Limone e Liquirizia

Filetti di Maiale in Crosta Dorata

Filetti di Maiale in Crosta Dorata
Ecco un ottimo secondo piatto, poco costoso e dal gusto super. Che sia per le vostre cene in famiglia o per quelle informali tra amici, questa ricetta sarà un vero successo. La crosta croccante permette di isolare la carne e di non far fuoriuscire i succhi, in questo modo avremo un filetto morbido e succulento, avvolto da una crosta croccante e meravigliosamente gustosa. Se siete celiaci o dovete cucinare per loro, potete tranquillamente sostituire la farina normale con quella di riso.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 Ps
  1. 500 g di Filetto di Maiale
  2. 3 Uova Intere
  3. 60 g di Parmigiano Grattugiato
  4. 35 g di Burro Chiarificato
  5. 70 g di Farina 0 o Farina di Riso
  6. Q.b. di Sale
Procedimento
  1. Trasferite i vostri filetti in un piatto da portata, salateli da entrambi i lati e massaggiateli delicatamente con le mani, in modo da far sciogliere e penetrare il sale.
  2. In una ciotola sbattete le uova, prendete due piatti piani e in uno versata la farina, nell’altro il parmigiano.
  3. Immergete ogni filetto nell’uovo sbattuto, per poi passarlo nella farina, facendo in modo che questa aderisca uniformemente e battendoli poi con le mani, per togliere quella in eccesso. Inumiditeli passandoli di nuovo nell’uovo e poi traferite nel piatto con il parmigiano. Premete bene con il palmo della mano, facendo aderire il formaggio su tutti i lati.
  4. Prendete ora una padella e ponete prima il burro, poi il filetto di maiale, cuocete, su fiamma media, fino a quando non risulteranno ben dorati, girandoli una sola volta per lato. Servite immediatamente.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Salsa di Peperoni Capperi e Pinoli

Salsa di Peperoni Capperi e Pinoli
La salsa di peperoni può essere usata per condire i vostri primi piatti, da spalmare su una fetta di pane per delle bruschette, oppure come crema di base per accompagnare e insaporire pesci lessi, polpettoni o uova. Il sapore è delicato e la sua consistenza vellutata. Questo è il momento giusto per realizzarla, perché periodo di stagione per i peperoni. Ricchi di Vitamina C e Betacarotene, sono un prodotto dalle mille caratteristiche salutari.
Write a review
Print
Ingredienti per 4/6 Ps
  1. 600 g di Peperoni Rossi
  2. 20 g di Capperi Soto Sale
  3. 30 g di Pinoli
  4. 1 Spicchio di Aglio
  5. 15 g di Olio e.v.o.
  6. 3 Rametti di Prezzemolo
  7. Q.b. di Sale
Procedimento
  1. Lavate e asciugate i peperoni, disponeteli su una placca rivestita di carta forno e infornate in forno preriscaldato a 200°C. Cuocete, girandoli spesso, fino a quando la parte esterna non si sarà ben abbrustolita su tutti i lati. Sfornate e trasferite in un recipiente coperto con pellicola; questa operazione vi permetterà di spellare i peperoni in modo facile e veloce. Lasciate riposare 15 minuti e poi procedete nel togliere la pelle, il picciolo, i semi e i filamenti bianchi all'interno.
  2. Nel frattempo sciacquate i capperi sotto acqua corrente, tostate i pinoli in una padella su fuoco medio e tritate finemente il prezzemolo.
  3. In un recipiente da mixer unite i peperoni puliti, i capperi sciacquati, i pinoli tostati, il prezzemolo e l'aglio. Condite di Olio e sale e con il frullatore ad immersione riducete fino ad ottenere una crema liscia e vellutata.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Coda di Rospo al Pompelmo Rosa e Arancia, con Vellutata di Patate e Zucchine Saltate

