Limone e Liquirizia

Tiramisu’ in Coppa alle Fragole e Cioccolato Bianco

 

Tiramisu' in Coppa alle Fragole e Cioccolato Bianco
Il dolce al cucchiaio più amato nella pasticceria italiana, presentato con varianti più adatte alla bella stagione. L'utilizzo dei pavesini rispetto ai savoiardi rende il nostro dolce più leggero e gustoso perché capaci di supportare meglio l'inzuppo. Le fragole con il mascarpone sono insieme qualcosa di stupendo, da non sottovalutare inoltre che in questo modo è un dolce adatto anche ai bambini e a chi non piace il caffè. Questa volta lo ho servito in delle coppe e decorate molto semplicemente con riccioli di cioccolato bianco, una bella fragola tagliata a ventaglio e inserimento di biscotti. Naturalmente con lo stesso procedimento potete realizzare un dolce con la forma rettangolare o rotonda del classico tiramisù.
Write a review
Print
Ingredienti per circa 8 Coppe
  1. 4 Tuorli
  2. 9 Cucchiai di Zucchero Semolato
  3. 500 g di Mascarpone
  4. 3 Albumi
  5. 125 g di Pavesini
  6. 650 g di Fragole
  7. 35 g di Cioccolato Bianco
  8. Succo di 1 Limone
Procedimento
  1. Togliete eventuali parti ammaccate dalle fragole, lavate con acqua fredda e lasciatele asciugare bene.
  2. Privatele ora del picciolo, e unendole in una ciotola tagliatele a pezzettini.
  3. Unite il succo del limone e 5 cucchiai di zucchero; mescolate, coprite con pellicola e fate riposare in frigo per almeno 4 ore.
  4. Trascorso il tempo separate i tuorli dagli albumi, tenendo conto che di albumi ne occorrono soltanto tre. Con le fruste elettriche montate i tuorli insieme al restante zucchero, fino a ottenere una crema chiara e spumosa. Unite quindi il mascarpone e miscelate al composto.
  5. Occupatevi ora degli albumi montandoli a neve e incorporateli al composto utilizzando una spatola e compiendo movimenti delicati dal basso verso l'alto.
  6. Prelevate il liquido ottenuto dalle vostre fragole e prendete delle coppe. Stendete sul fondo un po' di crema al mascarpone, adagiatevi alcune delle vostre fragole e ricoprite con i pavesini bagnati nel liquido. Fate un altro strato di crema, fragole e pavesini, fino a chiudere con uno strato di crema al mascarpone. Livellate aiutandovi con una spatola, cospargete la superficie con del cioccolato bianco precedentemente sminuzzato e decorate con una fragola tagliata a ventaglio e dei biscotti. Riponete in frigo e fate riposare per alcune ore prima di servire.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Plumcake al Cocco e More di Gelso

 

Plumcake al Cocco e More di Gelso
Salve amici, e dopo la marmellata di more di gelso, potevo non provare a farci qualche dolce ? Devo ammettere che è stata un'idea formidabile. Questo Plumcake è straordinario al nostro palato. Soffice, profumatissimo, delicato, leggero. Il mio intento era quello di fare un dolce per la colazione ma non abbiamo resistito e si è rivelato un ottimo fine pasto e una golosa merenda. Per chi non ha la possibilità di reperire questi frutti, potete realizzare questa ricetta con altra idonea, come fragole, frutti di bosco, lamponi, ciliegie. Mettete magari uno yogurt dello stesso sapore.
Write a review
Print
Ingredienti per uno stampo da 30x10x6
  1. 3 Uova
  2. 250 g di Zucchero Semolato
  3. 250 g di Farina
  4. 125 g Farina di Cocco
  5. 1 Bustina di Lievito in Polvere per Dolci
  6. 250 g di Yogurt ai Frutti di Bosco
  7. 125 g Olio di Semi di Girasole
  8. Scorza Grattugiata di metà Arancia
  9. 250 g More di Gelso
  10. Q.b. di Zucchero a Velo per decorare
Procedimento
  1. Lavate accuratamente le more sotto acqua corrente. Asciugate con della carta da cucina e aiutandovi con delle forbici tagliate il picciolo.
  2. In una ciotola unite le uova con lo zucchero e montate fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungete i due tipi di farina e il lievito in polvere precedentemente setacciato. Mescolate fino a completo assorbimento degli ingredienti. Versate ora l'olio di semi, lo yogurt ai frutti di bosco e la scorza grattugiata dell'arancia. Continuate a miscelare e delicatamente per ultimo unite le more di gelso.
  3. Imburrate il vostro stampo da plumcake e versate il composto ottenuto. Infornate a 180° C in forno preriscaldato per circa 45 minuti. Fate sempre e comunque la prova stecchino.
  4. Sfornate, lasciate raffreddare e togliete dallo stampo. Spolverizzate la superficie con lo zucchero a velo e servite.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Brioche

