Limone e Liquirizia

Burrata con Chips Croccanti di Riso Venere, Pistacchi e Limone

Burrata con Chips Croccanti di Riso Venere, Pistacchi e Limone
La Burrata è Burrata ma questa è un'opera d'arte di bontà !! La croccantezza delle Chips di Riso Venere con la morbidezza della burrata crea un connubio divino. Inoltre abbiamo la scorza del limone e il sapore dei pistacchi che vanno a contrastare la "grassezza" di questo formaggio. Potete tranquillamente creare le vostre chips con del riso bianco piuttosto che con quello nero, oppure guarnire con altra tipologia di frutta secca o semi vari. Adatte anche per un aperitivo sfizioso o per accompagnare piatti di pesce come il salmone o insalate a base di finocchi e frutta.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
  1. 4 Burrate
  2. 125 g di Riso Venere
  3. 20 g di Pistacchi
  4. Scorza Grattugiata di 1Limone non Trattato
  5. 1 Pizzico di Paprika Dolce
  6. Q.b. di Sale
  7. Q.b. di Olio e.v.o
Procedimento
  1. Portate a bollore abbondante acqua leggermente salata, tuffate il riso e portate a cottura. Scolate avendo cura di tenere da parte la sua acqua. In un bicchiere da mixer versate il riso e poca acqua di cottura, con un frullatore ad immersione riducetelo in crema, aggiungendo altra acqua se necessario.
  2. Tagliate un foglio di carta forno da cm 45x30. Adagiatelo su di un piano da lavoro, bagnato leggermente. In questo modo il foglio aderirà meglio alla superficie agevolandovi il lavoro. Trasferite su di esso la crema di riso e aiutandovi con una spatola create una chips sottilissima a ricoprire tutto il foglio di carta. Il consiglio è quello di bagnare spesso la lama della spatola, così da riuscire a stendere meglio il composto.
  3. Tritate ora grossolanamente i pistacchi. Evitate di comprare la granella piuttosto che i frutti interi. Essendo la granella troppo fine si brucerebbe poi in forno con troppa facilità. Spolverizzateli sulla vostra cialda di riso insieme alla scorza grattugiata del limone. Con un po' di attenzione riportate il foglio sulla placca e infornate in forno preriscaldato a 200°C per circa 20/25 minuti. Controllate sempre la cottura e la croccantezza prima di toglierla dal forno. Fate raffreddare
  4. Su di un piatto da portata adagiate la burrata, condite con un filo di olio a crudo e un pizzico di paprika dolce. Terminate con le chips croccanti di riso, spezzettate con le mani.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Grissini con Pomodori Secchi e Granella di Pistacchi

 

Grissini con Pomodori Secchi e Granella di Pistacchi
Bentrovati Amici cari, spero che le vostre feste siano trascorse piacevolmente. Io con grande gioia ho passato il Capodanno nell' affascinante e fredda Torino. Ho cercato di visitare più cose possibili e naturalmente di mangiare i piatti appartenenti alla tradizionale cucina piemontese 😉. Oltre alla Toma, alla Bagna Coada, ai Gianduiotti e alla Tarte Tatin, uno dei prodotti più celebri e diffuso è il Grissino. È nato nel 1679, per ragioni di necessità, in quanto il futuro re Vittorio Amedeo ll, per motivi di salute non riusciva a digerire la mollica del pane. Il successo di questo prodotto fu immediato. Ne esistono di diverse forme, con impasti e aromi diversificati. Questi che io vi propongo ne sono un esempio.......li ho sgranocchiati tutti come un criceto !!
Write a review
Print
Ingredienti per circa 20 pz
  1. 300 g di Farina
  2. 300 g di Patate lesse
  3. 25 g di Olio e.v.o.
  4. 150 g di Burro morbido
  5. Q.b. di Sale e Pepe
  6. 60 g di Pomodori Secchi sott'olio
Ingredienti per la finitura
  1. 1 Albume
  2. 40 g di Granella di Pistacchi
  3. 50 g di Pomodori Secchi sott'olio
Procedimento
  1. In una ciotola mescolate la farina, le patate lesse fatte raffreddare e passate allo schiaccia patate, l'olio, il burro morbido e i pomodori secchi fatti scolare dal propio olio e tagliati a piccoli cubetti.
  2. Condite di sale e pepe, amalgamate bene tutti gli ingredienti, coprite con pellicola e fate riposare in frigorifero per almeno una ora.
  3. Nel frattempo scolate e riducete a piccoli pezzettini i pomodori restanti ed uniteli alla granella di pistacchi.
  4. Trascorso il tempo infarinate leggermente un piano da lavoro, dividete l'impasto in piccoli panetti da 45 g cadauno, poi in strisce e lavorate arrotolandole con le mani, ottenendo così dei grissini piuttosto grossolani.
  5. Disponete su una placca rivestita con carta forno e spennellate la parte a vista con l' albume.
  6. Cospargete la superficie con il composto ottenuto di pomodori e pistacchi, infornate in forno statico e preriscaldato a 180 C per circa 20 minuti o comunque fino a doratura.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Rollè di Tacchino farcito con Pistacchi e Mandorle su Riduzione di Vino Rosso

Secondi Piatti | 24 novembre 2016 | By

 

