Limone e Liquirizia

Noodles di Riso Vegetariani

Noodles di Riso Vegetariani
Gli spaghetti di riso sono altamente digeribili e privi di glutine, quindi adatti ai celiaci. Tipici della cucina orientale cinese, vengono sempre proposti da un condimento a base di salsa di ostriche, pesce o di soia e spesso vengono utilizzati olio di sesamo e germogli di soia. Io vi propongo una versione decisamente diversa ma più piacevole per i nostri palati occidentali. Ingredienti semplici come verdure e spezie aromatiche, fanno di questo piatto, una pietanza adatta non solo a celiaci ma anche a vegani e vegetariani. Di obbligo il wow per saltare le verdure, che io adoro e utilizzo per molte altre preparazioni. Il wok è una padella utilizzata nella cucina cinese, dalla forma semisferica. In origine veniva forgiata in ferro o ghisa ed era dotata di due manici corti. Ora la si trova più facilmente con un solo manico lungo. Ha la caratteristica di trattenere il calore e di consentire cotture brevi e con poco olio.
Write a review
Print
Ingredienti per 2 ps
  1. 110 g di Noodles di Riso
  2. 50 g di Peperoni Rossi
  3. 40 g di Carote
  4. 30 g di Melanzane
  5. 60 g di Zucchine
  6. 50 g di Peperoni Gialli
  7. 1 Pizzico di Curry
  8. 1 Pizzico di Paprika Dolce
  9. 1 Pizzico di Curcuma
  10. 1 Pizzico di Zenzero in Polvere
  11. Q.b. di Olio di Riso
  12. Q.b. di Sale
Procedimento
  1. Lavate e mondate le verdure; tagliate a bastoncini sottili nel senso della lunghezza le carote, i peperoni rossi e gialli, e procedendo nello stesso modo tagliate anche le zucchine con le melanzane, avendo cura di utilizzare la parte esterna più dura e meno acquosa.
  2. In un wok versate l'olio di riso, fate scaldare e unite le verdure. Condite di sale, zenzero in polvere, curry, paprika dolce e curcuma. Portate a cottura, tenendo conto che le verdure devono risultare piuttosto croccanti.
  3. Cuocete gli spaghetti di riso in abbondante acqua salata portata a bollore, come da indicazioni della confezione, tenendo conto che non necessitano di una cottura lunga come i tradizionali spaghetti di grano duro. Scolateli e passateli per qualche secondo sotto l’acqua fredda per fermarne la cottura. Aggiungete gli spaghetti di riso alle verdure, fate andare per qualche minuto su fiamma vivace, aggiungendo se necessario poca acqua di cottura degli spaghetti.
  4. Servite subito e decorate a piacere con foglioline di basilico e un giro di olio a crudo.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Olio Aromatico alle Erbe

Olio Aromatico alle Erbe
Favoloso per insaporire i vostri piatti di carne o pesce.
Write a review
Print
Ingredienti
  1. 300 g. di Olio Extravergine di Oliva
  2. 4 g. di Foglie di Rosmarino
  3. 4 g. di Foglie di Basilico
  4. 4 g. di Foglie di Salvia
  5. 4 g. di Timo
  6. 2 Spicchi di Aglio Senza Buccia
Procedimento
  1. Procuratevi un barattolo di vetro con chiusura ermetica, ponete sul fondo i vostri odori precedentemente lavati e asciugati e versate l’olio di Oliva. Chiudete e riponete in un luogo buio da una a tre settimane, a seconda dell’intensità del gusto desiderato.
  2. Trascorso il tempo, filtrate il vostro olio e conservatelo in bottiglie di vetro possibilmente realizzate con del vetro scuro, altrimenti o lo riponete in un luogo al buio oppure avvolgete la vostra bottiglia in della carta stagnola.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Burger di Quinoa con Patate e Carote

