Limone e Liquirizia

Crêpes con Besciamella e Zucchine Gratinate al Forno

Crêpes con Besciamella e Zucchine Gratinate al Forno
Simbolo della cucina Francese le Crêpes, sono frittatine morbide ed elastiche preparate con uova, latte, burro e farina. Piacciono praticamente a tutti, grandi e bambini, e si possono farcire con tanti ingredienti diversi sia dolci che salati. Qui una versione ripiena con zucchine, scamorza e besciamella, per poi essere gratinate in forno con del parmigiano grattugiato. Ho utilizzato del timo fresco come erba aromatica, visto che adoro il suo profumo e sapore unito alle zucchine. Potete preparare le vostre crêpes anche in anticipo, riporle in frigo e cuocerle al momento.
Write a review
Print
Ingredienti per 6 Crêpes
  1. 135 g di Farina
  2. 300 ml di Latte Fresco
  3. 3 Uova Intere
  4. Q.b. di Burro Fuso
  5. Q.b. di Sale
Ingredienti per la Besciamella
  1. 1/2 Litro di Latte Fresco
  2. 50 g di Burro
  3. 50 g di Farina
  4. Q.b. di Sale
  5. Q.b. di Noce Moscata
Ingredienti per il Ripieno
  1. 350 g di Zucchine Pulite
  2. 70 g di Cipollotto Fresco
  3. 90 g di Scamorza Affumicata
  4. 2 Rametti di Timo Fresco
  5. Q.b. di Olio e.v.o.
  6. Q.b. di Sale e Pepe
Ingredienti per la Gratinatura
  1. Q.b. di Parmigiano Grattugiato
Procedimento
  1. Occupatevi di preparare l’impasto delle vostre crêpes; in una ciotola sgusciate le uova, unite un pizzico di sale e sbattete con una frusta. Incorporate ora al composto la farina precedentemente setacciata e il latte poco per volta, continuando a sbattere con la frusta fino a ottenere una pastella liscia e ben amalgamata. Coprite il composto e fatelo riposare in frigo per circa 1 ora.
  2. Nel frattempo preparate la salsa: mettete a scaldare in un pentolino il latte. A parte fate sciogliere a fuoco basso il burro, versate tutta in una volta la farina e continuando a mescolare sul fuoco fate cuocere fino a doratura. Togliete dal fuoco, aromatizzate il roux ottenuto con un pizzico di noce moscata e condite di sale. Versate ora poco latte bollente per stemperare il fondo, girate, riportate sul fuoco e mescolando con una frusta unite a filo il resto del latte. Cuocete fino a quando la salsa si sarà addensata e inizierà a bollire.Trasferite in una ciotola e coprite con pellicola a contatto per non far creare la pellicina. Portate a completo raffreddamento.
  3. Occupatevi anche del ripieno; Lavate e mondate le zucchine, utilizzando solo la parte esterna verde che taglierete a piccoli cubetti. Versateli in una padella con un filo di olio, il cipollotto fresco tritato finemente e condite di sale e pepe. Portate a cottura. Solo alla fine aggiungete le foglioline di timo fresco. Una volta cotte aggiungetele alla besciamella insieme alla scamorza affumicata tagliata a cubetti.
  4. Trascorso il tempo, riprendete la vostra pastella e sbattetela di nuovo per un istante. Scaldate sul fuoco una padella antiaderente di 22 cm di diametro, spennellatela con abbondante burro fuso e toglietela dal fuoco. Versate immediatamente un mestolo di pastella nella padella e fatela ruotare velocemente in modo che il fondo venga ricoperto da un velo sottile e uniforme. Riportate quindi la padella di nuovo sul fuoco abbastanza vivo e cuocete la crepe finché i bordi cominciano ad arricciarsi. Giratela con una paletta e cuocetela ancora per un minuto dall’altro lato. Trasferite in un piatto e ripetete l'operazione fino a esaurimento della pastella, scaldando bene la padella e spennellandola di burro ogni volta.
