Limone e Liquirizia

Melanzane Ripiene con Carne, Scamorza ed Erbe Aromatiche

Melanzane Ripiene con Carne, Scamorza ed Erbe Aromatiche
Un'esplosione di gusto per questi scrigni tutti da farcire. Un piatto ricco e succulento da servire come pasto unico. Vi consiglio di utilizzare la melanzana striata viola ovale. È considerata tra le varietà più prelibate e usate nella cucina, avendo pochi semi e una polpa bella soda. Perfetta per essere riempita e gustata in abbinamento ad altri sapori.
Write a review
Print
Ingredienti per 6 Melanzane
  1. 6 Melanzane
  2. 300 g di Carne Macinata di Vitello
  3. 1 Uovo Intero
  4. 100 g di Scamorza Affumicata
  5. 100 g di Latte
  6. 75 g di Pane Raffermo
  7. 40 g di Pomodori Secchi Sott’Olio
  8. Scorza di ¼ di Limone Non Trattato
  9. 4 Rametti di Timo
  10. 2 Rametti di Maggiorana
  11. 5/6 Foglie di Menta
  12. 3 Rametti di Prezzemolo
  13. 2 Spicchi di Aglio
  14. Q.b. di Sale e Pepe
  15. Q.b. di Olio e.v.o.
Procedimento
  1. Lavate le melanzane sotto acqua corrente e tagliate longitudinalmente la parte superiore per un1/4, in modo da ricavare una calotta. Prelevate la polpa con uno scavino, lasciandone attaccata alla buccia uno strato di circa 1 cm.
  2. Ricavate dalla polpa tanti cubetti e cuoceteli in una padella antiaderente con un filo d'olio. Condite di sale e pepe.
  3. Nel frattempo in una ciotola trasferite il pane raffermo precedentemente tagliato a fettine, versate il latte e lasciate assorbire per qualche minuto.
  4. Trascorso il tempo, strizzate bene con le mani e trasferitelo in un mixer. Aggiungete l’aglio, gli odori, la scorza del limone tritata finemente e i pomodori secchi. Azionate il mixer fino ad ottenere un composto omogeneo.
  5. In una ciotola capiente unite ora il composto ottenuto, la polpa delle melanzane, la carne macinata, l’uovo e la scamorza affumicata tagliata a cubetti. Condite di sale e amalgamate bene tutti gli ingredienti.
  6. Su una placca rivestita di carta forno adagiate le barchette di melanzane, versate un filo di olio sulla superficie, salate e farcite con il composto ottenuto.
  7. Cuocete con le calotte a parte in forno preriscaldato a 180° per circa 40-45 minuti o comunque fino a cottura. Sfornate e servite calde.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Baccalà alla Sorrentina

Secondi Piatti | 8 luglio 2018 | By

Baccalà alla Sorrentina
Tipica ricetta mediterranea da gustare tutto l'anno, può essere realizzata con diversi tipi di pesce, come i filetti di platessa o merluzzo. Oltre al gusto, il baccalà svela delle straordinarie proprietà nutritive. E’ un toccasana per il raffreddore, l’invecchiamento cellulare e dona energia e tonicità. Decisamente fonte migliore di proteine rispetto alla carne, considerate infatti che un etto di questo pesce, ne contiene 39 grammi in confronto ai 20 circa dell’alternativa bovina e suina. A questo si aggiunge un bassissimo contenuto di grassi, qualità che lo rende una pietanza perfetta anche nelle più rigide delle diete. Non è tutto però: il baccalà è ricco di lisina, un amminoacido essenziale che il corpo umano non può da solo sintetizzare, ma anche di calcio, Omega 3/6/9 e dell’insostituibile vitamina A.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 Ps
  1. 800 g di Baccalà Sotto Sale
  2. 5 Filetti di Alici Sott’Olio
  3. 8 Pomodori Maturi
  4. 75 g di Olive Nere Denocciolate
  5. 2 Cucchiai di Concentrato di Pomodoro
  6. 2 Spicchi di Aglio
  7. 4 Rametti di Prezzemolo
  8. Q.b. di Farina
  9. Q.b. di Olio e.v.o.
Procedimento
  1. Il Baccalà va tenuto a bagno in acqua fredda per almeno 36 ore, cambiando spesso l’acqua e riponendolo in frigorifero; questa operazione ci permette di dissalare e reidratare i filettoni. Trascorso il tempo scolate e asciugate con carta da cucina. Spellate ora il Baccalà; con una mano tenete forte la parte più sottile e con un coltello affilato staccate lentamente la pelle dalla polpa. Aiutandovi con una pinzetta togliete tutte le spine.
  2. Lavate i pomodori, eliminate il picciolo ed incidete a croce la parte superiore. Tuffateli in abbondante acqua bollente per circa 30/40 secondi e scolateli. Lasciateli intiepidire leggermente, fino a poterli maneggiare senza scottarvi, e con un coltellino tirate via la pelle che ricopre la polpa.
  3. Lavate ora il prezzemolo e tritatelo finemente con l’aglio su un tagliere, con un coltello o con la mezzaluna. In un’ampia padella versate qualche cucchiaio di olio, il trito ottenuto e i filetti di alice scolati e spezzettati. Portate su fiamma media e fate soffriggere dolcemente per un minuto appena. Aggiungete ora i pomodori pelati, schiacciandoli delicatamente con una forchetta e il concentrato di pomodoro. Unite anche le olive nere e aggiustate di sale se necessario. Cuocete coperto per circa 10 minuti, o comunque fino a quando non si sarà formato un bel sughetto denso e ristretto.
  4. Nel frattempo tagliate a pezzi il baccalà, per poi passarlo nella farina, facendola aderire bene su tutti i lati. Trasferitelo in padella con il vostro sughetto e fate cuocere per circa 8/10 minuti, a secondo della grandezza dei pezzi ottenuti. Se gradite, a fine cottura aggiungete dell’altro prezzemolo e un filo di olio a crudo.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Filetti di Maiale in Crosta Dorata