Burger di Quinoa con Patate e Carote
Parliamo quindi della quinoa; una pianta erbacea che produce una spiga, ricca di semi rotondi, simili a quelli del miglio. I semi, sottoposti a macinazione, forniscono una farina contenente prevalentemente amido, il che consente a questa pianta di essere classificata merceologicamente come cereale. Ha un alto contenuto proteico, è ricchissima di betaina ( una sostanza che si estrae dalla barbabietola da zucchero e che ha la capacità di disintossicare il fegato ) ed è totalmente priva di glutine, quindi adatta ai celiaci. I semi di quinoa vengono solitamente consumati per cucinare minestre o risotti, la farina invece è indicata per tutti gli utilizzi normali come dolci, pane, pasta. In questa ricetta ho voluto utilizzare la quinoa per realizzare dei burger vegetariani. E ora che ci penso mi rendo conto di quanto questo piatto possa essere gustato davvero da tutti. Non solo è adatto ai celiaci perché privo di glutine, ma anche appetitoso per vegetariani, vegani, intolleranti all'uovo e ai latticini, per i bambini o per gli adulti. Accompagnato da una fresca e leggera insalata, diventa un piatto unico e completo.
Write a review
Print
Ingredienti per 6 Burger
  1. 125 g di Quinoa
  2. 250 ml di Acqua
  3. 280 g di Patate
  4. 200 g di Carote
  5. 1 Spicchio di Aglio
  6. 2 Rametti di Rosmarino
  7. Scorza Grattugiata di 1/2 Limone non Trattato
  8. Q.b. di Brodo Vegetale
  9. Q.b. di Pan Grattato
  10. Q.b. di Timo Fresco
  11. Q.b. di Olio e.v.o
  12. Q.b. di Sale e Pepe
Procedimento
  1. Lavate le Patate per eliminare il terriccio residuo e assicuratevi di aver tolto i tuberi inverditi visto che contengono un alcaloide tossico per l'essere umano. Cercate di utilizzare tuberi della stessa grandezza altrimenti la cottura non risulterà uniforme. Immergete le patate in un tegame capiente pieno d’acqua fredda e leggermente salata. Portate a bollore rapidamente per poi abbassare la fiamma e sbollentate per qualche minuto.
  2. Scolate e pelatele. Tagliatele ora a piccoli cubetti e trasferite in una padella con un filo di olio, lo spicchio di aglio in camicia e un rametto di rosmarino. Portate a cottura e aggiustate di sale se necessario.
  3. Nel frattempo private le carote della parte superficiale con un pelapatate. Tagliate poi le estremità e lavatele acccuratamente sotto il getto dell’acqua corrente per eliminare eventuali residui di buccia e altre impurità. Riducete anche esse a piccoli cubetti e cuocete in padella con olio, sale e pepe. Oppure se preferite potete cuocerle a vapore o lessarle.
  4. Occupatevi ora della quinoa; sciacquatela e fatela tostare per qualche minuto in una padella dove avrete scaldato dell'olio. Coprite con l'acqua e, mescolando con un cucchiaio di legno, fate cuocere fino a quando l'acqua sarà stata assorbita completamente. Trasferite in un bicchiere da mixer, unite il timo con il rosmarino restante tritati finemente, la scorza del limone grattugiata e condite di sale e pepe. Versando poco alla volta del brodo vegetale e con l'aiuto del frullatore ad immersione riducete in un composto piuttosto duro e consistente. Aggiungete le patate con le carote e amalgamate bene tutti gli ingredienti. Con i palmi delle mani leggermente bagnati, formate i vostri hamburger, passateli nel pan grattato, facendolo aderire bene e adagiate su una placca rivestita di carta forno. Infornate a 240°C fino a completa doratura. Sfornate e servite.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Purea di Lenticchie Decorticate

Purea di Lenticchie Decorticate
Le lenticchie decorticate non necessitano di ammollo, sono di colore arancione, piccole, tenere, saporite e facilmente digeribili. Cuociono velocemente e sono adatte solo per alcuni tipi di piatti visto che difficilmente mantengono la loro forma durante la cottura. Contengono proteine, molti sali minerali e sono ben dotate di vitamine B. Già molto gustose di suo, non hanno bisogno di molti sapori aggiunti, ecco perché in questa purea vengono utilizzati sono degli odori.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 300 g di Lenticchie Decorticate
  2. 70 g di Cipolla Bianca
  3. 1 Costa di Sedano
  4. 70 g di Carote
  5. Q.b. di Prezzemolo
  6. Q.b. di Paprika Dolce
  7. Q.b. di Brodo Vegetale
  8. Q.b. di Sale e Pepe
  9. Q.b. di Olio e.v.o
Procedimento
  1. Lavate e mondate le verdure. Tritate finemente la cipolla, il sedano e la carota. Trasferite in una pentola con un filo di olio e fate appassire il trito su fuoco medio. Nel frattempo versate le lenticchie in un colino a maglia fine e sciacquatele sotto acqua corrente. Unitele al trito di verdure, condite di sale e pepe e portate a cottura aggiungendo poco alla volta del brodo vegetale ben caldo. Se desiderate, togliete e mettete da parte delle lenticchie intere, da utilizzare poi per il vostro impiattamento. Una volta portate a cottura trasferitele in un bicchiere da mixer e con l'aiuto di un frullatore ad immersione riducetele in purea, aggiungendo dell'altro brodo se necessario. Adagiate la vostra purea su di un piatto da portata, spolverizzate con del prezzemolo tritato finemente, un pizzico di paprika e un filo di olio a crudo.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Focaccia ai Semi di Lino, Sesamo, Papavero e Girasole

Focaccia ai Semi di Lino, Sesamo, Papavero e Girasole
Deliziosa, profumata, morbida e ideale per ogni occasione. Il mix di semi rende il suo sapore ancora più straordinario.
Write a review
Print
Ingredienti per uno stampo da 26 cm di diametro
  1. 380 g di farina 00 o Petra 3
  2. 13 g di lievito di birra
  3. 1/4 di cucchiaino di sale
  4. 50 ml di olio evo
  5. 220 g circa di acqua leggermente tiepida
  6. Q.b. di sale grosso
  7. Q.b. di mix di semi ( lino, sesamo, papavero e girasole )
Procedimento
  1. In una ciotola miscelate la farina e il sale fino, create una fontana ed inserite al centro il lievito sbriciolato e 50 ml di olio.
  2. Iniziate ad amalgamare e quando il composto assumerà un aspetto sbriciolato versate l'acqua. Mescolate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
  3. Trasferite l'impasto ottenuto sulla spianatoia e lavorate energicamente per qualche minuto.
  4. Oliate una terrina, adagiatevi l'impasto e fate lievitare fino al raddoppio-1 ora e mezzo circa.
  5. Trascorso il tempo, prendete l'impasto in mano , sgonfiatelo leggermente per togliere l'aria e adagiatelo su uno stampo dal diametro di 26 cm. Stendete con le mani, coprite con un panno e lasciate lievitare ancora per 30 minuti.
  6. Scoprite l'impasto e formate con le dita dei buchi in superficie, spennellate con olio e spolverizzate generosamente con il mix di semi e del sale grosso. Coprite ancora e fate lievitare di nuovo per 30 minuti.
  7. Nel frattempo preriscaldate il forno a 200 ° e cuocete per circa 20/25 minuti o comunque fino a quando la superficie non risulti dorata.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/