  5. Farcite metà delle crêpes con la crema ottenuta e chiudetele a triangolo. Imburrate una pirofila, disponete le crêpes e cospargete la superficie di abbondante parmigiano grattugiato. Mettete in forno già caldo e fate gratinare a 180°C fino a doratura. Sfornate, guarnite con qualche fogliolina di timo e servite calde.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Danesi con Confettura di Albicocche, Crema Pasticcera e Granella di Nocciole

Danesi con Confettura di Albicocche, Crema Pasticcera e Granella di Nocciole
State cercando una colazione golosa come quella del bar ? Eccovi accontentati !! Inizierete ad apprezzarli quando li sfornate, il loro profumo è così inebriante e avvolgente che non resisterete nell'assaggiarli prima di farli raffreddare. I Danesi sono sempre state le mio brioche preferite, le originali prevedono come ingredienti la cannella e l'uvetta, ma io naturalmente ho voluto sperimentare ed osare, ed ecco qui una versione con confettura di albicocche home made, crema pasticciera e granella di nocciole. Vi assicuro, nulla da invidiare alle originali. Fate come me, ne preparate un bel po' e le conservate chiuse in dei sacchetti in congelatore. La sera precedente le tolgo e la mattina sono pronte per una sana e buonissima colazione.
Write a review
Print
Ingredienti per circa 18/20 Pz
  1. 500 ml di Latte
  2. 1000 g di Farina Panettone o Farina Manitoba
  3. 200 g di Zucchero Semolato
  4. 150 g di Burro Ammorbidito
  5. 2 Uova Intere
  6. 15 g di Lievito di Birra
  7. Semi di 1 Bacca di Vaniglia
  8. Scorza Grattugiata di 1 Limone Non Trattato
  9. Un Pizzico di Sale
  10. 50 g di Granella di Nocciole Tostate
  11. 250 g di Confettura di Albicocche
Ingredienti per la Crema Pasticcera
  1. 1 Tuorli
  2. 1 Uovo intero
  3. 25 g di Farina 0
  4. 10 g di Fecola di Patate
  5. 250 ml di Latte Fresco
  6. Scorza grattugiata di 1/2 Limone non Trattato
  7. 75 g di Zucchero
Ingredienti per lo Sciroppo
  1. 50 g di Acqua
  2. 85 g di Zucchero
Procedimento
  1. Fate sciogliere il lievito nel latte appena tiepido, aggiungete un pizzico di zucchero e fate riposare coperto con pellicola per circa 15 minuti.
  2. Disponete la farina precedentemente setacciata, nella ciotola dell'impastatrice o su di un piano da lavoro. Unite lo zucchero e miscelate, aggiungete il burro ammorbidito a piccoli pezzetti ed iniziate a lavorare. Versate ora le uova precedentemente sbattute, il latte con il lievito, i semi di vaniglia, la scorza grattugiata del limone e infine un pizzico di sale. Impastate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Formate una palla, trasferitela in una ciotola coperta con un panno morbido e lasciate lievitare fino al raddoppio.
  3. Nel frattempo occupatevi della Crema Pasticcera; In una ciotola montate le uova, i tuorli e lo zucchero usando se possibile una frusta elettrica. Aggiungete poi la farina e la fecola setacciate, e infine unite la scorza del limone. Quando il composto risulta omogeneo, e continuando a girare, versate a filo il latte portato quasi a bollore. Ponete su fuoco basso e mescolate fino a quando la crema non si sarà addensata. Coprite subito con della pellicola a contatto e lasciate raffreddare.
  4. Trascorso il tempo riprendete la pasta e stendetela con il mattarello, formando un rettangolo dallo spessore di circa 3 mm. Spalmatelo con la confettura di albicocche e formate un cilindro, arrotolando la pasta a partire dal lato lungo. Una volta ben arrotolata, con l’aiuto di un coltello affilato, tagliate i danesi, formando delle rondelle da uno spessore circa di 3/4cm. Ora con il manico di un mestolo di legno, intaccate al centro di ogni rondella, fino ad arrivare quasi alla fine ma non del tutto. Girate le vostre brioche al contrario cercando di allargarle delicatamente. Trasferite su una placca rivestita di carta forno, e lasciate lievitare coperte con un panno pulito da cucina, fino al raddoppio.