Filetti di Maiale in Crosta Dorata
Ecco un ottimo secondo piatto, poco costoso e dal gusto super. Che sia per le vostre cene in famiglia o per quelle informali tra amici, questa ricetta sarà un vero successo. La crosta croccante permette di isolare la carne e di non far fuoriuscire i succhi, in questo modo avremo un filetto morbido e succulento, avvolto da una crosta croccante e meravigliosamente gustosa. Se siete celiaci o dovete cucinare per loro, potete tranquillamente sostituire la farina normale con quella di riso.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 Ps
  1. 500 g di Filetto di Maiale
  2. 3 Uova Intere
  3. 60 g di Parmigiano Grattugiato
  4. 35 g di Burro Chiarificato
  5. 70 g di Farina 0 o Farina di Riso
  6. Q.b. di Sale
Procedimento
  1. Trasferite i vostri filetti in un piatto da portata, salateli da entrambi i lati e massaggiateli delicatamente con le mani, in modo da far sciogliere e penetrare il sale.
  2. In una ciotola sbattete le uova, prendete due piatti piani e in uno versata la farina, nell’altro il parmigiano.
  3. Immergete ogni filetto nell’uovo sbattuto, per poi passarlo nella farina, facendo in modo che questa aderisca uniformemente e battendoli poi con le mani, per togliere quella in eccesso. Inumiditeli passandoli di nuovo nell’uovo e poi traferite nel piatto con il parmigiano. Premete bene con il palmo della mano, facendo aderire il formaggio su tutti i lati.
  4. Prendete ora una padella e ponete prima il burro, poi il filetto di maiale, cuocete, su fiamma media, fino a quando non risulteranno ben dorati, girandoli una sola volta per lato. Servite immediatamente.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Coda di Rospo al Pompelmo Rosa e Arancia, con Vellutata di Patate e Zucchine Saltate