Rollè di Tacchino Farcito con Pistacchi e Mandorle su Riduzione di Vino Rosso
Il Petto di Tacchino è una carne che si presta a mille preparazioni e a svariati gusti in abbinamento. Io lo preferisco a quello di Pollo perché resta più morbido e succoso. Si avvicinano le feste e come ogni anno provo ricette per il Pranzo di Natale. Questa è davvero perfetta: originale, buonissima, leggera, economica, facile da abbinare ad ogni tipo di contorno e soprattutto si può preparare in largo anticipo. Provatelo,anche per una cena speciale o romantica.
Write a review
Print
Ingredienti per 4 ps
Per il rolle'
  1. 450 g petto di tacchino intero
  2. 200 g di arista di maiale
  3. 15 g di pistacchi interi
  4. Zeste di 1/4 di arancia
  5. 15 g di mandorle pelate
  6. 75 g di speck a fette sottili
  7. 1/2 cipolla bianca
  8. 3 foglie di salvia
  9. Sale e Pepe
  10. Olio e.v.o
  11. Vino bianco per sfumare
Per la riduzione di vino rosso
  1. 40 g di burro
  2. 1/2 cipolla
  3. 2 rametti di timo
  4. 4 foglie di salvia
  5. 200 g di vino rosso
  6. 40 g di farina
  7. 210 g di brodo vegetale
  8. Sale
Procedimento
  1. Disponete il petto di tacchino aperto e battuto su un piano da lavoro. Con un coltello ricavate un rettangolo e condite con sale e pepe macinato al momento.
  2. In un cutter da cucina frullate la carne in eccesso che avete tolto dal petto insieme al pezzo di arista e condite con olio e sale. Trasferite il composto in una ciotola e unite i pistacchi, le mandorle e le zeste di arancia tritate finemente. Cospargete in modo uniforme su tutta la superficie del tacchino, arrotolate e rivestite il rolle' con le fette di speck.
  3. Legate con uno spago da cucina come fareste per un arrosto classico e trasferite in una casseruola dai bordi alti. Condite con abbondante olio, sale, pepe, la cipolla e la salvia tritate finemente e fate rosolare.
  4. Una volta che il tacchino sarà rosolato su tutti i lati, sfumate con il vino bianco, fate evaporare, chiudete con un coperchio e portate a cottura. Aggiungete poco alla volta dell' acqua calda per non farlo asciugare.
  5. Nel frattempo prepariamo la riduzione di vino rosso; fate soffriggere la cipolla tritata con 20 g di burro, aggiungete il vino, il timo e la salvia in foglie spezzettate, salate e cuocete fino a quando il vino non si sarà ridotto di 2/3 rispetto alla quantità iniziale. A parte lavorate il burro restante e fatto sciogliere con la farina. Aggiungete il composto nel tegame del vino insieme al brodo e lasciate cuocere fino a quando la salsa non avrà raggiunto la giusta consistenza. Passate ora al colino e lasciate da parte.
  6. Quando la carne avrà raggiunto la cottura, spegnete e lasciate raffreddare per qualche minuto. Trasferite su un tagliere, eliminate lo spago e tagliate a fette spesse circa 1/2 centimetro. In un piatto da portata mettete prima la riduzione di vino, sopra le fette di rolle' e irrorate con la salsa di cottura.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/

Muffins Speziati con Fragole, Meringa e Granella di Pistacchi

 

Muffins Speziati con Fragole, Meringa e Granella di Pistacchi
Questi dolcetti potete mangiarli a colazione, a merenda o a fine pasto accompagnati da un caffè. In questa primavera ho piantato in dei vasi collocati poi sul mio terrazzo delle piantine di Fragole tipo 4 stagioni; queste usate nella ricetta sono i primi frutti raccolti. Hanno un sapore meraviglioso….dolcissimo e succolente. In questi Muffins ho voluto accompagnarle con delle spezie e con una meringa soffice e al tempo stesso croccante dato dalla granella di Pistacchi.
Write a review
Print
Prep Time
25 min
Cook Time
40 min
Total Time
1 hr 5 min
Prep Time
25 min
Cook Time
40 min
Total Time
1 hr 5 min
Ingredienti ( per 12 muffins )
  1. 250 g di farina 00
  2. 125 g di zucchero semolato
  3. 250 ml di latte
  4. 1 uovo
  5. 1 pizzico di sale
  6. 200 g di fragole
  7. 60 g di burro
  8. 1 bustina lievito vanigliato
  9. 1 arancia non trattata
  10. 1 cucchiaino di cannella
  11. granella di pistacchi per guarnire q.b.
Per la meringa
  1. 2 albumi
  2. 120 g zucchero a velo
  3. 1 pizzico di sale
Procedimento
  1. Lavate e asciugate le fragole per poi tritarle grossolanamente ; imburrate i stampini per muffins o quelli di alluminio usa e getta.
  2. In una ciotola setacciate la farina con il lievito, unite lo zucchero, l'uovo, il burro morbido e il sale. Con le mani amalgamate il composto fino a quando non risulterà granuloso. Aggiungete poi a filo il latte, la scorza grattugiata dell'arancia e profumate con la cannella
  3. Con una frusta manuale continuate a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Incorporate ora delicatamente le fragole.
  4. Versate il composto nei stampini e cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti. Sfornate, lasciate raffreddare e poi toglieteli dai stampini
  5. A questo punto prepariamo la meringa; montate con una frusta gli albumi con un pizzico di sale a neve semi ferma; unite lo zucchero a velo e continuate a montare fino a che gli albumi non diventano lucidi e densi.
  6. Coprite la calotta dei muffins con la meringa , spolverizzateli con la granella di pistacchi e adagiateli su una teglia per poi passarli al forno caldo a 200° per 6/7 minuti. Potete servirli sia tiepidi che freddi.
Limone e Liquirizia http://www.limoneeliquirizia.net/