Limone e Liquirizia

Pesto di Zucchine Pistacchi Limone Menta e Pecorino

Pesto di Zucchine Pistacchi Limone Menta e Pecorino
Quando una ricetta ha come ingrediente una verdura, cerco sempre di realizzarla nella loro stagione di maturazione. Ebbene, questo è il periodo delle zucchine e io cercavo un valido sostituto del classico pesto al basilico. Lo ho realizzato per condire un primo piatto, ma a mio parere, è una salsa abbastanza versatile, la trovo ottima per delle bruschette o per accompagnare alcuni tipi di pesce. Si mantiene tranquillamente in frigo per alcuni giorni, abbiate solo l'accortezza di trasferirlo in un vasetto chiuso e coperto di olio. La menta e il limone conferiscono quel tocco di freschezza in bocca che rimane anche dopo terminato il boccone. Vi assicuro che il vostro primo piatto sarà ottimo, e se di vostro gradimento abbinate della pasta dai formati piccoli.
Write a review
Print
Ingredienti per circa 4 ps
  1. 230 g di Zucchine
  2. 20 g di Pistacchi
  3. 3 Foglioline di Menta
  4. Scorza Grattugiata di 1/2 Limone non Trattato
  5. 10 g di Pecorino Grattugiato Semi Stagionato
  6. 30 g di Olio e.v.o.
  7. Q.b. di Sale e Pepe
Procedimento
  1. Lavate e mondate le zucchine, quindi tagliatele nel senso della lunghezza in fette spesse circa 1/2 cm. Fate scaldare una griglia e disponete sopra le verdure, cuocetele per circa 5 minuti per lato.
  2. Trascorso il tempo, tagliatele a pezzettini e trasferitele in un bicchiere da mixer. Unite i pistacchi, le foglioline di menta, la scorza del limone, il pecorino e l'olio di oliva. Condite di sale e pepe e con un frullatore ad immersione riducete in un composto cremoso.
  3. Qualora dovesse risultare troppo denso aggiungete dell'altro olio o dell'acqua calda. Assaggiate e se ritenete opportuno aggiustate di sale e pepe.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Riduzione di Aceto Balsamico e Miele

Riduzione di Aceto Balsamico e Miele
Eccomi qua con una salsa di accompagnamento all'aceto balsamico e miele. Provata oggi, sulla mia insalata di Rucola, Pinoli, Pere e scaglie di Parmigiano. Bè.....cosa dire....Buonissimaaa !!! Potete accompagnarla a della carne, del pesce, dei formaggi o più semplicemente per decorare i vostri piatti.
Write a review
Print
Ingredienti
  1. 500 g di Aceto Balsamico di Modena
  2. 1 Cucchiaio di Miele Millefiori
  3. 4 Chiodi di Garofano
  4. 2 Bacche di Ginepro
  5. 1 Pezzetto di Cannella in stecca da 2 cm
  6. 1/2 Cucchiaino di Zenzero in Polvere
Procedimento
  1. In una casseruola versate l'aceto balsamico, aggiungete i chiodi di garofano, la stecca di cannella, lo zenzero in polvere e le bacche di ginepro leggermente schiacciate.
  2. Trasferite su fuoco basso e portate a leggero bollore. Unite ora il miele, mescolate fino a completo scioglimento, e continuate a cuocere fino a quando la salsa non avrà ridotto il suo volume della metà o poco più; circa 20/25 minuti.
  3. Filtrate e lasciate raffreddare completamente prima di servire.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Salsa alle Verdure per Crostini