 

Brioche
Deliziose Brioche per la prima colazione.
Write a review
Print
Ingredienti per l'Impasto
  1. 500 ml di Latte
  2. 1000 g di Farina Panettone o Farina Manitoba
  3. 200 g di Zucchero Semolato
  4. 150 g di Burro Ammorbidito
  5. 2 Uova Intere
  6. 25 g di Lievito di Birra
  7. Semi di 1 Bacca di Vaniglia
  8. Scorza grattugiata di 1 Limone non trattato
Ingredienti per la Crema Pasticcera
  1. 2 Tuorli
  2. 1 Uovo intero
  3. 60 g di Farina 0
  4. 20 g di Fecola di Patate
  5. 1/2 Litro di Latte fresco
  6. Succo e Scorza grattugiata di 1/2 limone non trattato
  7. 150 g di Zucchero
  8. Bacca di Vaniglia
Per Decorare
  1. Q.b. di Zucchero in Granella
  2. Q.b. di Gelatina
Preparazione
  1. Fate sciogliere il lievito nel latte appena tiepido, aggiungete un pizzico di zucchero e fate riposare coperto con pellicola per circa 15 minuti.
  2. Disponete la farina nella ciotola dell'impastatrice o su di un piano da lavoro. Unite lo zucchero e miscelate, aggiungete il burro ammorbidito a piccoli pezzetti ed iniziate a lavorare. Versate ora le uova precedentemente sbattute, il latte con il lievito, i semi di vaniglia e la scorza grattugiata del limone.
  3. Impastate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Formate una palla, trasferitela in una ciotola coperta con un panno morbido e lasciate lievitare fino al raddoppio.
  4. Trascorso il tempo dividete l'impasto in tante pezzature di uguale peso, Stendete ogni pallina formando dei bastoncini e formate le vostre brioches disponendo il bastoncino a spirale.
  5. Trasferitele su una placca rivestita con carta da forno e coprite per l'ultima lievitazione.
  6. Nel frattempo occupatevi della Crema Pasticcera; In una ciotola montate le uova, i tuorli e lo zucchero usando se possibile una frusta elettrica.
  7. Aggiungete poi la farina e la fecola setacciate, continuate ora a mescolare con una frusta manuale e infine unite la scorza e il succo del limone.
  8. Quando il composto risulta omogeneo versate a filo il latte fatto scaldare insieme alla bacca di vaniglia.
  9. Ponete su fuoco basso e continuate a mescolare fino a quando la crema non sarà pronta.
  10. Coprite subito con della pellicola a contatto e lasciate raffreddare.
  11. Prendete ora le vostre brioche lievitate e aiutandovi con una sac a poche, ricoprite la superficie di crema pasticcera. Infornate a 170°C in forno preriscaldato per circa 20/25 minuti o comunque fino a doratura. Il tempo di cottura sarà variabile in base alla grandezza delle pezzature.
  12. Sfornate, spennellate con della gelatina neutra e spolverizzate con zucchero a granella.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Ciambella Soffice All’Arancia

 