Coda di Rospo al Pompelmo Rosa e Arancia, con Vellutata di Patate e Zucchine Saltate
La rana pescatrice o coda di rospo è un pesce piuttosto pregiato, molto magro e dal sapore delicato. Purtroppo è caratterizzato da una grossissima porzione non edibile o di scarto che solitamente viene utilizzata per fumetti, brodi o zuppe. Ottime invece le frattaglie quali fegato e trippa. In commercio la trovate fresca o surgelata, privata della testa e con solo parte della pelle. Se non volete farvela pulire dal pescivendolo, basta semplicemente utilizzare un coltello ben affilato e dopo averla sciacquata sotto acqua corrente, togliere delicatamente la pelle cominciando dalla parte della schiena. Notevole il contenuto di Vitamina D e l’apporto di potassio che gli appartiene. E’ un pesce molto magro e poco calorico, si distingue per una netta prevalenza di acidi grassi polinsaturi della famiglia omega-3. Questa ricetta stupirà sia voi che i vostri ospiti, delicata con la vellutata di patate e ottimo l’abbinamento con gli agrumi che andrà a sgrassare e pulire il vostro palato, lasciando un senso di freschezza e un’armonia nel gusto.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 800 g di Coda di Rospo
  2. 2 Pompelmi Rosa
  3. 1 Noce di Burro
Per la Marinatura
  1. Succo di 1 Pompelmo Rosa
  2. Succo di 2 Arance
  3. 3 g di Zenzero Grattugiato
  4. Q.b di Bacche Rosa
Per la Vellutata di Patate
  1. 250 g di Patate
  2. 200 g circa di Brodo Vegetale
  3. 0,3 g di Zafferano in Polvere
  4. Q.b. di Olio e.v.o.
  5. Q.b. di Sale
Per le Zucchine
  1. 320 g di Zucchine
  2. 1 Spicchio di Aglio in Camicia
  3. Q.b. di Olio e.v.o.
  4. Q.b. di Sale
Procedimento
  1. In una ciotola trasferite il pesce e lasciate in infusione per 1 ora nel succo di pompelmo rosa e arancia, insieme allo zenzero grattugiato e qualche grano di bacca rosa schiacciata.
  2. Nel frattempo lessate le patate con la buccia in acqua leggermente salata, scolatele al dente, fatele raffreddare, sbucciatele e tagliatele a piccole fettine. Versatele in un bicchiere da mixer, unite il brodo bollente in cui avrete fatto sciogliere lo zafferano e qualche cucchiaio di olio, e con un frullatore ad immersione, lavorate il composto fino a ridurlo in una crema vellutata. Aggiustate di sale se necessario.
  3. Lavate e mondate le zucchine, quindi con l’apposito apparecchio riducetele a spaghetto. In una padella versate un filo di olio e lo spicchio di aglio in camicia. Portate su fuoco medio e quando l’aglio sarà diventato dorato aggiungete le zucchine. Condite di sale e portate a cottura.
  4. Trascorso il tempo, sgocciolate il pesce, asciugatelo tamponandolo delicatamente con carta assorbente, tagliatelo a porzione e ungete con un filo di olio. Fate cuocere in una padella ben calda per circa 5/6 minuti. Bagnate con la marinata filtrata e regolate di sale. Coprite e fate cuocere per ancora 8/10 minuti, girando il vostro pesce una sola volta. Togliete il pesce dalla padella, tenetelo in caldo, unite al fondo di cottura una noce di burro e fate ridurre il sughetto.
  5. Componete ora il piatto; versate la vellutata di patate nei piatti, adagiatevi le zucchine, sovrapponetevi i tranci di pesce e completate con cubetti di pompelmo rosa tagliati a vivo e un cucchiaio di sughetto.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Melanzane al Sesamo