Salsa alle Verdure per Crostini
Eccomi qua, con questa salsa tutta dedicata all'estate e alle sue meravigliose verdure. Non solo è ottima per realizzare delle bruschette calde e croccanti ma anche come condimento per un fresco primo piatto. E' mia usanza prepararla in abbondanza per poi conservala in piccoli barattoli sterilizzati e fatti bollire. Averla in dispensa è sempre utile; per una cena improvvisa o per una pasta veloce veloce.
Write a review
Print
Ingredienti per circa 8 barattoli da 150 ml
  1. 200 g di Carote
  2. 100 g di Coste di Sedano
  3. 220 g di Cipolla Dorata
  4. 400 g di Peperoni Rossi
  5. 10 Foglie di Basilico
  6. 500 g di Melanzane Viola
  7. 500 g di Zucchine
  8. 650 g di Pomodori Maturi
  9. Q.b. di Peperoncino Fresco
  10. Q.b. di Olio e.v.o
  11. Q.b. di Sale
Procedimento
  1. Lavate e asciugate accuratamente tutte le verdure.
  2. Spuntate le zucchine, tagliatele a metà nel senso della lunghezza e aiutandovi con uno scavino o un cucchiaio, togliete la parte centrale, troppo acquosa per la nostra ricetta.
  3. Staccate il picciolo verde alle melanzane e con l'aiuto di un pelapatate sbucciatele. Fate lo stesso con le carote.
  4. Occupatevi ora dei peperoni; Togliete la calotta, dividetelo in 4 parti, e con un coltellino asportate le nervature bianche interne e i semi. Scottate invece i pomodori in acqua bollente per circa un minuto, toglieteli dal recipiente con un mestolo forato e con un coltellino staccate la pelle. Per farlo agevolmente, partite dalla parte del picciolo e tirate verso il basso. Tagliate quindi i pomodori a metà nel senso della larghezza e, strizzandoli delicatamente con la punta delle dita, fate uscire gran parte dei semini.
  5. Tritate la cipolla, il sedano e le foglie di basilico. Tagliate ora a pezzettoni tutte le verdure, unitele in un mixer e lavorate fino ad ottenere un trito fine.
  6. In una padella versate abbondante olio di oliva e il peperoncino tagliato finemente, fate insaporire e versate le vostre verdure. Condite di sale, coprite e fate cuocere a fiamma media. A fine cottura il composto deve risultare ben asciutto.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Pesto alla Genovese

Salse e Sughi | 2 luglio 2017 | By

Pesto alla Genovese
Per realizzare un vero pesto alla genovese occorrono naturalmente i prodotti della regione ligure, con una particolare attenzione alla tipologia del basilico, che comunque deve essere giovane, fresco e a foglia piccola. Oggi, per lavorarlo, oltre al mortaio si utilizza anche un mixer. Questo ci permette di accorciare i tempi ma fate molta attenzione perché le lame fanno ossidare il basilico. Potete conservarlo in congelatore messo in piccoli vasetti di vetro. La pasta che io preferisco condire con questa salsa sono le trofie, alla quale aggiungo in cottura delle patate tagliate a piccoli cubetti e dei fagiolini.
Write a review
Print
Ingredienti
  1. 50 g di Basilico
  2. 50 g di Olio e.v.o
  3. 35 g di Parmigiano Reggiano Grattugiato
  4. 15 g di Pecorino Grattugiato
  5. 2 Piccoli Spicchi d'Aglio
  6. 1 Cucchiaio di Pinoli
  7. Qualche Grano di Sale Grosso
Procedimento
  1. Lavate delicatamente il basilico in acqua fredda per poi farlo asciugare su un panno da cucina.
  2. Nel frattempo nel mortaio iniziate a pestare l'aglio con qualche grano di sale grosso. Al raggiungimento di una crema, unite i pinoli e poi poche per volta le foglie di basilico. Il movimento del mortaio deve essere rotatorio, in questo modo riusciremo a far fuoriuscire tutto l'aroma del basilico.
  3. Infine aggiungete i due tipi di formaggio e l'olio extra vergine di oliva a filo.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Crema all’ Arancia

 

 

Crema all' Arancia
Questa crema all'arancia è un’ esplosione di sapore. Adatta per celiaci e vegani è ideale per farcire torte, spalmare su crostate preferibilmente con una base di frolla alle mandorle o al pistacchio, ma anche per essere servita come accompagnamento a biscotti, fette biscottate, yogurt. E’ profumatissima e golosa. Delicata e Vellutata. Potete aggiungere del liquore all’arancia e farcire così le vostre Colombe, visto che la Pasqua si avvicina. Io la ho utilizzata nella mia torta alla zucca. Per chi fosse interessato alla ricetta la trova sul Blog. Naturalmente potete conservarla a lungo se versata bollente in vasi sterilizzati di vetro e subito capovolti affinché avvenga il sottovuoto.
Write a review
Print
Ingredienti
  1. Scorza grattugiata di due Arance non trattate
  2. 2 Bicchieri di succo di Arancia
  3. 200 g di Zucchero
  4. 2 Cucchiai rasi di Farina o 2 cucchiaini rasi di Fecola di Mais o Fecola di Patate (per celiaci prodotti che siano certificati )
Procedimento
  1. Con l’aiuto di uno spremiagrumi, preparate il succo di arancia necessario. Trasferitelo in un pentolino e aggiungete lo zucchero. Miscelate con una frusta e unite la scorza grattugiata di due Arance non trattate.
  2. Mettete il composto su fuoco basso e iniziate a cuocere. Quando sarà leggermente tiepido versate la farina o la fecola setacciata e continuate a mescolare per non creare grumi. Cuocete fino al primo bollore o comunque fino a quando non si sarà ben addensata. Togliete dal fuoco e fate raffreddare.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/