe, la massa tenderà a spezzarsi, abbiate l'accortezza di raccoglierlo delicatamente con le mani.
  7. Miscelate il tuorlo d'uovo con poco latte, e aiutandovi con un pennello, spennellate la superficie della pizza. Infornate a 180°C in forno preriscaldato per circa 40/45 minuti. Non mi stancherò mai di dire che il tempo di cottura varia in base alla tipologia del nostro forno, per tanto controllate e fate sempre la prova stecchino. Se la superficie in cottura tende a scurirsi troppo, coprite con fogli di carta da cucina.
  8. Sfornate, fate raffreddare completamente e chiudete in sacchetti di plastica per alimenti.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Muffin Salati con Fave, Salamino e Semi di Papavero

Muffin Salati con Fave, Salamino e Semi di Papavero
Soffici, saporiti e fragranti, questi muffin salati vi conquisteranno al primo morso. Ideali per un buffet, un'aperitivo o come antipasto da abbinare a salumi o formaggi. L'impasto base è facile e veloce da preparare, poi largo alla vostra fantasia nell'aggiunta di altri ingredienti o farciture. La mia versione è con fave, salame e pecorino. Straordinariamente buono.
Write a review
Print
Ingredienti per 8 Muffin
  1. 180 g di Farina 00
  2. 150 g di Uova Intere
  3. 100 g di Latte Parzialmente Scremato
  4. 100 g di Olio di Girasole
  5. 100 g di Pecorino Fresco Grattugiato
  6. 1 Bustina di Lievito Istantaneo
  7. 180 g di Fave Surgelate
  8. 70 g di Salamino Stagionato
  9. 1/2 Cucchiaio di Semi di Papavero
  10. N° 8 Pomodori Pachino
  11. Q.b. di Sale
  12. Q.b. di Olio e.v.o.
Procedimento
  1. In un tegame portate a bollore abbondante acqua, tuffate le fave e portate a cottura. Scolate, fate leggermente raffreddare ed elimina la pellicina che le riveste. Lasciate da parte.
  2. Nel frattempo tagliate il salamino a piccoli cubetti.
  3. In una ciotola sbattete le uova con l'olio di girasole e il latte. Aggiungete la farina precedentemente setacciata, il pecorino grattugiato e il lievito. Salate e mescolate.
  4. Incorporate ora le fave, i cubetti di salame e i semi di papavero. Miscelate fino ad amalgamare tutti gli ingredienti.
  5. Con un filo di olio ungete per bene il fondo e i bordi dei vostri stampini in alluminio, quindi versate all'interno il composto, fino ad arrivare a 10 mm dal bordo e sistemate al centro di ognuno un pomodorino con il picciolo.
  6. Infornate a 180°C per circa 40/45 minuti. Sfornate, fate raffreddare completamente e passate la lama di un coltello lungo i bordi prima di sollevarli dai stampini.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/