Melanzane al Sesamo
Le protagoniste di questo piatto sono proprio loro, le melanzane. E per far si che siano belle fresche, prima di comprarle occorre controllare che la parte con il picciolo non sia secca e sia bene attaccata al frutto. Non deve presentare ammaccature e la buccia deve essere ben tesa. Tonde o lunghe, chiare o scure, le melanzane hanno in comune la consistenza, tendenzialmente spugnosa, e il sapore che vira tra l’amaro e il piccante, a seconda della varietà. La buona quantità di fibre ne fa un ortaggio consigliato in caso di stipsi; ha virtù depurative e capacità diuretiche dovute anche alla grande quantità d’acqua che contiene. La buccia può essere consumata ed è una buona fonte di sostanze nutritive. Ecco perché in questa ricetta preferisco lasciarla e utilizzare melanzane striate che al palato sono meno amare e con una quantità di semi inferiore alle altre. Straordinariamente buone accompagnate da questa salsa realizzata con semi di sesamo e zenzero, altri ingredienti dalle grandi propietà.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 1200 g di Melanzane Striate
  2. 3 Rametti di Prezzemolo
  3. 2,5 g di Zenzero Fresco
  4. 20 g di Semi di Sesamo
  5. Q.b. di Olio e.v.o.
  6. Q.b. di Sale
Procedimento
  1. Lavate le melanzane e tagliatele per il lungo a fette di 1 cm di spessore. Cuocete su una piastra ben calda, possibilmente, girandole una sola volta.
  2. Nel frattempo in una padella versate i semi di sesamo e tostali su fiamma media. Trasferiteli in una ciotola e unite il prezzemolo lavato e tritato finemente, lo zenzero grattugiato, l’olio di oliva e del sale. Miscelate per amalgamare bene gli ingredienti.
  3. Una volta che le melanzane saranno cotte, adagiatele su di un piatto da portata e aiutandovi con un pennello da cucina irrorate con la l’olio aromatizzato. Servite calde.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Pesto di Zucchine Pistacchi Limone Menta e Pecorino

Pesto di Zucchine Pistacchi Limone Menta e Pecorino
Quando una ricetta ha come ingrediente una verdura, cerco sempre di realizzarla nella loro stagione di maturazione. Ebbene, questo è il periodo delle zucchine e io cercavo un valido sostituto del classico pesto al basilico. Lo ho realizzato per condire un primo piatto, ma a mio parere, è una salsa abbastanza versatile, la trovo ottima per delle bruschette o per accompagnare alcuni tipi di pesce. Si mantiene tranquillamente in frigo per alcuni giorni, abbiate solo l'accortezza di trasferirlo in un vasetto chiuso e coperto di olio. La menta e il limone conferiscono quel tocco di freschezza in bocca che rimane anche dopo terminato il boccone. Vi assicuro che il vostro primo piatto sarà ottimo, e se di vostro gradimento abbinate della pasta dai formati piccoli.
Write a review
Print
Ingredienti per circa 4 ps
  1. 230 g di Zucchine
  2. 20 g di Pistacchi
  3. 3 Foglioline di Menta
  4. Scorza Grattugiata di 1/2 Limone non Trattato
  5. 10 g di Pecorino Grattugiato Semi Stagionato
  6. 30 g di Olio e.v.o.
  7. Q.b. di Sale e Pepe
Procedimento
  1. Lavate e mondate le zucchine, quindi tagliatele nel senso della lunghezza in fette spesse circa 1/2 cm. Fate scaldare una griglia e disponete sopra le verdure, cuocetele per circa 5 minuti per lato.
  2. Trascorso il tempo, tagliatele a pezzettini e trasferitele in un bicchiere da mixer. Unite i pistacchi, le foglioline di menta, la scorza del limone, il pecorino e l'olio di oliva. Condite di sale e pepe e con un frullatore ad immersione riducete in un composto cremoso.
  3. Qualora dovesse risultare troppo denso aggiungete dell'altro olio o dell'acqua calda. Assaggiate e se ritenete opportuno aggiustate di sale e pepe.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/