Ciambella Soffice All'Arancia
Eccomi qua con una torta sofficissima e dal gusto esplosivo che ha come protagonista l'arancia. Questo frutto invernale originario della Cina e del Sud Est Asiatico è oggi l'agrume più diffuso nel mondo e se ne coltivano centinaia di varietà. Alcuni frutti sono a polpa bionda, altri a polpa rossa, alcuni più grandi e più belli, altri di aspetto più modesto e dalla buccia più sottile, ci sono tipi più succosi e adatti per realizzare spremute, altri più adatti da mangiare in tavola . Solo in Italia più di venti varietà vengono coltivate come frutta da tavola e altrettante per spremuta. Fonte di una grande quantità di Vitamina C e di proprietà benefiche
Write a review
Print
Ingredienti per una tortiera da 26 cm di diametro
  1. 150 g di Farina 00
  2. 150 g di Maizena
  3. 250 g di Zucchero semolato
  4. 5 Tuorli
  5. 3 Albumi
  6. 170 g di Latte Intero Fresco
  7. 140 g di Olio di Semi di Girasole
  8. Scorza Grattugiata di 3 Arance non Trattate
  9. 1 Bustina di Lievito per Dolci
  10. Semi di ½ Bacca di Vaniglia
  11. 1 Pizzico di Sale
Per lo Sciroppo
  1. Succo di 3 Arance
  2. 100 g di Zucchero Semolato
Per la Glassa all’Arancia
  1. 150 g di Zucchero a Velo
  2. Q.b. di Succo di Arancia
Procedimento
  1. Separate i tuorli dagli albumi e setacciate insieme la farina con la maizena e il lievito. In una ciotola versate i 5 tuorli con lo zucchero semolato e montate con l’aiuto di una frusta elettrica, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungete il latte e a seguire le farine setacciate.
  2. Continuando a montare con le fruste, unite anche l’olio. Incorporate ora con una spatola e con movimenti dal basso verso l’alto, i tre albumi precedentemente montati a neve insieme al pizzico di sale. Per ultimo inserite la scorza grattugiata delle arance e i semi di vaniglia.
  3. Versate il composto in uno stampo leggermente imburrato e infornate a 180°C in forno statico e preriscaldato per circa 40 minuti. Controllate la cottura inserendo all’interno della torta uno stecchino ( se lo stecchino nel toglierlo risulterà asciutto la nostra ciambella sarà pronta, altrimenti continuate la cottura controllando di tanto in tanto ).
  4. Nel frattempo prepariamo lo sciroppo; versate il succo con lo zucchero in un pentolino e portate a bollore per qualche minuto su fiamma media. Fate raffreddare completamente.
  5. Trascorso il tempo di cottura, sfornate la torta e fate intiepidire. Togliete dallo stampo, adagiate su un piatto da portata e bagnatela con tutto lo sciroppo a disposizione in modo uniforme su tutta la superficie. Lasciate riposare per almeno due ore. Il mio consiglio è quello di farla la sera prima per il giorno successivo. Al momento di servire preparate la glassa; unite lo zucchero a velo con qualche goccia di succo di arancia e iniziate a montare con le fruste elettriche. Aggiungete poco succo alla volta fino ad ottenere un composto liscio, lucido e abbastanza consistente. Versate sulla torta e spolverizzate con della scorza di arancia grattugiata.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Castagnole

 

Castagnole
Write a review
Print
Ingredienti per circa 30 pz
  1. 300 g di Farina 00
  2. 100 g di Uova
  3. 65 g di Burro morbido
  4. 150 g di Ricotta mista
  5. 80 g di Zucchero semolato
  6. Scorza grattugiata di 1 Limone non trattato
  7. Scorza grattugiata di 1 Arancia non trattata
  8. Semi di 1/2 Bacca di Vaniglia
  9. 2 Cucchiai di Rosolio di Cannella
  10. 1 Pizzico di Sale
  11. 8 g di Lievito in polvere
  12. Q.b.Olio di Arachidi per friggere
Per la decorazione vi occorre inoltre
  1. Alchermes
  2. Zucchero Semolato e Zucchero a Velo
Procedimento
  1. In una ciotola capiente miscelate lo zucchero, il lievito e la farina setacciata. Unite la Ricotta e il Burro ammorbidito, continuando a mescolare unite prima le uova, la scorza grattugiata degli agrumi, i semi di vaniglia, il rosolio di cannella e il pizzico di sale. Lavorate l'impasto fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, coprite con pellicola e fate riposare in frigo per circa 1 ora.
  2. Trascorso il tempo versate l'olio di Arachidi in una pentola non troppo larga e alta. Accendete il fuoco e portate l'olio a una temperatura di 170°C. Il modo migliore per misurarla è utilizzare un termometro a immersione, ma esiste anche il metodo empirico del pezzetto di pane raffermo di 1 cm di lato: più rapidamente diventa di un bel colore dorato e più caldo è l'olio. ( 170/175°C dorerà in 15/18 secondi ). Aiutandovi con un cucchiaio o più semplicemente con le mani, prelevate un po' di impasto e arrotolando create delle sfere dal diametro di 3 cm circa.
  3. Da tenere sempre in considerazione di friggere in olio abbondante, pochi pezzi per volta e di alzare la fiamma per i 10/15 secondi successivi all’immersione degli alimenti, questo perché naturalmente, ogni qual volta, la temperatura si abbassa automaticamente di circa 40°C. Inoltre; girate l’alimento il meno possibile, l’ideale è una volta soltanto, questo eviterà che si impregni di olio. Una volta cotto trasferitelo immediatamente su carta assorbente.
  4. Potete realizzare le vostre castagnole in due versioni; spolverizzarle semplicemente con dello zucchero a velo, oppure come io le adoro, passate nell'alchermes e poi nello zucchero semolato. Il giorno dopo saranno ancora più buone.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/