  5. Cospargete la superficie con la granella di nocciole e aiutandovi con una sac a poche, distribuite la crema al centro della danese. Infornate in forno preriscaldato a 180°C per circa 20/25 minuti o comunque fino a cottura. Nel frattempo occupatevi dello sciroppo; in un pentolino versate l’acqua con lo zucchero e portate a bollore per 1-2 minuti. Sfornate le vostre brioche e ancora calde, aiutandovi con un pennello da cucina, spennellatele con lo sciroppo. Fate raffreddare completamente prima di servire.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Treccia alla Ciliegia con Granella di Pistacchi

Treccia alla Ciliegia con Granella di Pistacchi
Morbida, soffice, farcita. Un delizioso risultato per una colazione da leccarsi i baffi. Io adoro le Ciliegie e come tutti gli anni in questo periodo ne faccio vasetti e vasetti di confettura. Allora ecco l'idea di realizzare una brioche e utilizzarla per la sua farcitura. Non potevo avere idea migliore e un grosso grazie va naturalmente alle mie amiche speciali, che mi hanno regalato questi frutti del propio albero.
Write a review
Print
Ingredienti per uno stampo da 30x10x6
  1. 500 g di Farina Manitoba
  2. 80 g di Latte
  3. 15 g di Lievito Compresso
  4. 180 g di Uova Intere
  5. 70 g di Zucchero Semolato
  6. 25 g di Miele di Acacia
  7. 10 g di Rum
  8. 100 g di Burro
  9. Scorza Grattugiata di 1 Limone
  10. Un pizzico di Sale
  11. 300 g di Marmellata di Ciliegie
  12. 100 g di Biscotti Secchi Tritati
  13. 8 g di Pistacchi
  14. 10 Ciliegie
  15. Q.b. di Granella di Zucchero
Procedimento
  1. Fate sciogliere il lievito nel latte appena tiepido, aggiungete un pizzico di zucchero e fate riposare coperto con pellicola per circa 15 minuti.
  2. Disponete la farina setacciata nella ciotola dell'impastatrice o su di un piano da lavoro. Unite lo zucchero, la pastella di lievito e miscelate. Aggiungete il burro ammorbidito a piccoli pezzi e lavorate fino a quando l’impasto non lo avrà assorbito. Versate ora le uova precedentemente sbattute, il miele, il rum, la scorza grattugiata del limone e per finire un pizzico di sale.
  3. Impastate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Formate una palla, trasferitela in una ciotola coperta con un panno umido, non a contatto, e lasciate lievitare in un luogo tiepido per un paio d’ore.
  4. Trascorso il tempo riprendete la pasta e stendetela con il mattarello, formando un rettangolo di circa 50x40 cm. Spalmatelo con la confettura di ciliegie e cospargete con i biscotti tritati. Formate un cilindro, arrotolando la pasta a partire da un lato lungo. Incidete il rotolo nel senso della lunghezza e separate le 2 metà: avvolgetele in una treccia morbida, tenendo la parte tagliata sempre verso l’alto. Nascondete le estremità della treccia e trasferitela nello stampo precedentemente oliato, comprimendola in modo che lo riempia. Fate riposare di nuovo, in un luogo tiepido e coperta per circa 1 ora.