Coda di Rospo al Pompelmo Rosa e Arancia, con Vellutata di Patate e Zucchine Saltate
La rana pescatrice o coda di rospo è un pesce piuttosto pregiato, molto magro e dal sapore delicato. Purtroppo è caratterizzato da una grossissima porzione non edibile o di scarto che solitamente viene utilizzata per fumetti, brodi o zuppe. Ottime invece le frattaglie quali fegato e trippa. In commercio la trovate fresca o surgelata, privata della testa e con solo parte della pelle. Se non volete farvela pulire dal pescivendolo, basta semplicemente utilizzare un coltello ben affilato e dopo averla sciacquata sotto acqua corrente, togliere delicatamente la pelle cominciando dalla parte della schiena. Notevole il contenuto di Vitamina D e l’apporto di potassio che gli appartiene. E’ un pesce molto magro e poco calorico, si distingue per una netta prevalenza di acidi grassi polinsaturi della famiglia omega-3. Questa ricetta stupirà sia voi che i vostri ospiti, delicata con la vellutata di patate e ottimo l’abbinamento con gli agrumi che andrà a sgrassare e pulire il vostro palato, lasciando un senso di freschezza e un’armonia nel gusto.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 800 g di Coda di Rospo
  2. 2 Pompelmi Rosa
  3. 1 Noce di Burro
Per la Marinatura
  1. Succo di 1 Pompelmo Rosa
  2. Succo di 2 Arance
  3. 3 g di Zenzero Grattugiato
  4. Q.b di Bacche Rosa
Per la Vellutata di Patate
  1. 250 g di Patate
  2. 200 g circa di Brodo Vegetale
  3. 0,3 g di Zafferano in Polvere
  4. Q.b. di Olio e.v.o.
  5. Q.b. di Sale
Per le Zucchine
  1. 320 g di Zucchine
  2. 1 Spicchio di Aglio in Camicia
  3. Q.b. di Olio e.v.o.
  4. Q.b. di Sale
Procedimento
  1. In una ciotola trasferite il pesce e lasciate in infusione per 1 ora nel succo di pompelmo rosa e arancia, insieme allo zenzero grattugiato e qualche grano di bacca rosa schiacciata.
  2. Nel frattempo lessate le patate con la buccia in acqua leggermente salata, scolatele al dente, fatele raffreddare, sbucciatele e tagliatele a piccole fettine. Versatele in un bicchiere da mixer, unite il brodo bollente in cui avrete fatto sciogliere lo zafferano e qualche cucchiaio di olio, e con un frullatore ad immersione, lavorate il composto fino a ridurlo in una crema vellutata. Aggiustate di sale se necessario.
  3. Lavate e mondate le zucchine, quindi con l’apposito apparecchio riducetele a spaghetto. In una padella versate un filo di olio e lo spicchio di aglio in camicia. Portate su fuoco medio e quando l’aglio sarà diventato dorato aggiungete le zucchine. Condite di sale e portate a cottura.
  4. Trascorso il tempo, sgocciolate il pesce, asciugatelo tamponandolo delicatamente con carta assorbente, tagliatelo a porzione e ungete con un filo di olio. Fate cuocere in una padella ben calda per circa 5/6 minuti. Bagnate con la marinata filtrata e regolate di sale. Coprite e fate cuocere per ancora 8/10 minuti, girando il vostro pesce una sola volta. Togliete il pesce dalla padella, tenetelo in caldo, unite al fondo di cottura una noce di burro e fate ridurre il sughetto.
  5. Componete ora il piatto; versate la vellutata di patate nei piatti, adagiatevi le zucchine, sovrapponetevi i tranci di pesce e completate con cubetti di pompelmo rosa tagliati a vivo e un cucchiaio di sughetto.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Insalata Fredda di Lenticchie, Datterini, Rucola e Feta

Insalata Fredda di Lenticchie, Datterini, Rucola e Feta
Piatto sano, nutriente, saporito e fresco. Siamo soliti mangiare i legumi in inverno, soprattutto sotto forma di zuppe, vellutate o semplicemente cotti e mangiati caldi. Ma i legumi fonte di ricchezza a livello nutrizionale, non dovrebbero mai mancare sulle nostre tavole, anche in estate. Ecco allora un'ottima idea per consumarli freddi ad insalata, con l'aggiunta di ingredienti, che rendono il nostro piatto sfizioso, gustoso e colorato. Potete preparare questa insalata con largo anticipo e magari portarla per il vostro pranzo in ufficio o per le scampagnate fuori porta al mare o in montagna. Ottima per un pasto completo senza appesantirsi troppo.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 150 g di Lenticchie
  2. 150 g di Pomodori Datterini
  3. 45 g di Cipollato Fresco
  4. 80 g di Feta
  5. 80 g di Peperone Giallo
  6. 25 g di Rucola
  7. Q.b. di Brodo Vegetale
  8. Q.b. di Olio e.v.o.
  9. Q.b. di Sale e Pepe
Procedimento
  1. Sciacquate accuratamente le lenticchie sotto acqua corrente. In una pentola versate il brodo vegetale e una volta raggiunto il bollore, tuffate le lenticchie e portate a cottura su fuoco medio. Scolate, trasferite in una ciotola capiente, condite di olio, mescolate e fate raffreddare completamente.
  2. Trascorso il tempo, lavate e mondate le verdure. Tagliate in quattro i datterini per il senso della lunghezza, a piccoli cubetti invece, il peperone, il cipolloto fresco e la feta. Tritate finemente la rucola e unite tutti gli ingredienti alle lenticchie. Condite di sale e pepe e se necessario aggiungete altro olio. Coprite con pellicola e trasferite in frigorifero per almeno un'ora prima di essere servita.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/