  5. Cospargete con la granella di zucchero e infornate a 180°C per 25 minuti; poi distribuite sulla superficie le ciliegie tagliate a metà e private del nocciolo e i pistacchi ridotti a granella. Fate cuocere per altri 15/20 minuti. Controllate sempre la cottura facendo la prova stecchino. Sfornate e lasciate raffreddare prima di togliere dallo stampo.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Salsa di Peperoni Capperi e Pinoli

Salsa di Peperoni Capperi e Pinoli
La salsa di peperoni può essere usata per condire i vostri primi piatti, da spalmare su una fetta di pane per delle bruschette, oppure come crema di base per accompagnare e insaporire pesci lessi, polpettoni o uova. Il sapore è delicato e la sua consistenza vellutata. Questo è il momento giusto per realizzarla, perché periodo di stagione per i peperoni. Ricchi di Vitamina C e Betacarotene, sono un prodotto dalle mille caratteristiche salutari.
Write a review
Print
Ingredienti per 4/6 Ps
  1. 600 g di Peperoni Rossi
  2. 20 g di Capperi Soto Sale
  3. 30 g di Pinoli
  4. 1 Spicchio di Aglio
  5. 15 g di Olio e.v.o.
  6. 3 Rametti di Prezzemolo
  7. Q.b. di Sale
Procedimento
  1. Lavate e asciugate i peperoni, disponeteli su una placca rivestita di carta forno e infornate in forno preriscaldato a 200°C. Cuocete, girandoli spesso, fino a quando la parte esterna non si sarà ben abbrustolita su tutti i lati. Sfornate e trasferite in un recipiente coperto con pellicola; questa operazione vi permetterà di spellare i peperoni in modo facile e veloce. Lasciate riposare 15 minuti e poi procedete nel togliere la pelle, il picciolo, i semi e i filamenti bianchi all'interno.
  2. Nel frattempo sciacquate i capperi sotto acqua corrente, tostate i pinoli in una padella su fuoco medio e tritate finemente il prezzemolo.
  3. In un recipiente da mixer unite i peperoni puliti, i capperi sciacquati, i pinoli tostati, il prezzemolo e l'aglio. Condite di Olio e sale e con il frullatore ad immersione riducete fino ad ottenere una crema liscia e vellutata.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Melanzane al Sesamo

Melanzane al Sesamo
Le protagoniste di questo piatto sono proprio loro, le melanzane. E per far si che siano belle fresche, prima di comprarle occorre controllare che la parte con il picciolo non sia secca e sia bene attaccata al frutto. Non deve presentare ammaccature e la buccia deve essere ben tesa. Tonde o lunghe, chiare o scure, le melanzane hanno in comune la consistenza, tendenzialmente spugnosa, e il sapore che vira tra l’amaro e il piccante, a seconda della varietà. La buona quantità di fibre ne fa un ortaggio consigliato in caso di stipsi; ha virtù depurative e capacità diuretiche dovute anche alla grande quantità d’acqua che contiene. La buccia può essere consumata ed è una buona fonte di sostanze nutritive. Ecco perché in questa ricetta preferisco lasciarla e utilizzare melanzane striate che al palato sono meno amare e con una quantità di semi inferiore alle altre. Straordinariamente buone accompagnate da questa salsa realizzata con semi di sesamo e zenzero, altri ingredienti dalle grandi propietà.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 1200 g di Melanzane Striate
  2. 3 Rametti di Prezzemolo
  3. 2,5 g di Zenzero Fresco
  4. 20 g di Semi di Sesamo
  5. Q.b. di Olio e.v.o.
  6. Q.b. di Sale
Procedimento
  1. Lavate le melanzane e tagliatele per il lungo a fette di 1 cm di spessore. Cuocete su una piastra ben calda, possibilmente, girandole una sola volta.
  2. Nel frattempo in una padella versate i semi di sesamo e tostali su fiamma media. Trasferiteli in una ciotola e unite il prezzemolo lavato e tritato finemente, lo zenzero grattugiato, l’olio di oliva e del sale. Miscelate per amalgamare bene gli ingredienti.
  3. Una volta che le melanzane saranno cotte, adagiatele su di un piatto da portata e aiutandovi con un pennello da cucina irrorate con la l’olio aromatizzato. Servite calde.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/